Pavimenti in marmo, eleganza e stile

I Pavimenti in marmo sono sinonimo di grande eleganza e ricercatezza, si adattano con disinvoltura all’ambiente moderno, contemporaneo e all’arredo classico.

Siamo stati abituati a chiamarli “sassi” ma in realtà dietro a quel materiale così freddo e statico quale il marmo, si nasconde una realtà davvero impressionante. Il vocabolo “marmo”deriva dal greco μάρμαρος e significa pietra splendente.

Pavimenti in marmo eleganza statuaria

La pietra è il primo strumento che l’uomo imparò a lavorare; sia gli Egiziani che i Romani fecero largo utilizzo, nelle loro opere, di questo importante materiale. Il marmo è un prodotto naturale composto in maniera preponderante di carbonato di calcio. Per molti anni si è pensato che l’utilizzo del marmo fosse esclusivamente riservato alle classi più agiate. Le nuove tecnologie permettono al marmo di essere presente in modo più considerevole. Il colore del marmo dipende dalla presenza di impurità minerali (argilla, limo, sabbia, ossidi di ferro, noduli di selce),ce): essendo privi di impurità i tipi di marmo bianchi sono di qualità migliore. Il marmo può essere lavorato a forma di lastre piane,queste variano da uno spessore minimo di 1 cm, fino ad uno spessore di circa 30 cm; Una lastra con spessore superiore a trenta centimetri prende il nome di “massello“. Per marmo lastronato si intende invece una lastra di marmo placcata con lastre di uno o più marmi pregiati. Esistono variegate tipologie di marmo: Marmo Botticino: è un marmo di color beige; Marmo Arabescato: di colore bianco, è sicuramente il più costoso; Marmo di Chiampo: è uno dei marmi meno pregiati per la sua grana molto fine; Serpentinite: non è un vero e proprio tipo di marmo, ma la sua consistenza permette di raggiungere  una lucidatura tale da sembrare un marmo che varia in tutte le tonalità del verde; Marmo di Vezza: La grana medio-fine fa si che questo marmo risulti quasi perfetto; Rosso Levanto: una varietà di marmo rossa.

Vi è un’ampia scelta di marmi per pavimenti in marmo e, naturalmente i prezzi variano a seconda della qualità; comunque il marmo si presta a soddisfare le nostre più svariate esigenze.

Tra le pietre naturali, il marmo bianco è una delle più adatte alla posa di pavimenti in marmo in bagni e ambenti umidi grazie alla sue caratteristiche di resistenza. Come tutti i marmi, anche quello di bianco di Carrara è pero’ naturalmente poroso e occorre quindi impermeabilizzare il supporto prima della posa ed effettuare, poi alla fine un trattamento idrorepellente sulle lastre: quest’ultimo andrebbe periodicamente ripetuto per evitare ingiallimenti. Uno dei vantaggi del marmo di cava, rispetto a quelli tecnici, è la facilità nella lavorazione che, eseguita manualmente o con apposite mole diamantate, permette di ottenere profili stondati o sagomati.

Pavimenti in marmo particolare

Le dimensioni delle lastre possono essere variabili, ma si preferiscono in genere i formati grandi, da 40×40 cm in su. Lo spessore può essere di 1 o 2 cm; gli elementi da 2 cm consentono pose di pavimenti in marmo più complesse, eventualmente anche eseguite in modo da fare combaciare le venature e formare un motivo più definito. Nel bagno, ad esempio, le pareti si possono rivestire a tutta altezza con lastre in marmo bianco e i pavimenti in marmo scuro. Se avete un box doccia in muratura, per non “soffocarlo” potete decidere di chiuderlo da pannelli trasparenti privi di profili. Se volete usufruire di un doppio piano d’appoggio e avete la possibilità di una nicchia, potete sfruttare lo spazio ed illuminarlo con speciali faretti ad incasso, il bagno risulterà essere decisamente più grande.

