Illuminazione per la casa: arredare con la luce

Partiamo da un assioma: la luce è un complemento d’arredo e, l’illuminazione della casa diviene un accessorio da curare al pari degli altri.

Se la luce è un elemento essenziale per la vita, la luce è anche un elemento fondamentale per la creazione di ambienti, atmosfere e momenti particolari. E’ un elemento d’arredo essenziale, sia negli ambienti esterni che in quelli interni. La luce, che ormai da anni non è più solo funzionale, è diventata la protagonista dei nostri allestimenti e arredamenti. Sempre più artisti e designer si divertono a creare oggetti di design luminosi in grado di arredare in modo utile (e risparmiando). Se pensiamo infatti alla salute dell’ambiente, oltre che a quella del nostro portafoglio, e non vogliamo rinunciare alla bellezza di una lampada dalle forme classiche, possiamo provare la lampada “Zoe”, disegnata e progettata da Wolfgang Pihiler e Robert Steinbock. Questa lampada, dalle forme classiche è in realtà un gran sistema di illuminazione tecnologico.Illuminazione da giardino

Per funzionare ha, infatti, bisogno dell’energia solare (basta lasciarla al sole per qualche ora per poterla utilizzare, come lampada per la lettura). Adatta sia agli ambienti esterni che a quelli interni, “Zoe”, è in grado di cambiare il nostro sistema d’ arredare illuminando. Parlando d’arredamento luminoso per esterni, una nuova forma di design è quella realizzata da Jordi Villardell e Meritxell Vidal, la “Halley” (il nome prende idea della cometa). Questo sistema di illuminazione, assolutamente innovativo, è realizzato in policarbonato e led (sistema di alta efficienza a basso consumo). La bellezza di questo oggetto d’arredamento è la sua flessibilità. Può assumere infatti diverse configurazioni e può essere utilizzato  ad arco, può essere attaccata ad una parete e o può essere utilizzata come palo luminoso.

Parlando di lampade per esterno è importante ricordare sempre che bisogna sempre osservare la qualità dei prodotti per preservare la nostra salute. E’ importante che sulla lampada che vogliamo acquistare sia presente il codice IP65, che indica il grado di protezione contro gli agenti atmosferici (come ad esempio, acqua, vento, neve etc). La sigla IP65 indica la soglia minima sotto il quale le lampade, a contatto con alcuni getti d’acqua (anche accidentali), diventano inutilizzabili.

Potete creare degli effetti veramente esaltanti nella vostra casa, addirittura cambiare atmosfera in ogni ambiente oppure diversificare i vari ambienti con varie tonalità di luce colorate, a seconda dell’effetto luce che intendete creare.

A partire dalla camera dei bambini con effetti decisamente colorati, potete passare al living con un’atmosfera intima, mentre in bagno potete creare un effetto luminoso particolare, ovvero una luce intensa per quando vi dovete truccare, ed un effetto seta, rilassante quando siete avvolti in un caldo bagno. Anche la cucina necessita di una buona illuminazione, a seconda che stata pranzando con la famiglia, oppure un effetto soft per una cena romantica a due. Potete scegliere lampade a parete, oppure lampade design a pedana, o ancora, grazie alla domotica una illuminazione a sensori a seconda dell’atmosfera che desiderate creare.

Illuminazione: la luce naturale

La luce naturale permette di vedere ogni cosa per quello che è e quindi valorizzarne i vari aspetti, soprattutto quelli dell’ arredamento. Quando si parla di luce naturale ci si riferisce a tre sorgenti di fonte quali Sole, Luna e Stelle e l’uomo è stato in grado di creare nuove fonti luminose da fonti di luce naturale che tentano di imitate, in primis, la luce solare che è la sorgente più luminosa.

La luce naturale (del sole, del cielo, della luna) è universale, esiste e si diffonde dall’alto su tutte le cose uniformemente, è passeggera, mutevole, quella artificiale è occasionale, manovrabile, si accende e si spegne a comando, può abbagliare e può essere tenuta sotto controllo dall’uomo. Una accurata valutazione della tonalità della luce spinge ad un download (4)utilizzo differenziato: una tonalità  calda  invita ad una percezione domestica dei luoghi, mentre luoghi di passaggio e di semplice collegamento vengono caratterizzati da una progettazione della luce improntata da tonalità fredde.

