Colori interni casa: come scegliere la cromia

Soprattutto quando si arreda una casa, sono i dettagli a parlare della nostra personalità, questo è chiaro. 

La scelta della tonalità cromatica dei colori interni casa, svolge un ruolo fondamentale nella creazione del massimo confort abitativo, in quanto ogni colore emana un’ energia,  attribuendo ad ogni ambiente un volto differente. 

Colori interni casaI colori interni casa sono il manifesto del nostro gusto e del nostro stile. Persino scegliere la tovaglia giusta può dare grandi soddisfazioni.

Così come dedicarsi alla Decorazione scegliendo i colori interni casa.

Provate con il colore – giocando con le varie nuance, con i contrasti, sperimentando tavolozze inedite e personali, date sfogo alla vostra creatività – e date inizio ad una vera “Rivoluzione Cromatica”.in una casa percepiamo da subito sensazioni che verranno registrate per sempre nella nostra memoria. Spazio, luce, colore, contrasti e profumi, sono elementi distintivi del DNA di un ambiente.

Una tavolozza di grande impatto non e’ solo un insieme di colori interessanti in grado di catturare l’attenzione, ma ha una propria e singolare identità, svincolata dai colori e in grado di indurre associazioni immediate a volte inconsce (che fanno parte della nostra Mappa del Mondo), che rinviano ad un tempo, ad un luogo e ad un’emozione. Un colore può innescare un’insieme di associazioni proprio come un pezzo di Ennio Morricone.

La tavolozza funziona, dunque, come un’orchestra al completo.

Allo scopo di trattare nei prossimi articoli, il colore nell’Arredamento introdurrò a seguire un po’ di rudimenti sulla Teoria del Colore.

Colori interni casa: come funziona il colore

I modelli cromatici sono in uso da millenni: Aristotele elaborò la prima scala occidentale
dei colori, che successivamente influenzò Newton nella definizione dei 7 colori dell’arcobaleno (lo scienziato aveva creduto ad un certo punto che essi potessero essere 5 o 11). Anche i sistemi moderni continuano a riferirsi al colore essenzialmente in termini Newtoniani. In generale, tutti i modelli cromatici hanno una loro validità e tutti presentano dei limiti. Ciò è dovuto al fatto che la percezione visiva umana non è coerente e precisa. Non è coerente perché le configurazioni dei recettori ottici (bastoncelli e coni della retina) variano lievemente da individuo ad individuo.

Non è esatta perché la vista non è un meccanismo logico, bensì analogico, non digitale per cui la sua sensibilità ai colori dell’arcobaleno è variabile.

Colori interni casa: Modelli Cromatici di riferimento

Il primo modello cromatico e’ quello che si impara a scuola. I colori detti “Primari” – sono il giallo, il rosso e il blu – mescolando i primari, si ottengono i “Secondari”. Ne risulta che il modello ha una disposizione circolare, il “Complementare” del rosso e’ il verde (essendo il suo opposto). Molti dei colori più interessanti e ricercati delle tavolozze si ottengono diluendo un solo colore con una piccola quantità dei suoi complementari più un’aggiunta di bianco e/o nero.

Colori interni casa schema

Il secondo modello cromatico, si basa su 4 colori primari, elaborato nel 1878 dal Fisiologo tedesco Ewald Hering, il quale riteneva che giallo, rosso, blu e verde, insieme al nero e al bianco, formassero una tavolozza di 6 colori naturali.

Il terzo modello cromatico chiamato anche dei colori Additivi, ritorna ai tre colori primari, a loro volta differenti al modello 1. Il motivo della diversità è che si tratta dei colori primari e secondari della luce: verde, rosso caldo e blu violaceo, che mescolati insieme producono la luce bianca. Sono interessanti anche i colori secondari di questo modello: ciano (simile al turchese), magenta e giallo. Si noti che, risultando i secondari dell’addizione di altri 2 colori chiari, questi sono ancora più luminosi.

Non c’è mistero né magia , nella loro combinazione, la scelta del rosso, del verde e del blu, come primari tra i colori dello spettro visibile, dipende da come siamo fatti. I 3 tipi di sensori nella nostra retina, hanno una visibilità massima in 3 aree diverse dello spettro, la blu, la verde e la rossa. Se avessimo come gli animali, dei sensori reattivi agli infrarossi e agli ultravioletti, riusciremmo a vedere un maggior numero di colori. Disponendo solo di 3 tipi di sensori (più uno per la visione monocroma), il nostro mondo cromatico dipende da essi: tutti i colori che percepiamo sono il risultato della loro combinazione.