Pavimenti in marmo dettaglio arredoPavimenti in marmo abbinati alla Tecnica del Marmorino

Prima di parlare della Tecnica del Marmorino dobbiamo introdurre il concetto di “stucco“, un termine a tutti noi noto che da secoli entra nelle nostre case; una tecnica molto antica che il “fai da te” dei tempi moderni con prodotti pronti all’uso e di scarsa qualità, a fronte di un risparmio monetario, ha fatto venir meno la componente artistica. Un vero artigiano stuccatore sa quali componenti usare per comporre lo stucco a seconda del luogo dove esso verrà applicato e tenendo conto di alcuni fattori, come l’umidità. Grazie alle caratteristiche plastiche dello stucco, e alla corretta elaborazione con spatolato e calce, è possibile creare superfici che imitano l’aspetto del marmo che si abbinano perfettamente ai pavimenti in marmo, sia nelle striature che nella lucentezza. Le pareti si presentano, dunque, perfettamente lisce e satinate, caratteristiche che permettono la loro facile sostituzione con altre tecniche di pittura se un giorno si vuole cambiare.

L’effetto ottenuto con la Tecnica del Marmorino si adatta bene sia ad arredi che a pavimenti in marmo classici e moderni, inoltre, sappiamo che l’effetto è duraturo nel tempo, testimone vicino sono i veneziani che si specializzarono in questa tecnica proprio perché l’intonaco ha forti caratteristiche di traspirazione, e difatti è proprio con questa tecnica che oggi possiamo ammirare parte del patrimonio artistico lagunare che ha resistito in ottime condizioni sino ai giorni nostri.

Lo stucco veneziano (altro nome col quale è conosciuta la Tecnica del Marmorino), ad ogni modo, non serve solo a ricreare ambienti “marmorei” che completano il vostro arredo con i pavimenti in marmo, ma può essere utilizzato anche per cornici, riquadrature, graffiti, altorilievi e bassorilievi; ovvero trova diverse applicazioni. Basta, dunque, un po’ d’inventiva e un stuccatore qualificato che possa garantire la propria esperienza per dare un “tocco di classe” alle nostre case. Una tecnica che ci permette pure di risparmiare soldi, considerando i prezzi alti del marmo, ma anche la possibilità di cambiare idea nel futuro. Di questa maniera possiamo adattare le finiture “marmoree” al nostro mobilio e arredo e ricreare ambienti di lusso a fronte di una spesa minore.

I prodotti Veneta Marmi

L’azienda Veneta Marmi è una azienda a gestione familiare che dal 1962 si occupa con costanza e professionalità di rivestimenti e di pavimenti in marmo sia per interni che per esterni.

Pavimenti in marmo Veneta MarmiL’azienda   presenta una variegata collezione di materiali. Marmi  Tramertini Limestone di qualità come l’arabescato, l’ Azul Imperador che è un’assoluta novità e rappresenta un marmo ideale per ambienti raffinati e ricercati. Il bardiglio , e il bianco di carrara , il botticino classico, semi-classico e fiorito. Propone anche come prodotto l’agglomarmo. L’agglomarmo è composto di graniglie e cemento ed ha le stesse caratteristiche strutturali del marmo però ha un prezzo più contenuto. Si possono scegliere vari materiali che corrispondono a queste caratteristiche e come novità c’è il Basel. E’ presente anche il catalogo Quarzite e Giza; come la Quarzite modulare a spacco variegata che è una quarzite a spacco costituita in moduli cm 60×15 ideale sia per rivestimenti da interno che esterno con una colorazione multicolore.

Vi sono anche le ardesie ( detta anche pietra di lavagna) è un particolare tipo di pietra metamorfica. Elementi importanti che contribuiscono a differenziare i vari tipi di ardesia sono certamente: la composizione organica, la dimensione delle molecole che compongono l’ardesia, la fragilità, la resistenza al gelo e la durezza. L’azienda presenta l’ardesia nella colorazione nera, grigia, verde e  variegato!

Per l’esterno vi è la possibilità di scegliere i cubetti di marmo utilizzati soprattutto per le piazze, le aree pedonali o per particolari aree come ad esempio i posti auto. Poi, vi è anche il rivestimento spaccato rustico che è utilizzato principalmente per rivestimenti esterni in marmo spaccato e offre effetti particolari grazie alla sua superficie irregolare. E’ conosciuto anche in diverse regioni d’Italia come tranciato o scopatello che all’interno delle abitazioni viene utilizzato per rivestire muri  o caminetti. Ampia sicuramente è la scelta che viene proposta da Veneta Marmi!

