Materassi: guida e consigli alla qualità del riposo

L’acquisto di materassi è un evento importante nella vita di una famiglia perché rappresenta un importante gesto di cura personale e mostra profonda attenzione per il risposo.

Spesso, però, ci si lascia condizionale dall’immagine del prodotto, invece di approfondire gli aspetti essenziali, qualitativi influenti nel migliorare la qualità del riposo.

Primo motivo di sicurezza è sapere che l’azienda a cui affidate il vostro riposo sottoponga ad attenti e prolungati controlli utili tutti i prodotti per verificarne la validità, investendo costantemente risorse umane ed economiche, prima di immetterli per la vendita.

Se avete deciso di acquistare un materasso, affidatevi a questi suggerimenti perché la vostra scelta sia ragionata e risponda, il più possibile alle vostre esigenze.

Materassi

Dormire bene dipende da un gran numero di fattori, tra i quali possono essere annoverati comfort, livello di stress e temperatura della stanza ma, per prima cosa, è importante iniziare dalle basi e il vostro materasso è il primo elemento per un sonno riposante.

Se siete pronti per cambiare il vecchio materasso, leggendo questa guida saprete quale prodotto scegliere in base alle vostre necessità fisiologiche.

Materassi: modelli e caratteristiche

Se volete acquistarne uno nuovo e, di recente, siete stati in un negozio dedicato, saprete che è possibile scegliere tra una vastissima gamma di modelli. Come fare per scegliere il materasso migliore per voi?

Come prima cosa deve sostenere il vostro corpo in una posizione neutra, quella in cui la colonna vertebrale assume la curvatura naturale e le parti del corpo sulle quali grava la maggiore pressione, come natiche, caviglie, spalle e testa, sono supportate in un allineamento corretto.

Se il materasso è eccessivamente rigido, solleciterà troppo questi punti di pressione e farà sì che il vostro corpo assuma una posizione non corretta. Al contrario, se è troppo morbido, i punti di pressione del vostro corpo non riceveranno il supporto più adeguato. Entrambi questi scenari possono far sì che vi svegliate stanchi.

In generale, un modello o una marca non è detto che sia migliore di un altro, ma un modello sufficientemente rigido è indicato per persone che soffrono di lombalgia.

Infatti, una ricerca condotta in Spagna ha studiato persone che soffrivano da anni di mal di schiena e ha scoperto che, su una scala che valutava da 1 a 10 la rigidità del materasso, le persone che dormivano su un prodotto medio-rigido al mattino sentivano meno dolore di quelle che dormivano su un prodotto più morbido.

Materassi e letto: qual è quello giusto?

Se vi svegliate la mattina con un po’ di mal di schiena, che passa in 15 – 30 minuti, significa che dormite su un materasso non appropriato per voi. Quello giusto, infatti, è quello sul quale non si sente alcuna pressione, quasi come se steste galleggiando in aria. Stesso dicasi per le donne in gravidanza, che spesso tendo a soffrire di mal di schiena, che per questo motivo richiedono un materasso adatto.

Gli esperti suggeriscono di provarlo in negozio, sdraiandovi su ogni prodotto nella posizione in cui normalmente dormite.

Dovreste passare almeno 10 o 15 minuti sul letto. Inoltre, ricordatevi di portare il vostro cuscino! Quanto più riuscirete a simulare il modo nel quale dormirete una volta arrivati ​​a casa, maggiori saranno le vostre probabilità di scegliere quello giusto.

Diverse tipologie di materassi: una scelta ardua

I modelli a molle sono ancora di gran lunga i più utilizzati, anche grazie all’opinione generale dei consumatori.  Sostengono il peso del corpo tramite molle elicoidali e, nella maggior parte dei modelli moderni, ogni molla è indipendente dalle altre.

Questo aiuta il letto a sopportare anni di usura e impedisce che le molle saltino fuori dal materasso.

Nella parte superiore, le molle possono essere dotate di una grande varietà di materiali aggiuntivi per assicurare un maggiore comfort, come lattice o memory foam, a seconda delle vostre preferenze.