Il quarto modello cromatico riprende: i colori secondari della luce: ciano, magenta e giallo. Il modello funziona un po’ come si mischiassero le vernici e in teoria la sovrapposizione dei tre primari sottrattivi: ciano, Colori interni casa sfumature magenta e giallo dovrebbe dare il nero (in opposizione a quanto affermato dal modello 3). Naturalmente questo non accade, perché ad eccezione fatta per la luce, la plastica colorata, come qualunque oggetto colorato, non possiede mai il 100% di colore puro.

A questo modello si rifanno tutti i moderni metodi di stampa, che utilizzano gli inchiostri (trasparenti) ciano, giallo e magenta  su carta bianca (sorgente di luce riflessa) per riprodurre le fotografie a colori dei libri e delle riviste. Il processo di stampa CMYK, attualmente diffuso in tutto il mondo, utilizza il nero per esaltare la resa dei tre colori sopracitati.

Pantone, che si presenta come una voce autorevole del colore nel mondo, ha risolto dei limiti del processo di stampa CMYK (legati alla resa del verde poco deciso e dell’arancione smorto e opaco), introducendo altri 2 inchiostri: il verde e l’arancione. Insieme al CMYK essi danno origine al metodo di 6 colori chiamato Hexachrome, la quale consente una resa cromatica di qualità, in ambito grafico e tipografico.

“Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irrisolvibile, vitale, spiegazione umilissima e sovrana dei cosmici “perché” del mio respiro”.

Alda Merini

Colori interni casa: come scegliere

La scelta della tonalità cromatica svolge un ruolo fondamentale nella creazione del massimo confort abitativo, in quanto ogni colore emana un’ energia,  attribuendo ad ogni ambiente un volto differente.

La giusta combinazione va ad esaltare l’arredamento e stimola sensorialmente l’individuo. In architettura viene utilizzato come elemento principale per mettere in evidenza quella che è la struttura dell’ oggetto progettato.

Nell’interior design la scelta del colore ricade su altri fattori, strettamente estetici e  progettuali. In quanto l’uso del colore all’interno di un appartamento se impiegato correttamente può accentuarne le caratteristiche e avvolte anche migliorarlo quando è presente una cattiva progettazione.

I colori chiari vengono impiegati per un ampliamento sensoriale, tendono ad eliminare ogni forma di energia negativa e fanno sembrare gli ambienti più grandi. I toni scuri hanno la caratteristica di far apparire gli ambienti più piccoli, quindi  vengono impiegati su specifiche parti o con gradazioni tenui.

Colori interni casa cromie

Il colore del momento quello che crea tendenza e regala ad un  ambiente un taglio classico in chiave moderna è il tortora, colore della terra, caldo ed elegante.

Il tortora è una sfumatura dei toni caldi della terra, neutro, adatto ad ogni ambiente ed ogni tipo di arredo. L’impiego di colori forti, brillanti, tendono a divenire protagonisti sminuendo l’arredo e la progettazione.

La scelta del colore va eseguita in base alle proprietà che genera sull’individuo a livello sensoriale, colori come toni pastello tendono a rilassare, colori accesi sono molto scenografici,  eleganti,  ma se impiegati in grosse quantità possono stancare o addirittura generare una cattiva abitabilità.

Colori interni casa classico

La scelta della pelle dell’abitazione va sempre fatta in modo neutro, tenendo presente l’arredo che poi andrà a comporre la vostra casa con qualche accento di colore per evidenziare particolari costruttivi ed esaltare elementi scenografici.

Quest’elemento fondamentale, quale il colore se ben usato, plasma gli interni a seconda delle proprie esigenze.

È in grado di correggere delle imperfezioni della progettazione attraverso l’uso della luce, può ampliare una stanza piccola, può accorciare un corridoio se troppo lungo o abbassare un soffitto alto.  Per migliorare le proporzioni di un ambiente bisogna tener presente le tonalità a disposizione, come detto prima i colori chiari e tenui creano l’effetto di allontanamento, mentre quelli scuri e vivaci creano l’effetto inverso. Per un corridoio molto lungo è necessario per restringerlo che i lati corti siano scuri.