Pavimenti con effetto marmo

In alternativa alla pietra naturale di cava, per il bagno, la cucina, i soggiorni con effetto particolare, od ogni altra stanza della casa che si intende rendere originale suggestiva, si possono scegliere – a terra, a parete e per i piani – rivestimenti e pavimenti in marmo ceramici in grès porcellanato tutta massa, che riproducono l’aspetto estetico, il colore ed anche le venature delle diverse tipologie di marmo, dal bianco statuario al mero marquina. Un vantaggio di questi prodotti hi-tech è la bassissima porosità della superficie che assorbe l’acqua e le sostante chimiche in percentuali molto inferiori rispetto alla pietra e trattiene quindi meno le macchie e l’umidità.

Pavimenti in marmo e legno

Anche la resistenza agli urti risulta essere molto elevata. Esistono poi diverse tipologie di finiture, da quella opaca alla levigatura a specchio. I bordi rettificati ed i grandi formati sono disponibili, a seconda anche dell’azienda, in lastre che misurano 60×120 centimetri. Queste lastre permettono, inoltre, di ottenere superfici perfettamente uniformi ed omogenee. Per quanto riguarda le superfici come top ricordiamo che risultano essere perfettamente sfruttabili, sia come piano da lavoro che come bancone, ad esempio per gli snack. Ricordiamo anche che una adeguata illuminazione l’effetto del marmo risulta essere molto bello, particolare ed accogliente, soprattutto crea l’atmosfera desiderata in ogni stanza.

Pavimenti in marmo e mosaicoPavimenti in marmo, arredo cucina

Quando scegliere il marmo per i pavimenti della vostra cucina? I pavimenti in marmo devono essere estremamente funzionali e soprattutto devono essere facili da pulire. Soprattutto i piani di lavoro che risultano essere quelli d’appoggio, ed ecco perché ogni giorno viene preferito il marmo, non solo per quanto riguarda la scelta del piano, ovvero, del top ma anche per le rifiniture o il lavabo in marmo. Il marmo possiede tutte le caratteristiche che riguardano sia l’estetica – con una vasta gamma di colorazioni -, sia la qualità che permette di realizzare una cucina di grande prestigio.

Il Marmo è un elemento utile anche per rivestire e realizzare altre e diverse parti della cucina, anche e soprattutto usato per soluzioni su misura che durano nel tempo. Il piano in marmo risulta inoltre ideale per la cucina perché resistente al calore. Oggi sono tante le soluzioni messe a disposizione,infatti non si pensa più al marmo come ad un elemento da abbinare allo stile classico,ma viene inserito anche nelle cucine moderne e super tecnologiche, abbinato anche all’acciaio inox, per realizzare le moderne penisole in marmo anche dalle forme arrotondante.

Come si Pulisce il Marmo

Come prima cosa, pulire il marmo significa eliminare lo sporco in superficie. Non essendo  il marmo un materiale poroso, si consiglia di usare una spazzola morbida con dell’acqua distillata a cui si può aggiungere del sapone neutro e se lo ritenete, una goccia di ammoniaca per ogni litro d’acqua. Sciacquare bene, meglio con acqua corrente ed asciugarlo poi con un panno di lana.

Pavimenti in marmo pulizia

A questo punto occorre verificare se sono rimaste delle macchie o delle zone opache che possono essere rimosse con attrezzi appositi a lama con aggiunta di polvere di pomice che poi va risciacqua con molta cura e molta acqua. Se le macchie persistono si può provare con una pasta a base di fecola di patate e poi con una rifinitura in cera. In alcuni casi si può usare acido ossalico oppure alcool denaturato su macchie difficili.

Pavimenti in marmo Levigato

Il pavimento levigato è un pavimento che risulta essere particolarmente lucido. Esistono tipologie di pavimento che si prestano particolarmente alla levigatura come i pavimenti in porcellanato che presentano delle fasce di divisione le quali impreziosiscono gli ambienti rendendoli creativi e unici.

Pavimenti in marmo levigatoOppure è un modo questo per mettere in risalto gli inserti, le greche, i tozzetti di marmo, le pose particolari dei pavimenti di ogni stanza. Nei pavimenti in marmo, ad esempio, levigare il pavimento significa mettere in risalto le piastrine di marmo, dare vita e luce ai colori ed alle sfumature. Solitamente, per quanto riguarda le nuove pavimentazioni, il trattamento può essere fatto con delle speciali anti-polveri antiscivolo mentre per i vecchi pavimenti, la levigatura è realizzata con trattamenti industriali a base di vernici di resina.

Sistemare Casa
×