I venditori potrebbero cercare di trasmettere l’idea che più molle significhi maggiore comodità, ma questo non è necessariamente vero.

Infatti, non c’è alcun bisogno che il numero di molle superi 390, l’importante è che siano di qualità. Oltre questo numero, la differenza di sensazione è così piccola che sarebbe difficile da notare.

Materassi caratteristiche

Vantaggi: I diversi modelli variano in base alla rigidità e al prezzo, per soddisfare quasi tutti i gusti e i tipi di budget.

Svantaggi: nella maggior parte dei casi non c’è alcun rapporto diretto tra prezzo e comfort, ma evitate i modelli troppo economici. Se non sono dotati di un numero sufficiente di molle e di un rivestimento in grado di offrire un supporto adeguato, è probabile che vi sveglierete con il mal di schiena e nel tempo si affosseranno.

A chi sono utili? per le persone in forte sovrappeso, questi modelli possono offrire un supporto più rigido, rendendo più semplice sdraiarsi e rialzarsi. Le varianti più rigide sono indicate per chi soffre di lombalgia ma, in generale, i materassi a molle possono essere comodi per chiunque.

La popolarità dei modelli in memory foam è in continua ascesa grazie alle opinioni dei consumatori. Sono realizzati con strati di schiuma di diverse densità che rispondono al peso e alla temperatura, e sono noti per la loro comodità perché si adattano alla forma del corpo. E’ anche possibile scegliere un coprimaterasso in memory foam.

Vantaggi: adattandosi alla forma del vostro corpo, mentre il peso si sposta durante la notte, il memory foam riduce i punti di pressione e allevia il dolore. I materassi in memory foam attutiscono anche i movimenti perciò, se si dorme con un partner, non verrete disturbati dal suo girarsi e rigirarsi.

Svantaggi: uno dei maggiori problemi dei materassi in memory foam è che, dal momento che sono sensibili alla temperatura, si ammorbidiscono con il calore del corpo, e possono far sentire molto caldo durante la notte. Inoltre, alcuni materassi memory foam emettono un odore chimico sgradevole.

A chi sono utili? se avete difficoltà a dormire comodamente, soffrite di stanchezza cronica o qualche tipo di dolore muscolare, un materasso in memory foam dovrebbe andare bene per voi , a condizione che non soffriate troppo il caldo.

I modelli in lattice sono realizzati in gomma naturale o sintetica, e sono noti per fornire un supporto stabile e uniforme.

Vantaggi: gli esperti pensano che il lattice sia uno dei materiali migliori. Questo materiale offre grande supporto, ma anche un comfort simile a quello del memory foam. A differenza dei memory foam, tuttavia, il lattice esercita una spinta contraria a quella del corpo fornendo, in ultima analisi, un maggiore supporto.

Materassi ergonomici

Svantaggi: se non vi piace un modello rigido, il lattice probabilmente non è la scelta giusta per voi.

A chi sono utili? un materasso o un coprimaterasso in lattice è ottimo per alleviare il mal di schiena, perché offre la migliore combinazione di comfort e sostegno.

I modelli ad aria di fascia alta sono simili ai classici modelli a molle, ma utilizzano camere piene d’aria al posto delle molle, e sono coperti da uno strato di schiuma sulla parte superiore.

Questi prodotti sono da tempo utilizzati per i pazienti con lesioni del midollo spinale, costretti a letto per molto tempo. Possono essere regolati in modo da non esercitare pressione sulle stesse zone del corpo per tempi prolungati, il che aiuta ad evitare lesioni cutanee in pazienti che non possono muoversi.

Vantaggi: le coppie che hanno preferenze soggettive molto diverse per quanto riguarda i livelli di comfort e rigidità potrebbero trovarsi bene con un materasso ad aria. Il motivo è che la rigidità di ogni lato del letto può essere modificata. Se vi piace un modello più rigido rispetto al vostro partner, questi letti possono essere regolati per soddisfare le vostre esigenze.