Quando il soffitto risulta essere molto alto si può dare la sensazione di abbassarlo utilizzando   un colore scuro. Il contrario si deve fare quando si ha un soffitto basso.  Il  pavimento anch’esso portatore di colore ha una funzione importante nella scelta del confort estremo. Il colore svolge un ruolo fondamentale attraverso l’utilizzo della luce la quale ne esalta le informazioni cromatiche facendolo vivere all’interno dell’involucro edilizio e rendendolo parte integrante della vita quotidiana.

Colori interni casa: idea tricolore

Eccoli gli arredi tricolore realizzati  per il 150°anniversario dell’Unita’ d’Italia. Si tratta di oggetti per la casa, inclusi divani,sedie,poltrone che da Bolzano a Siracusa ci fanno sentire davvero “uniti”, grazie a edizioni speciali progettate ispirandosi al Tricolore.

Colori interni casa tricolore Questa “sedia speciale”, ad esempio, fa parte della collezione “omaggio” alla bandiera italiana, è formata da 500 metri di corda d’acrilico rivestita in cotone, annodati in diverse sovrapposizioni, sono pezzi unici, capolavori di manualità, il costo di questa poltrona, ad esempio è di 7.150 euro, oltre che dei veri collezionisti, bisogna avare un autentico “amore per la patria”. Anche il divano è molto originale, proprio perché si tratta di un complemento d’autore può essere abbinato con qualsiasi stile ed arredo.

Colori interni casa: rosso tendenza

Rosso come “rosso relativo”: acceso, vibrante, seducente. Ma abbastanza ironico da stare nel “gioco degli arredi”, associato ad un arancione frizzante e ad un grintoso black & white. Pensate di svegliarvi un mattino e di accorgervi che l’inverno è svanito. Non è ancora primavera ma l’aria è meno pungente, il giaccone troppo pesante, il cappello un accessorio inutile.

E allora come trasformare la nostra casa? A seguire infatti il richiamo del rosso, entra in gioco l’arancione ipervitaminico, colore analogo di pari intensità ma giocoso ed auto-ironico, capace di mandare in frantumi ogni eventuale tensione all’interno della casa.

L’accostamento delle due tonalità, trasforma la vostra casa in un fiume in piena di emozioni, un mix esplosivo da placare ed addolcire con la morbidezza del legno naturale e disciplinare un immancabile tocco di nero.

Quest’ultimo è declinato in piccoli motivi lucidi, come sacchi e pois. Bandite le lunghe pennellate che, diluite, ingrigiscono i colori, si impongono agli interventi grafici black & white, netti ed eleganti, capaci di mettere in ordine senza annoiare. La missione di questi colori dentro casa è quella di incanalare le pulsioni, convogliare l’energia verso un obiettivo preciso, che si chiama comunque design!

Colori interni casa divano rosso

Ecco quindi che si possono creare pannelli contenitori rossi da poter mettere in cucina per contenere posate rosa e simpaticissime tazzine da caffè. Anche il bagno diventa rossa, basta aggiungere qualche accessorio anche a contrasto, oppure salviette rosse, saponette rosse, ma ancora è possibile aggiungere del rosso alle pareti o anche dipingere di rosso un solo lato, magari quello vicino alla finestra.

Anche i tappeti possono diventare rossi, a questo punto sarebbe meglio dipingere le pareti di arancione ed incorniciarle con del legno scuro, magari in mogano per mettere in risalto un’eleganza davvero molto particolare. Ricordiamo che il rosso sta bene con il legno scuro, con il ferro battuto, con l’oro. Anche il divano diventa rosso oppure arancione, e accanto al divano un tavolino, in legno scuro, oppure con la base in legno ed il piano in cristallo e sopra oggetti design, come brocche e vasi in legno o ceramica sempre in rosso o arancione oppure in legno scuro, questo è il vero design di tendenza per la nuova “calda” stagione!

Colori interni casa: la stanza

È sempre importante scegliere i colori giusti per una stanza. Certo è giusto scegliere di impulso ma bisogna anche scegliere in base alla propria personalità, alla grandezza della stanza e allo stile che si vuole dare a quella determinata zona della casa. Ogni stanza ha il colore giusto. Per prendere la corretta decisione, ci vorrà un po’ di fantasia, riflessione e qualche consiglio.

Colori interni casa angolo fantasia Quando si sta arredando una casa o quando si ha voglia di dare una sterzata di novità alla stanza, spesso si ha la sensazione che manchi qualcosa e che serva quel tocco in più che faccia la differenza. Solitamente, questo tocco viene dato con un colore, proprio come fa un pittore con un suo quadro.