Illuminazione per scale

La luce è anche uno strumento efficace,potente, versatile di progettazione che può essere utilizzato in tanti modi diversi per valorizzare un interno e rendere vivi e vivaci gli ambienti della casa. Importanti sono i punti focali che si vengono a creare, e che possono valorizzare un determinato dettaglio oppure essere usati come punti di decorazione, disegni creativi, o ancora, creare particolari atmosfere con giochi di luce e ombra.

Ci sono suggerimenti da poter seguire, ad esempio, per cambiare il riflesso della luce, un artificio è quello di servirci di una lastra di vetro azzurro, che lascia passare la radiazione corrispondente all’azzurro che assorbe le altre; un altro metodo è quello di usare delle sorgenti luminose artificiali che producono radiazioni in grado di corrispondere al colore desiderato per mezzo di tubi luminescenti che contengono i gas nobili oppure grazie all’ausilio di lampade ad arco. Le sorgenti di luce fluorescente hanno anche il vantaggio di produrre direttamente luce colorata.

E’ possibile realizzare una gamma di effetti luminosi differenti, utilizzabili in una combinazione di luci dall’alto verso il basso, luci da incasso nelle pareti, e anche singole luci ubicate nelle pareti e nicchie, ancora molto richiesto il sistema tradizionale abbinato anche a soluzioni più moderne, come lampadari abbinati a faretti ad alto rendimento.

L’illuminazione deve essere controllata rispetto a quelli che sono i punti focali, in modo da poter rendere il massimo risalto così come è fondamentale mettere in evidenza la sorgente di luce. Diversamente una luce diretta sulle superfici ne può risaltare i pregi ma anche i difetti.

Una volta focalizzati i punti luce non resta che l’imbarazzo della scelta riguardo alla tipologia di arredo che deve essere abbinata allo stile, dai lampadari, come abbiamo detto, ai led luminosi, faretti, mensole con luce, lampade, scale illuminate, è solo una questione di gusto oltre a volte, anche di costo. La soluzione più economica che viene adottata per le camerette dei bambini e per le giovani coppie, sono le lampade ed i lampadari in carta, divertenti, originali, economici e comunque molto di tendenza.

L’illuminazione al pari dell’Arredamento, è un dettaglio molto importante nella nostra abitazione, perché ci permette non solo di valorizzare i nostri arredi e di creare la giusta atmosfera, ma soprattutto di rendere più funzionali e fruibili gli spazi.

Oggi sul mercato sono presenti una miriade di lampade di tutte le fogge e per tutti i gusti, e questo crea un po’ di indecisione nel momento in cui bisogna scegliere quella giusta. Nella scelta occorre non perdere di vista dei fattori che possono guidarci nell’acquisto, come: dimensione, forma dei locali da illuminare e attività che siamo soliti svolgere nel loro interno; tempo di permanenza e mediamente di accensione della fonte luminosa; disposizione degli arredi e colore delle pareti.

Illuminazione Zona Living

imagesE’ sicuramente la parte della casa più difficile da progettare, in quanto siamo soliti svolgervi varie funzioni e attività al suo interno. Va scelto un sistema di illuminazione funzionale che comprenda sia l’illuminazione diretta, che diffusa e indiretta. Saranno utili riflettori orientabili da montare su un binario a soffitto o da incasso.

Per la zona destinata alla tv, al relax e alla conversazione sara’ congeniale una luce uniforme ma non troppo intensa, andranno benissimo dei faretti incassati abbinati a lampade da tavolo e da terra.

Se poi si vuole dare maggior rilievo a quadri o ad oggetti di arte, e quindi desiderare una luce più puntuale, potrebbero tornarvi utili sia delle lampade da collocare a parete sopra i quadri appesi, sia dei faretti da posizionare sopra una mensola o anche da incassare al ripiano superiore rispetto a quello da illuminare.

Illuminazione sala da pranzo

La luce accompagna ogni gesto quotidiano, permette di distinguere le forme, la profondità della realtà, di svelare particolari nascosti. All’interno degli ambienti è una caratteristica da non sottovalutare, in quanto l’illuminazione  tende a mostrare ogni elemento presente, dona all’ambiente un atmosfera magica, elegante rende possibile la fruibilità dell’vivere.

