Camino elettrico: caratteristiche e tendenze

Un camino elettrico è un riscaldatore elettrico, che simula la combustione del legno o del gas naturale e può inserirsi all’interno di caminetti classici.

Esiste oggi un “ritorno di fiamma”. Se la vostra passione è il camino, oggi potete usarla come fonte di calore per ogni stanza della casa. I partner ideali risultano infatti essere i nuovi radiatori design, davvero irresistibili.

Parliamo di veri e propri protagonisti in primo piano, scenografici da centro stanza. Monoblocchi a scelta, anche in acciaio verniciato, con braciere e cappa in ghisa, completi di anta in vetro ceramico autopulente. Sospesi da terra e distanziati dalla parete per garantire la circolazione dell’aria, si alimentano a legna.

Camino elettrico design

Ma esiste anche un’altra versione design che viene definita”in cornice”, nella versione anche bifacciale, che si può anche aprire su due ambienti.

Funzionano a gas, hanno la cornice in quarzite ance con monoblocco interno. Oppure è possibile sceglierli nella versione a legna, ad esempio con cornice in marmo.

Esiste anche una versione “ultraromantica”, per gli amanti della tradizione del focolare. Dei veri “mangialegna”, ai quali la tecnologia ha trovato la soluzione. Focolari chiusi, ad esempio monoblocchi, interamente rivestiti in ghisa o materiale ceramico refrattario, con uno sportello in vetro che resiste ad altissime temperature.

Tramite uno scambiatore che recupera il calore e lo cede all’aria, il termocamino ha una resa superiore del 70% e consuma un terzo del combustibile.

Camino elettrico da parete

Adesso, quando fa freddo, si può scegliere il design e la modernità per riscaldare la propria casa o per creare un magnifico effetto anche solo a livello estetico.

Infatti, esistono i nuovi camini, quelli che non fanno fumo ma fanno comunque calore e sono molto belli da vedere. Ecco tutte le novità che uniscono creatività e fiamme salva-ambiente!

Camino elettrico: sicuro 100%

Se pensi che questi camini sono stati inventati solo perché danno un tocco di originalità ad un appartamento, è sbagliato. La verità è che c’è stata una sorta di esperimento che aveva lo scopo di “addomesticare” le fiamme. Il calore è importante, così come la sicurezza e, per vari motivi, il fuoco non è mai sicuro al 100%, soprattutto quando sono presenti dei bambini.

camino elettrico incassato

I nuovi camini elettrici vengono installati molto velocemente e senza difficoltà e non hanno bisogno della classica canna fumaria ed hanno bisogno di una presa elettrica. Tutto qui.

Tra gli altri vantaggi rispetto al camino tradizionale, si può dire che con il camino elettrico, se non altro, non dovrai, andare a cercare o comprare legna da ardere! Inoltre non ha bisogno di grandi spazi e puoi decidere se attivare il riscaldamento oppure puntare solo sull’effetto estetico. Insomma hanno tantissime qualità che non potranno che farti fare una bella figura con tutti i tuoi ospiti, oltre che a tener calda la casa.

camino elettrico biocaminoEsistono anche altri tipi di camini moderni: quelli detti “biocamini” che funzionano a bioetanolo.

Quest’ultimo è una fonte di energia rinnovabile, prodotto grazie alla lavorazione di sostanze naturali.

Il camino elettrico costa poco, non emana cattivi odori quando brucia e non si incenerisce quindi lascia il tutto più pulito, facilita le manutenzioni periodiche e le normali pulizie.

Anche se non necessita l’installazione di una canna fumaria, è comunque consigliabile effettuare una  presa d’aria, per non rischiare un eccessivo accumulo di monossido di carbonio nell’appartamento.

Il camino elettrico non riscalda come fanno gli impianti che funzionano con normali combustibili ma è comunque un ottima idea per chi preferisce una bio-casa invece che un appartamento tradizionale. Questo tipo di camino è veramente per tutti ed anche per le case piccole come il camino elettrico di cui parlavamo all’inizio.

Ma le soluzioni moderne non finiscono qui, infatti esistono anche i termocamini. Questi si collegano all’impianto di riscaldamento casalingo e quindi contribuiscono attivamente al funzionamento dei termosifoni.

Questa soluzione ti porterebbe a risparmiare il 30-40% rispetto al normale consumo di gas in casa tua.

camino elettrico termocamino

Per chi ama i camini e vorrebbe averne uno in casa, queste sono le soluzioni moderne e vanno bene anche per gli appartamenti in città.

Dirai: “Non è la stessa cosa!” ed infatti non lo è, ma devi ammettere che queste tre soluzioni sono molto interessanti e compatibili con molti tipi di appartamenti e di preferenze.

Ad ogni modo ti troverai comunque di fronte ad un risparmio e potrai realizzare il tuo sogno di avere un camino in casa senza fare né modifiche devastanti né opere murarie al tuo appartamento. Potrebbe quindi essere un’ottima soluzione per coloro che sono in affitto e vorrebbero togliersi uno sfizio senza dover perdere troppo tempo. Perché rinunciare se esiste la possibilità di mettere un camino in qualsiasi abitazione?

Camino elettrico o  classico?

Un camino elettrico è un riscaldatore elettrico, che simula la combustione del legno o del gas naturale.

