Materassi a molle: caratteristiche e consigli

Il materassi a molle è sicuramente il materasso più usato nel mondo occidentale, essendo stato uno dei primi materassi ad esse prodotti ed contando, quindi, una tradizione di più di 300 anni.

Certamente, i primi materassi a molle immessi sul mercato non presentano le caratteristiche dei materassi odierni, essi annoverano peculiarità molto diverse dai materassi a molle attuali. Scopriamo insieme come questa tipologia di materasso si è evoluta e quali vantaggi comporta il suo acquisto.

Il materassi a molle di nuova generazione

Questo tipo di materasso si presenta con un particolare tessuto di rivestimento esterno che deve essere progettato per permettere al nostro corpo di traspirare ed essere confortevole al tatto in quanto molti potrebbero dormire direttamente sopra al materasso senza coprirlo con lenzuola anche se questa usanza e pressoché estinta. Pertanto lo scopo principale del tessuto esterno è quello della traspirazione non solo del nostro corpo ma del materasso stesso in modo tale che non si formi condensa al suo interno.

Non solo: in seguito all’aumento delle allergie molte aziende tendono ad utilizzare dei rivestimenti in tessuti trattati per evitare la proliferazione degli acari.

Materassi a molle: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Molti di questi materassi inoltre sono interamente sfoderabili per poterli lavare il rivestimento, ma ad onor del vero poche sono le persone che sfruttano questa caratteristica per il semplice fatto che rifoderare un materasso è una vera impresa soprattutto quando si ha a che fare con un materasso matrimoniale.

Occorre minimo essere in due a seconda delle dimensioni del materasso e incrociare le dita in quanto il rivestimento potrebbe restringersi dopo il lavaggio! Per non parlare della eventualità di un colpo della strega durante lo spostamento del materasso il che vanificherebbe tutti i benefici del dormire su un buon materasso.

Materasso a molle singolo

In ogni caso non tutte i materassi sono sfoderabili e in genere il costo varia a favore di quelli normali.

D’altra parte l’altro vantaggio del materasso sfoderabile è che si può vedere veramente quello presente all’interno e non avere sorprese anche se l’azienda da cui si sta comprando è conosciuta.

Sotto il rivestimento esterno vengono inseriti strati di imbottitura in diversi materiali, ammortizzanti e isolanti, preferibilmente naturali, son lo scopo di non avere la molla a diretto contatto con la propria schiena o il proprio sedere!

Molto spesso si usano materiali come il lattice o la schiuma di poliuretano per aumentare l’effetto ammortizzante delle molle.

Sotto questi strati poi vi sono le molle, un complesso reticolo di fili di acciaio che rappresentano il cuore di ogni materasso a molle.

Materassi a molle: varie tipologie e misure

Esistono diversi tipi di molle, realizzare per lo più con fili di acciaio di diverso spessore e numero per permettere di creare diverse tipologie di materasso a molle.

E’ evidente che maggiore è il numero delle molle minore è anche la loro dimensione e maggiore è il comfort potendosi adattare alle diverse parti del corpo con maggiore precisione.

Si può dire che per garantire il livello minimo di comfort e di sostegno possiamo dire che per un materasso singolo le molle dovrebbero essere almeno 192 mentre 384 nel materasso matrimoniale. Sull’etichetta potremo leggere ad esempio la quantità di molle presenti in lunghezza e larghezza.

materassi a molle interno

Quindi un materasso singolo che misura 80×190 cm dovrebbe avere come minimo 8 file di molle in larghezza e 24 in lunghezza per un totale di 192 molle. Occorre poi prestare attenzione anche all’altezza complessiva del materasso. Un buon materasso a molle deve essere dotato di uno spessore elevato e la presenza di rinforzi laterali che sostengo il materasso nel caso vi sediate lungo il bordo.

Considerazioni e consigli sui materassi a molle

Le moderne tecnologie di creazione dei materassi a molle hanno prodotto quello che viene definito chiamato materasso a molle insacchettate. Le molle sono racchiuse all’interno di una sacchetto di tessuto apposito ad alta resistenza di usura, per garantire un maggior confort agendo in modo indipendente le una dalle altre.

Le caratteristiche peculiare dei materassi a molle sono quelli di permettere una buona ventilazione interna offrendo un buon sostegno soprattutto per persone di corporatura robusta. Non a caso in America il materasso più venduto è proprio quello a molle vista la media di popolazione in sovrappeso.

In America poi, lo spessore di un materasso a molle tradizionale è quasi il doppio del nostro.

Altra caratteristica importante dei materassi a molle è l’elevata ventilazione interna, regolata anche da particolari fori laterali a cui si applicano gli aeratori, quindi è un materasso ideale per persone che soffrono particolarmente il caldo o che in generale sudano molto anche da riposo.