Una giusta scelta dell’illuminazione esalta l’interno dell’appartamento e tutti i volumi che lo compongono facendoci percepire a livello visivo e tattile la loro superficie. Un ruolo fondamentale è svolto dal colore, in quanto l’impiego di una lampada a luce fredda crea una sensazione di distacco con l’ambiente circostante, l’utilizzo di una lampada a luce calda per un interno,  tende a comporre un atmosfera accogliente, famigliare, raffinata. Esistono tre tipi di illuminazione nelle nostre abitazioni, l’illuminazione globale dettata dall’utilizzo di faretti o di sospensioni questo va deciso in base alla progettazione ed al tipo di ambiente e funzione.

Illuminazione sala da pranzo

L’illuminazione parziale dettata da punti luce a parete ed infine l’illuminazione scenografica creata da lampade da tavolo o da terra.Nel caso di un open-space, dove le funzioni sono molteplici si possono evidenziare le singole zone con l’impiego dei diversi tipi di illuminazione. Le sospensioni solitamente rappresentano la zona pranzo, per il gruppo conversazione si impiegheranno piantane e per l’illuminazione globale faretti o punti luce a parete.  La luce tende a valorizzare ogni tipo di superficie illuminata, nella scelta delle sospensioni grava anche il tipo di materiale che si andrà ad irraggiare. Se il piano è d’acciaio, la luce verrà riflessa, quando invece le superfici di una forma tridimensionale sono traslucide, ad esempio vetro plexiglas, la luce attraversa la forma generando ombre leggere e colorate. Questi elementi verticali vengono generalmente impiegati per sottolineare le diverse funzioni e devono armonizzarsi in un’ atmosfera  accogliente e piacevole. Le sospensioni vengono individuate la maggior parte dei casi sul tavolo da pranzo in quanto hanno la funzione di avere un illuminazione settoriale creando quell’atmosfera silente facendo risaltare gli oggetti presenti.

La forma e la tipologia delle sospensioni varia a secondo del mercato del design, e l’utilizzo del tipo deve tener presente la materia e la geometria del corpo che andrà ad illuminare.

Illuminazione con lampade a soffitto

La scelta di corpi illuminanti completamente trasparenti non appesantiscono l’ambiente ed esaltano l’arredo in quanto tendono a fondersi con il contesto. In un ambiente minimale, lineare, pulito l’utilizzo di un corpo illuminate importante garantisce un effetto scenografico divenendo attrazione del contesto. L’ impiego di questo tipo di illuminazione può essere singolo o in serie. Una lampada dal design pulito, monocromatico, composta da materiali leggeri contribuisce a dare pulizia all’ambiente e ne consente l’impiego in serie. Per l’applicazione delle sospensioni in serie o singole oltre al design di cui si compongono è importante tener presente anche la progettazione e la collocazione.

Illuminazione della cucina

La cucina necessita in quanto luogo di lavoro e di preparazione, di una illuminazione ottimale, intensa e priva di ombre. Oltre alla illuminazione generale dell’ambiente cucina, potremmo pensare di fare luce sui piani da lavoro con faretti da incassare sul lato inferiore dei pensili.

images (2)Mentre sul tavolo da pranzo potremmo scegliere un lampadario o piu’ di uno a luce diretta (con soffitto piu’ alto di 3 metri, il lampadario lo si fa scendere di 80 cm; 80-90 cm sono la distanza giusta da calcolare anche a partire dal piano del tavolo), che rappresenti di giorno un elemento di design, un dettaglio e di sera capace di  creare l’atmosfera ideale per le nostre cene.

E’ un’esigenza sempre più comune quella di trovare la giusta illuminazione che evidenzi il top della cucina oppure il tavolo da pranzo e le soluzioni sono davvero a portata di ogni esigenza, dalle mensole con i faretti alle lampade basse.

