Cabine armadio: guida alla progettazione

Le cabine armadio sono una soluzione comoda e di successo se si vuole avere un armadio sempre ordinato e godere di spazio.

Oggigiorno le cabine armadio rappresentano una soluzione alla moda e preferita in molte case rispetto al classico armadio perché si tratta di un mini ambiente, ritagliato nella camera da letto, completamente dedicato agli abiti e accessori.

Nelle cabine armadio, lo spazio a disposizione consente di variare l’organizzazione e, è di certo una soluzione molto attrezzata.

Le cabine armadio posso anche essere componibili e/o modulari offrono la possibilità di razionalizzare gli spazi disponibili, creare soluzioni personali ed estremamente funzionali, dotate di ogni tipo di accessorio, come cassettiere, vassoi portaoggetti, contenitori, scatole, in modo da avere sempre tutto a portata di mano.

La possibilità di creare una cabina armadio dipende molto dalla forma e dalle dimensioni della stanza e ovviamente dalla posizione di porte e finestre.

Ad esempio, in presenza di una stanza rettangolare, è possibile realizzare una cabina a tutta parete chiudendo uno dei lati corti, di fronte o alle spalle del letto.

Cabine armadio: design e stile

Anche molti geometri, architetti e professionisti del settore arredo, sensibili alla valorizzazione dell’ambiente, alla ricerca di modularità completamente personalizzabili, al completamento di una vastissima gamma di accessori e finiture che rispondono a ogni scelta di stile: queste le caratteristiche delle nuove cabine armadio che permettono di avere uno spazio guardaroba pratico ed efficiente, capace di adattarsi nel tempo a esigenze e contesti diversi. Pensiamo infatti alle cassettiere, ripiani e vassoi.

Le prime cabine armadio sono proposte a versione sospesa, d’appoggio a terra e su ruote. Il numero di cassetti dipende da spazio ed esigenze, la loro altezza è in funzione del contenuto: circa 30 cm per felpe e maglioni, 14-15 cm per riporre le camicie, che stanno bene anche a vista sui vassoi. E’ importante che questi scorrano su guide silenziose e che siano dotati di freno ammortizzato.

I ripiani delle cabine armadio hanno spessore di 3-6 cm, con una profondità media di 50 cm. Possono essere anche attrezzati con accessori come ganci per le cravatte e cinture o barre estraibili per appendere i pantaloni. Anche la base viene sfruttata perché vi possono trovare posto scarpe o scatole multiuso.

Cabine armadio

Le ante scorrevoli delle cabine armadio possono sostituire intere pareti e rappresentano una scelta scenografica. Ma in caso di ambienti piccoli diventano anche un elemento salva spazio: si elimina l’ingombro del battente e tutto il vano può essere sfruttato per attrezzare la cabina. Massima flessibilità è offerta sai sistemi realizzati con montanti in metallo che assecondano facilmente anche l’esigenza di modificare la composizione in momenti successivi.

Le attrezzature, composte da moduli di tipologia e dimensioni differenti, si possono infatti assemblare a piacere per utilizzare al massimo i centimetri a disposizione. Completo di boiserie il sistema a cremagliera è sistematicamente funzionale: i vari moduli vengono ancorati a staffe agganciate a loro volta a profili in metallo. In questo modo i diversi elementi possono essere sistemati in verticale nella massima libertà.

Oltre all’illuminazione diffusa, i faretti incassati nei ripiani e nei top o i led incorporati nelle parre appendiabiti assicurano una fonte di luce puntuale. La struttura della cabina può essere in rovere melange, in legno naturale, infatti sono da preferire i colori chiari, neutri, ed i cassetti con i frontali in vetro, veramente molto belli. Il guardaroba è praticamente realizzabile su misura.

Cabine armadio moderne

Se si decide di creare una cabina armadio anzitutto bisogna pensare allo spazio e successivamente individuare la stanza più adatta anche se solitamente si preferisce creare una cabina armadio all’interno della propria camera da letto o comunque adiacente.

La cabina armadio è spesso vista come una valida alternativa al classico armadio e per questa stanza si possono creare delle pareti in cartongesso, oppure, altra alternativa, in gas beton. Il cartongesso è ideale per i lavori fai-da-te e da qui è possibile progettare la cabina armadio, ovvero il suo interno.

In una cabina armadio servono mensole, ripiani, appendiabiti, supporti, cassettiere,nei quali riporre vestiti, scarpe, coperte, e altro ancora, soprattutto dobbiamo tenere presente che una cabina armadio ha bisogno di tanta luce, di conseguenza dobbiamo pensare all’illuminazione.

Le cabine armadio possono essere modulari e componibili e comunque offrono la possibilità di poter essere personalizzate; l’anta ad esempio, di può adattare allo stile dell’arredamento e può essere battente o scorrevole, a specchio, a libro, come più si adatta alle esigenze.

Dobbiamo anche dire che lo spazio per una cabina armadio va calcolato in base alle persone che ne devono usufruire, possiamo indicativamente calcolare, per una sola persona la misura minima di 130 x 150 per arrivare invece ad adibire una vera stanza. Le strutture interne spesso sono componibili questo permette di poter adattare lo spazio seconde le proprie esigenze.