Supporti per materassi a molle: come sceglierlo

Associato al materasso a molle è importante scegliere la base d’appoggio ossia quella che in passato si chiamava rete ma che ora si realizza in doghe di legno a diversi spessori. Per avere il meglio del comfort dal proprio materasso a molle è necessario una base il più possibile uniforme, quindi o un piano rigido che però non permette al materasso di respirare nella parte sottostante o una base realizzata con doghe che devono essere separate le una dalle altre da un’ampiezza massima di 6 cm e ovviamente una rete che sia almeno grande come il materasso.

materassi a molle tradizionale

Dalla combinazione di questi fattori, dalla qualità dei materiali e dalle tecnologie usate nasce un gamma di prodotti che possono sembrare identici ma che spesso non lo sono. Quindi valutate tutti questi fattori e seguite attentamente i nostri consigli per scegliere la tipologia di materasso che fa al caso vostro!

Materassi a molle insacchettate

Se non volete rinunciare alla sensazione di sostegno del materasso a molle, curiosate tra le interessanti novità dei modelli di materasso a molle insacchettate che diversi produttori di materassi propongono.

Il materasso a molle insacchettate offre una vasta scelta di modelli anatomici di altissimo livello qualitativo, come materassi a molle insacchettate matrimoniali e singoli a 400 o 700 molle, caratterizzati dall’avanzato sistema a zone differenziate al fine di offrire un sostegno confortevole, anatomicamente perfetto.

Le molle insacchettate sono prodotte con una speciale conformazione ad ellissi e disposte in modo differenziato in base alle zone di sostegno, per rendere più soffici le parti estreme e più rigide le parti centrali del materasso.

Tutti i modelli che trovate in commercio, sono disponibili in due tipi di versione, più soffice o più rigida, in base alle abitudini e necessità di riposo o postura.

Tutti i materassi a molle insacchettate regala un sostegno differenziato.
La struttura delle molle permette di variare la portanza in relazione al peso ed alle linee del corpo, offrendo una differenziazione delle parti del materasso in base alla zona del corpo che deve sostenere.

Nei materassi a molle insacchettate, ogni singola molla è racchiusa in un involucro di tela in modo da consentirle una totale autonomia di movimento.
I materassi a molle insacchettate sono preferiti da chi desidera un supporto più anatomico ed elastico, che si adatti maggiormente al profilo del corpo.

In base al numero di molle presenti, si suddividono in 5 gruppi: 700 molle, 800 molle, 1600 molle, 3000 molle, 6000 molle.

Il materasso con ottocento molle, oppure quattrocento molle, racchiuse ognuna in un sacchetto di cotone, si letteralmente “insacchettate”, agiscono indipendentemente l’una dall’altra sorreggendo delicatamente il tuo corpo, adeguandosi velocemente e silenziosamente ad ogni tuo più lieve movimento.
Avere un numero di molle maggiore, significa avere un materasso che si adatta ancora meglio, e con più precisione alla forma del nostro corpo. Quindi un supporto più ergonomico che asseconda in ogni punto la naturale conformazione della colonna vertebrale.

Oggi sul mercato esistono diverse tipologie di materassi: in Memory, in lattice o in Water Foam, per citarne solo alcuni modelli e tipologie. Eppure i materassi più diffusi e più richiesti restano quelli tradizionali: il classico materasso a molle.

Questi ultimi, sebbene prodotti da moltissimo tempo, hanno subìto negli anni diverse evoluzioni. Oggi, infatti, esistono molte varianti dei materassi a molle, tra cui quelli a molle insacchettate o indipendenti.

Nei materassi a molle insacchettate ogni singola molla è racchiusa in un sacchetto di tessuto. Questo sistema consente una gestione accurata dei pesi, dal momento in cui ogni molla reagisce alle sollecitazioni esterne senza trasmetterle alle altre e quindi senza propagare il movimento a tutta la superficie.

I materassi a molle insacchettate sono ortopedici e anatomici, in quanto riescono ad adattarsi perfettamente al corpo, garantendo un sonno rigenerante e ristoratore. In particolare le molle sono consigliate nel caso dei materassi matrimoniali, per persone con pesi diversi, in quanto la risposta del materasso è proporzionata al peso di ognuno e rimane circoscritta ad esso.

Quando scegliete un materasso a molle oppure a molle insacchettate, fate attenzione che sia prodotto 100% made in Italy e garantiti per 10 anni. Tutti i materassi a molle di qualità sono prodotti rigorosamente in Italia con materiali di altissima qualità e rivenduti anche a prezzi di fabbrica se trovate un rivenditore all’ingrosso con prezzo competitivi.

Quindi, prima di scegliere e acquistare il migliore modello di materasso a molle presente sul mercato, prendetevi del tempo per condurre delle ricerche comparative approfondite al fine di trovare qualità e prezzi davvero imbattibili!

Affidatevi anche a chi vende in maniera diretta, dal produttore al consumatore, senza costi intermediari.

Sistemare Casa
×