Svantaggi: talvolta le persone non riescono a regolarlo in modo che sia abbastanza rigido, e si svegliano con il mal di schiena. I prodotti di minore qualità possono anche sollevarsi da un lato quando ci si siede sul lato opposto. Per questo motivo, è preferibile scegliere modelli dotati di camere multiple.

A chi sono utili? sono particolarmente utili quando il partner ha esigenze diverse. Se uno dei due soffre di mal di schiena, un lato può essere reso più rigido rispetto all’altro per offrire maggiore sostegno.

Materassi e reti

Nonostante l’attenzione riposta sulla scelta del materasso più consono alle vostre esigenze, avete pensato ad adattare ad esso un letto le cui reti siano altrettanto conformi ai vostri bisogni? Di seguito, vi offriamo una rapida panoramica sulle tipologie di letti presenti sul mercato.

Materassi modelli e misure

I Letti regolabili, sono in grado di piegarsi e sollevarsi ad angolazioni diverse. Come risultato, il materasso deve essere flessibile. Diversi tipi di materassi possono essere utilizzati su un letto regolabile – in memory foam, in lattice o ad aria, per esempio. Tuttavia, i materassi a molle sono più difficili da usare, perché le molle non sopportano di essere piegate.

Vantaggi: per le persone che hanno difficoltà a salire e scendere dal letto, o che amano guardare la televisione sdraiati , i letti regolabili possono rendere la vita più facile, permettendovi di raggiungere la posizione desiderata in maniera più semplice.

Svantaggi: se soffrite di apnee del sonno, un letto regolabile può peggiorare questa condizione, chiudendo le vie aeree e causando una caduta della lingua nella parte posteriore della gola.

A chi sono utili? le persone che soffrono di reflusso acido possono beneficiare di un letto che solleva la parte superiore del corpo. I letti regolabili possono essere utili a persone che soffrono di mal di schiena o di dolore all’anca, che hanno difficoltà a muoversi da una posizione sdraiata a quella seduta o in piedi.

Quando avete ospiti che soggiornano per una notte o due, i divani letto possono essere utili. I materassi dei quali sono dotati questi letti tendono ad essere molto sottili, poiché devono essere abbastanza flessibili da potersi ripiegare all’interno del divano. Avere un divano letto può essere molto utile, ma è difficile trovare qualcuno che li consideri particolarmente comodi.

Vantaggi: i divani letto sono utili, soprattutto se si dispone di spazio limitato. Tuttavia, da un punto di vista della salute del sonno, non presentano alcun vantaggio.

Svantaggi: una notte o due su un divano letto è sopportabile, ma questo è probabilmente il peggior tipo di letto sul quale dormire nel lungo periodo. I materassi utilizzati nella maggior parte dei divani letto sono molto sottili, e le molle piuttosto deboli, una conformazione che può creare molto disagio. Se siete veramente a corto di spazio, e avete bisogno di un letto che si ripiega, i futon, anche se non offrono grande supporto, sono migliori per la schiena rispetto al classico divano letto.

A chi sono utili? In nessuna condizione i divani letto sono comodi o adeguati, ma sono particolarmente scomodi per chi soffre di mal di schiena o di dolore all’anca.

Materassi: sostituzione e consigli

I prodotti di oggi sono fatti per durare una vita ma, probabilmente, non dovrete conservare il vostro per tanto tempo. I nostri corpi cambiano nel tempo, per cui il materasso sul quale una volta dormivate comodamente può non offrire più lo stesso comfort nel corso degli anni.

Inoltre raccolgono acari della polvere, funghi e altri germi che possono aggravare le allergie e avere un impatto sul vostro sonno. Dopo 10 o 15 anni, è il momento di pensare a comprare un nuovo modello.

In ultima analisi, gli esperti dicono che il miglior letto per voi è quello nel quale ci si sente più comodi. Infine, ricordate che nessun materasso potrà salvare il vostro sonno se dormite solo cinque ore a notte. Per sentirvi al meglio, dovete dormire abbastanza, a prescindere dal tipo di materasso utilizzato.

Sistemare Casa
×