Dobbiamo però tenere presente che l’ingombro maggiore è dato da giacche, cappotti e coperte, quindi è bene pensare ad ampie scaffalature e spazi appositi per le lunghezze dei cappotti. Le ante battenti, ad esempio, sono quelle tradizionali, semplici da chiudere e da aprire ma sono anche le più ingombranti, mentre le ante pieghevoli delle cabine armadio a libro, sono quelle che una volta aperte, occupano metà dello spazio.

Cabine armadio progetto

Possiamo inoltre dire che la diversità tra una cabina armadio e l’altra, sta nello stile delle ante, infatti a seconda che le ante sia a vetro, invece che a specchio o oppure il legno, la cabina armadio si può definire moderna oppure tradizionale nello stile.

Cabine armadio e organizzazione spazi

La progettazione degli spazi interni dipende molto dalle abitudini personali. Chi indossa soprattutto abiti e capi spalla dovrà puntare su vani di ampie dimensioni da attrezzare prevalentemente con barre appendiabiti. Al contrario, chi predilige un abbigliamento casual, composto perlopiù da indumenti che si ripongono piegati, deve orientarsi su ripiani e cassetti che si adattano bene anche a moduli di larghezza più contenuta.

Per facilitare l’installazione dell’attrezzatura, ed evidentemente combinare la disposizione adattandola a nuove esigenze, alcuni sistemi prevedono fianchi perforati su tutta l’altezza.

Cabine armadio soluzioni

Dopo aver scelto elementi base come cassetti, ripiani e barre, gli altri accessori-in alcuni casi con funzioni bene specifiche- si possono aggiungere in un secondo tempo.

Tra i vari accessori per le cabine armadio, indubbiamente utili ed indispensabili troviamo: gancio estraibile in acciaio per appendere le camicie frontalmente, elemento ripartito a scomparti per riporre gli indumenti piegati, griglia metallica estraibile porta scarpe da fissare ai fianchi dell’armadio, barra dotata di ganci per appendere le cinture.

Oltre a tutto questo non bisogno dimenticare i vari ripiani estraibili con aste porta pantaloni, da agganciare ai fianchi della struttura ed i moduli divisori da cassetto, per riporre, ad esempio le calze, e tenere tutto bene conservato nel giusto ordine. Questi accessori non sono solo indispensabili ma permettono di organizzare al meglio la vostra cabina armadio e soprattutto vi rendono la giornata perfettamente “comoda” e veloce, in perfetta sintonia.

Cabine armadio: scatole e altro …

Lo shopping ideale, soprattutto a Natale, è quello di acquistare delle originali scatole da inserire dentro agli armadi dove lo spazio non è mai abbastanza, e cercare così di dire addio al caos. Esistono scatole di tutte le misure e sicuramente molto fantasiose, pratiche e comode sono anche i modelli con i maniglioni.

Cabine armadio accessori

Le scatole in cartone plastificato ad esempio, sono anche dotate, di comoda e pratica etichetta identificativa, in modo da poter scrivere cosa contengono e possono essere usate per il cambio di stagione. Anche i modelli con disegni floreali sono molto belle, soprattutto per i nostalgici della primavera.

Per tutti coloro che amano le linee trendy, esistono modelli in plastica multicolor, pratici anche per cambiare look all’armadio. Più sofisticate le scatole in tessuto per stipare coperte e piumoni, ricoperte con foglie di sandalo lavorati e tinte. Infine, le scatole per cabine armadio lavabili sono di facile montaggio, diverse fantasia e soprattutto si possono usare in più occasioni, o per usare un termine che piace tanto, si possono riciclare.

Cabine armadio internoChi non ha problemi a tenere in  ordine il tuo armadio oppure la cabina armadio? Anche le persone più precise si trovano in situazioni poco piacevoli quando si tratta di dover fare il cambio degli armadi stagionale e spostare così abiti e biancheria in modo da poterli avere più facilmente a portata di mano.

In realtà la soluzione non è poi così impossibile, e non coincide con l’acquistare mobili enormi che entrano a malapena nelle nostre camere da letto. Innanzitutto lo spazio a disposizione deve essere sfruttato per quello che è: mobili su misura o soluzioni adatte ai piccoli spazi possono venire incontro a chi parte svantaggiato, in modo da sfruttare al massimo senza però essere soffocati da mobili troppo ingombranti.

Oggi le soluzioni più imperdibili sono quelle che non prevedono più per gli abiti il semplice spazio dell’armadio, ma quello delle vere e proprie dressing room. Un sogno impossibile? No, davvero!

Le soluzioni sono davvero moltissime, adatte a tutti gli spazi e a tutte le tasche. In più, quello che è nell’armadio è più facile da ordinare, e anche se non viene messo subito a posto, rimane comunque nascosto alla vista di chi entra nella stanza. Per cambiarsi poi si ha tutta un’altra privacy.

Cominciate a prendere in considerazione l’idea!

Sistemare Casa
×