Illuminazione cucina

Nel caso in cui avete un unico ambiente e la penisola o il bancone servono anche a separare l’ambiente cucina dal living, potete decidere per delle piccole lampade a sospensione in sequenza e a numero variabile in base alla lunghezza del piano, ad esempio, potrebbero essere almeno tre, distanziate da circa 40 cm una dall’altra. Se cercate qualcosa di particolare potete scegliere per i modelli con diffusore doppio vetro boro-silicato con parte inferiore satinata, dotate di cavo elettrico con lunghezza fino a due metri.

Illuminazione bagno 

Nel bagno, mettiamo a nudo ogni nostro piccolo difetto, per cui sara’ necessaria una illuminazione diffusa che consenta di avere tutto sotto controllo. Sarà indispensabile creare un’equilibrio tra una illuminazione localizzata a bassa potenza per la vasca e la doccia, e una intensa e nitida intorno allo specchio. I livelli d’illuminamento utili sono compresi tra 300 e 700 Lux, occorre valutare con attenzione la resa cromatica delle lampade affinchè non venga alterata la visione dei colori.

Emerge che progettare la luce nella propria casa è un compito tutt’altro che facile, l’esigenza della illuminazione muove, dunque, da molte necessità quali quelle funzionali, estetiche, espressive e di sicurezza. La definizione ed il controllo della luce sono argomenti che vanno affrontati in modo consapevole ed accurato; la scienza che se ne occupa, l’illuminotecnica, è in continua evoluzione e studiando le diverse tipologie di emanazioni luminose ci offre una vasta gamma di scelta tra i vari apparecchi illuminanti.

L’illuminazione del bagno, per ovvi motivi, è anche una necessità oltre che un bisogno essenziale, per questo occorre scegliere con la massima cura in base anche allo stile del mobile e alla scelta delle rubinetterie. Si può pensare, ad esempio, ad uno specchio luminoso, in quanto la scelta, di quello che in forma generale, possiamo definire corpo illuminante, può migliorare notevolmente o addirittura peggiorare l’armonia del bagno.

Illuminazione bagno

Esistono in commercio delle lampade interamente in acciaio spazzolato a mano, disponibili in diverse misure che si adattano a qualsiasi stile del vostro arredamento bagno. La caratteristica fondamentale di questa tipologia di lampade è che garantiscono una inalterabilità dei materiali, soprattutto a contatto con il vapore acqueo.

Altra scelta è quella delle plafoniere con lampadine alogene a vista, a bassa tensione, che possono essere installate sia a parete che a soffitto, le forme sono infinite, a seconda del gusto personale, attualmente la scelta si pone sui modelli astratti oppure sui modelli che richiamano il cielo, come nuvole, stelle, sole, luna, oppure che riportano alla natura come fiori colorati, forme di animali. Questo stile contemporaneo è rivalutato e si adatta benissimo anche in ambienti rustici, dove a dare vita a questa particolare illuminazione è proprio il contrasto che rende l’ambiente meno pesante.

Un’altra cosa importante è dosare bene la luce; un bagno troppo luminoso può apparire inospitale, ma se la luce è troppo debole, si farà fatica ad osservare quello che si sta facendo, a riconoscere i vari prodotti, a guardarsi bene allo specchio specialmente quando ci si trucca o ci si pettina oppure ancora ci si rade. Le parti del bagno che vanno bene illuminate sono  tutte le parti con lo specchio,la doccia o la vasca.

E’ possibili posizionare LED nel pavimento, o dove è possibile, nel pavimento oppure lungo la base della doccia o della vasca, per creare un ambiente rilassante e suggestivo soprattutto di notte. La caratterista dei LED è che consumano decisamente poco e danno luci tenui nei colori desiderati. Sono molte le persone infatti che oltre a tutto questo apprezzano nell’ambiente bagno la cromoterapia.

La giusta illuminazione in bagno è di fondamentale importanza. Oggi esistono diverse soluzioni che si basano sul risparmio energetico, e la scelta migliore ricade sulle lampade ad illuminazione led. Infatti, in bagno è giusto creare l’atmosfera giusta, ovvero una luce soft per i momenti di relax ed una luce che sappia illuminare nel modo giusto quando ci dobbiamo truccare o quando occorre fare la barba e prenderci cura del nostro viso e dei particolari. E’ pero’ possibile scegliere anche lampade originali, ad esempio a sospensione realizzate in policarbonato specchiato e cristalli fumé che diffondono luce in modo originale.