Sappi che il colore regola e definisce lo spazio e le dimensioni di una stanza, dona degli effetti particolari e condivide una parte della tua personalità con chi entra. In base a queste caratteristiche dovrai fare la tua scelta.

In questo caso parliamo dei mobili ma, comunque vada, anche il colore delle pareti andrà scelto in base a quello dei componenti dell’arredo, magari scegliendo una tonalità più chiara rispetto al colore principale. Soprattutto quando si tratta della tua camera da letto, la scelta giusta dovrebbe essere anche presa considerando che è anche giusto che tu la faccia prevalere rispetto al resto della casa, così che si noti che si tratta del tuo stile.

Un aiuto per scegliere il colore della tua stanza può anche essere dato da un particolare oggetto, una lampada, un quadro o comunque qualcosa che già hai e che vuoi tenere. Soprattutto se sei affezionato/a a questo oggetto, potresti scegliere la tonalità del resto della stanza in modo che quel particolare possa spiccare tra tutto il resto.

Il colore sarà come un identificazione della stanza e quindi puoi sceglierlo in base a quello che devi farci o alla sua funzionalità principale. Altrimenti puoi semplicemente affidarti ai tuoi gusti. Per creare profondità, sarà necessario concentrarsi non tanto sui colori ma sulle dimensioni dei mobili (che dovranno essere piccoli) ma, per tentare di “ingrandire” la stanza, saranno necessarie delle tende lunghe e larghe oppure un quadro grande che richiami l’attenzione.

In molti casi puoi scegliere un solo colore per tutta la casa. L’importante è non essere un tipo che si annoia facilmente. Infatti, in questi casi, è consigliato in realtà dare un colore diverso ad ogni stanza in modo che l’appartamento emani vitalità.

Ad ogni modo, in base allo spazio, per le stanza grandi è meglio optare per colori chiari, i colori più intensi andrebbero utilizzati invece per spazi più piccoli. Il contrasto può essere effettuato anche in stanze comunicanti, come ad esempio un soggiorno grande con un prolungamento più piccolo della stanza che diventa sala da pranzo. In questi casi potrai realmente divertirti anche dividendo il muro in due colori differenti!

Ovviamente, resta il fatto che non tutti i padroni di casa sono felici se si dipinge una parete in un colore particolare. Per evitare problemi, cerca di chiedere se è possibile e, in caso contrario, utilizza degli sfondi adesivi colorati da attaccare al muro e punta tutto il resto della tua originalità sui mobili! Verrà comunque un capolavoro di fantasia!

Colori interni casa: il divano

Il divano è uno dei componenti più amati di una casa. Il problema è che va scelto bene, sia se si tratta di un primo arredamento della casa che di un cambiamento improvviso che decidi di fare o se devi obbligatoriamente sostituire quello vecchio.  Quindi hai mai pensato a quello che potrebbe essere il colore giusto per il tuo divano?

Colori interni casa salotto

Naturalmente esistono degli stili che ti permettono di mettere in mezzo al salotto un divano fucsia ma la maggior parte delle case sono arredate in modo abbastanza tradizionale e quindi è necessario scegliere ogni mobili e/o componente d’arredo in modo corretto, senza sbagliare né lo stile né il colore.

Per non correre il rischio di fare un acquisto sbagliato, l’ideale è scegliere un divano che sia o di una tonalità molto simile o uguale ai mobili, oppure uno che dia un forte contrasto che colpisca senza perdere fascino (come ad esempio il bianco con il nero). Inoltre, potresti guardare tra gli ultimi colori di tendenza della stagione corrente (o anche di quella che sta per iniziare) e guardare se il tuo salotto è fortemente compatibile con uno di questi.

Il colore del divano può essere scelto non solo in base ai mobili ed ai complementi d’arredo più importanti ma anche in base alla tappezzeria: in questo modo tutto sarà molto in sintonia.

Posso dirti che comunque, le tonalità più diffuse nelle case degli italiani sono bianco, nero, rosso e verde. I primi due sono scelti molto spesso per l’effetto del contrasto e, gli ultimi due invece, hanno spesso il compito di dare un tocco di vitalità alla stanza, oppure di luce o anche di originalità. Queste sono le tonalità più consigliate per lo stile moderno.

