Il giardino pensile, orto urbano

L’ inquinamento creato dall’ intervento dell’uomo, spinge alla ricerca e all’ impiego di metodi alternativi per ridurre l’impatto ambientale. A far fronte all’esigenza del risparmio energetico esistono molte tecnologie, che attraverso l’involucro edilizio generano energia e stabiliscono il confort ambientale di un tempo.

Potremmo definire il tetto verde come una moquette di piante posta sulla copertura in grado di migliorare il rendimento energetico degli edifici e ridurre l’effetto del deflusso delle acque.

Questa tecnologia non è da sottovalutare, in quanto lo sfruttamento del giardino pensile oltre ad avvantaggiare l’edificio a livello energetico può essere anche una risorsa alimentare, si possono avere i famosi orti urbani. La scelta della verdura o frutta da piantare   dipende dalla disposizione del carico e dal peso del carico che è possibile applicare sul tetto. Infatti  la progettazione va valutata a monte per non gravare con ulteriori pesi sulla struttura.

Un tetto giardino deve essere considerato un ottimo modo per coltivare il nostro futuro date le sue peculiarità a creare uno spazio di vita di qualità energetica ed  estetica. Con l’impiego del tetto giardino c’è un ritorno al passato, in quanto nelle epoche antiche non esistendo materiali moderni quali tegole e quant’altro, prevedevano dei materiali di copertura differenti ovvero i materiali derivanti  dalla natura. Nel paesaggio urbano di campagna si notano ancora tetti realizzati in paglia nelle strutture contadine di un tempo.

Oggi c’è una rivisitazione del passato in chiave moderna con l’impiego del tetto giardino attraverso una modernizzazione delle tecniche applicative e dei materiali.

I vantaggi dell’impiego di questa copertura sono, sicuramente l’impatto ambientale pari a zero, il miglioramento del microclima interno e dell’isolamento acustico, oltre poi al valore aggiunto acquisito dagli immobili che presentano questa speciale soluzione. Sicuramente ci sono diversi accorgimenti moderni da tener presente nella realizzazione da utilizzare e materiali che consentono strutture verdi leggere dal punto di vista dei carichi gravanti.

La realizzazione di coperture a verde è ormai alla portata di tutti e non solo di tecnici specializzati.

I green roof garantiscono prestazioni di isolamento termico in inverno e di rinfrescamento nel periodo estivo, consentendo risparmi nei costi di riscaldamento e di condizionamento. Quindi l’impiego di questa tecnologia dove il concetto viene riesumato dal passato, garantisce sicuramente un confort ambientale, una riduzione sui costi energetici, con lo svantaggio iniziale che il primo approccio nella realizzazione comporta dei costi che verranno assorbiti poi con il tempo. Fondamentale è che le sostanze nocive prodotte dalle piante vengono trattenute dal tetto giardino senza propagarle a danno degli abitanti.

Da non sottovalutare il miglioramento estetico che vanta questa tecnologia apportando modifiche al moderno skyline urbano, ormai urbanizzato con la presenza sempre in calo di zone verdi. Tetti verdi e pareti verticali verdi se realizzate a regola d’arte non comportano nessuna controindicazione, anzi agevolano la qualità della vita degli individui.

Sistemare Casa
×