Potete anche scegliere lampade ecologiche colorate, per avere sempre colori variopinti in bagno e tanta allegria. Oppure potete creare un angolo o un’atmosfera particolare con le lampade che sembrano sospesi, sorrette ad altezze diverse da semplici fili grigi, una soluzione minimal decisamente interessante. Se amate il design potete anche scegliere le lampade ad incastro, economiche, facili da montare, senza bisogno di strumenti o colla. Quando la lampada è accesa, crea un effetto scultoreo sulle pareti grazie alla finitura in acciaio inox. Queste lampade creano un effetto davvero molto suggestivo, si possono abbinare alle lampade led, i quali emettono un fascio luminoso di luce di diverse gradazioni, ed accompagnano aromaterapia  e cromoterapia.

Importante però, è rispettare anche una certa sicurezza, ovvero tenere la fonte luminosa ad una certa distanza dall’acqua.

Illuminazione Zona Notte

Nelle camere da letto, oltre alla illuminazione generale di un lampadario, applique o plafoniera, che proiettano una luce diffusa su tutto l’ambiente dovremmo pensare anche a fonti luce aggiuntive per comodini, specchi o armadi.

Sui comodini, anche qui il parterre di lampade e’ davvero molto vasto, ciò che conta maggiormente è che non facciano luce in tutto il locale, ma che restino soft, illuminando solo una piccola parte circoscritta (evitando cosi’ di arrecare disturbo a chi vuole riposare). Per illuminare gli armadi si possono utilizzare sia faretti alogeni che tubi fluorescenti, che proiettano la luce senza alterare o causare danni a tessuti e indumenti. Sopra gli specchi si possono utilizzare faretti orientabili.

Illuminazione interni ed esterni

La luce ideale, lo sappiamo tutti, è quella naturale, ma diversamente è necessario illuminare, sia gli interni che gli esterni con fonti di luce artificiale. La lampada oggi viene scelta in base al risparmio energetico. La scelta si basa su di un indice, “indice di resa cromatica” che varia da 0 a 100 il quale permette di classificare la luce in funzione alla tonalità che la lampada emette; da qui si sviluppano tre categorie: luce a tonalità calda, bianca o fredda. Quest’ultima superiore a 5000 Kelvin.

Illuminazione a led degli interni

Proprio in riferimento alla modalità con cui le lampade emettono luce, si dividono in due gruppi: lampade ad incandescenza e sorgenti a scarica elettrica a gas, ovvero fluorescenti. Le lampade ad incandescenza funzionano a corrente elettrica. Si tratta di lampade economiche che emettono luce calda e piacevole anche se circa il 95% dell’energia, invece di trasformarsi in luce, viene dispersa sotto forma di calore. Le lampade alogene permettono un risparmio di circa il 25%. Le lampade a scarica di gas hanno un’efficienza molto alta ma lo sono anche i costi. Le lampade ad induzione sono quelle che ritroviamo sulle strade, sono in grado di creare un forte campo magnetico il quale dà luogo a correnti indotte all’interno dell’ampolla. Le lampade a led sono le più tecnologiche, non emettono calore ed hanno un’alta efficienza, soprattutto disponibili in tantissimi colori. Le lampade a fibre ottiche si differenziano, infine per i loro materiali elastici ed hanno la caratteristica di assumere tante e diverse forme.

Illuminazione giardino

Dall’unione di due bilocali, la spaziosa e funzionale abitazione, viene valorizzata dalla compenetrazione tra interni ed esterni. Le aperture delle due logge possono diventare il fulcro della casa e modificheranno completamente l’aspetto della struttura architettonica. Con l’ausilio di cristalli scorrevoli al posto delle parti in muratura, si potrà conferire alla casa un’immagine di trasparenza e permeabilità tra interno ed esterno. Questa permeabilità tra interno ed esterno sara’ accentuata anche dalla continuità del materiale scelto per la pavimentazione e da una ben studiata illuminazione dal verde all’esterno. Si possono creare due aree distinte, una più ampia in corrispondenza con quella dell’ingresso, mentre la seconda camera potrà anche essere utilizzata come studio e camera per gli ospiti.

Sistemare Casa
×