I camini elettrici sono spesso collocati all’interno dei caminetti tradizionali, che non potranno poi essere più utilizzabili, per gli scopi convenzionali. Si inseriscono nel muro e possono essere utilizzati come una stufa, in genere consumano 1,4-1,6 kW e presentano una serie di vantaggi, che è indispensabile conoscere.

I camini sono molto utili, soprattutto se viviamo in zone con inverni freddi. La possibilità di realizzare un camino a legna e sentire il calore raggiungere tutte le parti della vostra casa è meraviglioso.

Tuttavia, sussistono diversi elementi, che rendono questa scelta difficoltosa. Avrete innanzitutto bisogno di un rifornimento costante di legna da ardere. Questo significa un impegno extra per voi o per il vostro portafoglio – dovrete infatti provvedere a tagliare la legna o dovrete pagare qualcun altro per farlo.

C’è da considerare la pulizia di routine del camino e della canna fumaria. Infine, sussiste il compito iniziale relativo alla costruzione del caminetto che richiede un minimo di preparazione e di tempo. Per alcune persone, disporre del tepore del fuoco val la pena di compiere tutti questi sforzi. Tuttavia molti altri, desiderano avere il vantaggio di disporre di un camino senza incombere tuttavia in questi fastidi.

camino elettrico arredo

Per queste ragioni in molte case, i camini elettrici hanno sostituito quelli tradizionali, risultando più adatti alle case e allo stile di vita moderni. Come infatti tutti sappiamo, i camini tradizionali sono spesso difficili da mantenere, quelli elettrici sono invece più maneggevoli. Queste versioni moderne, tuttavia, mantengono l’aspetto estetico dei caminetti tradizionali.

Camino elettrico in bagno

Il camino anche in bagno? Certo, se l’ambiente lo permette … è sicuramente di grande attualità, regala un impatto scenografico, i modelli riportano tecnologie d’avanguardia che aiutano a far risparmiare energia soprattutto presentano tanti nuovi accessori, dai porta fiammiferi in acciaio, al porta-legna con le ruote.

camino elettrico originale

I modelli di camino elettrico innovativi, come abbiamo detto, sono sorprendenti, da quelli in vetro come nell’immagine, che offrono lo spettacolo del fuoco, ai modelli ecologici da installare con pompe di calore a emanazione lenta, ai camini con rivestimento di varie tipologie e colori completi di termo-camino.

Camini anche di tutte le misure, oltre che di diversi stili, come cornici ondulate, che sottolineano il quadro dipinto dal fuoco, in materiale cementizio nei colori neri o bianco, oppure cornici in acciaio dorato od opaco, o acciaio inox completa di focolare a legna screen.

Camini attuali per quelli funzionanti a pellet, attraverso un sistema di tubature convoglia l’aria calda in più stanze, o per l’eco-camino a gas che si sviluppa in verticale e si programma grazie ad un telecomando. E’ molto suggestivo il gioco di fiamme per l’eco-camino a gas, anche nella versione bifacciale, sempre programmabile attraverso il telecomando.

Altre novità si concentrano sui modelli di camino alimentato a bioetanolo ad un prezzo decisamente più economico, e l’altra novità è data da un nuovo tipo di materiale per quanto riguarda l’uso per i camini, ovvero dell’ acciaio trattato.

Importantissima è la manutenzione, per evitare depositi di componenti dei fumi nel condotto è importante bruciare legna essiccata. La pulizia della canna fumaria va eseguita ogni anno da parte di un operatore specializzato.

Il comignolo, se non è collocato bene, può incepparsi rispetto alla direzione predominante dei venti e così, quando il vento incontra un grande ostacolo, come l’abitazione, è costretto a salire sul lato sopravvento del tetto per ridiscendere su quello sottovento. Se la posizione del comignolo è nella zona delle correnti discendenti dei venti predominanti, il fumo risulta inevitabile.

In questo caso si può intervenire con piccole barriere a ridosso del comignolo in modo da spostare un po’ più a valle, rispetto al caminetto, le correnti discendenti.

Per quanto riguarda invece l’atmosfera calda ed accogliente che riserva il camino, a nulla, o a poco, è davvero possibile paragonarla.

Camino elettrico: consumi

Quando si pensa a un camino elettrico ci viene in mente una bolletta elevata rispetto ai modelli a legna e pellet: è davvero così? Analizziamo le sue funzionalità e le domande frequenti. In realtà il camino elettrico ha bassi consumi e calore immediato senza rinunciare alla visione della fiamma.

Spesso, infatti, si sente dire che un camino elettrico consuma molta corrente e non riscalda bene tutta la casa, ma per noi è l’unica soluzione contemplabile nella nostra casa, soprattutto perché non abbiamo molto spazio a disposizione e ne abbiamo necessità solo per alcune ore della giornata in cui stiamo in relax sul divano dopo il lavoro, avendo già un sistema di riscaldamento centralizzato in tutto il resto della casa.

Acquistare una stufa a legna o a pellet avrebbe dei costi iniziali molto alti, mentre, invece, acquistare un camino elettrico è una spesa nettamente inferiore, ma con potenzialità adatte alla nostre necessità di riscaldamento.

I ridotti consumi energetici, consentono a un camino elettrico di essere scelto quale soluzione funzionale al riscaldamento della vostra casa o per essere integrato a una seconda fonte di riscaldamento centralizzato, per donare un tocco di eleganza o aumentare la diffusione di calore in un ambiente che ne rimane privo, perché più chiuso o appartato.

 

Sistemare Casa
×