Per quanto riguarda un salotto in stile classico con mobili in legno scuro, ti consiglio di scegliere un divano che sia bordeaux, verde oppure rosso scuro da abbinare con le tende ed i cuscini della stanza in beige o colore bianco panna.

Colori interni casa divano classico

Per tutti coloro che adorano il bianco, ed anche il divano di questo colore, il consiglio è quello di utilizzare dei cuscini di vari colori che facciano un simpatico e vivo contrasto. Se hai dei bambini, il consiglio è quello di sceglierlo in eco-pelle oppure in tessuto lavabile, anche se sarà comunque difficile mantenerlo in buono stato.

Ad ogni modo, il divano, è un componente molto importante della casa ed è necessario fare diverse riflessioni prima di acquistarlo: oltre al colore è necessario sceglierlo delle giuste dimensioni e del giusto tessuto. Inoltre, in base al posto in cui lo vuoi sistemare, dovrai controllare come è rivestito: se ad esempio vuoi metterlo in mezzo alla stanza come divisorio tra la sala da pranzo ed il salotto, sarà necessario che abbia il rivestimento anche nel retro.

In conclusione, sappi che scegliere il colore al divano non è una cosa difficile, l’importante è non lasciarsi convincere dalle fantasie che adesso non vanno più tanto di moda! Per il resto, puoi dare il via libera alla tua inventiva e giocare con i contrasti all’interno del salotto che rendono il tutto molto più vivo.

Dovete acquista dei nuovi divani e non sapete quale colore scegliere? Le possibilità sono diverse, anzitutto dipende dallo stile dell’arredamento e della casa, se avete uno stile moderno sara’ più facile optare per colori forti, anche a più cromature, oppure neutri, se invece avete uno stile classico potete acquistare divani classici tinta unita o fantasia, oppure in eco-pelle, in questo caso potete scegliere i colori classici ovvero bianco, panna, nero, marrone ma anche il bordeaux ed il blu sono molto belli.

Colori interni casa divano colorato

Un ulteriore suggerimento arriva dai divani in alcantara, o in microfibra, più economici, che  seconda dei modelli si adattano a tutti gli stili. Potete optare per la tinta unita, oppure fantasia, quello che dovete fare è cercare di non appesantire troppo l’ambiente con tinte scure, la microfibra è un tessuto ideale, come l’eco-pelle, perché sono decisamente facili da pulire.

Colori interni casa: le pareti

Rappresenta la moda degli ultimi anni, abbellire, addolcire, colorare, rallegrare le pareti con dei dettagli originali di colori, stampe, sfumature, dettagli astratti. Si tratta di collezioni già pronte che pero’ si possono personalizzare.

Colori interni casa divano colorato Una delle possibilità è data dai pannelli, mentre un’altra possibilità è data dagli sticker da muro, originali, belli, facili da usare, atossici, donano alla casa, oltre ad un tocco di originalità, extro, una speciale profondità, spesso data anche dalla scelta di paesaggi o da toni con sfondi di luce e ombra.

Si abbinano perfettamente ad ogni stile di arredo, figure geometriche o sfondi astratti, abbelliscono ed arricchiscono con eleganza e anche grazie all’ausilio di una speciale e particolare illuminazione. Sostituiscono i quadri alle pareti e rappresentano l’arte contemporanea.

Se avete un ambiente unico, dovete anzitutto calcolare la dimensione delle pareti, se le pareti sono molto grandi è possibile che abbiano molti punti luce, avete quindi la possibilità di fare una scelta radicale come il bianco, oppure di dipingere le pareti con un colore forte, accesso, come potrebbe essere il bordeaux, arricchito da quadri, stampe, diversamente un colore neutro che dona comunque luce.

Colori interni casa angolo cromatico

Potete anche optare per la scelta di una luce artificiale che illumini il più possibile l’ambiente come fosse irradiata dai colori del sole. Se la parete è piccola potete appendere alle pareti degli specchi, che sicuramente vi aiutano ad allargare la stanza e a rendere senza dubbio piacevole l’ambiente, oppure a seconda dell’arredamento potete decidere per un colore accesso, come un giallo, che risalta nel caso abbiate mobili in legno, oppure una parete chiara, cercando di inserire dei punti luce. Se volete qualcosa di diverso potete prendere in considerazione la possibilità delle pareti fantasia come nell’immagini dell’articolo.

Sistemare Casa
×