Stile arredo: tendenze e molto altro …

Scegliere lo stile arredo è sempre un’impresa! Abbiamo riassunto le principali tendenze e stili più in voga per consigliarvi al meglio nella vostra scelta!

Ogni anno, al Salone del mobile, si vedono diverse proposte colore per lo stile arredo della vostra casa. Beige, bianco, toni del marrone, colori smorzati, niente di vistoso, spesso ma che accentuano forme morbide.

In cucina, così come in salotto, in bagno e, anche  in camera da letto i colori variano e gli stili si confondono. In una sola parola: eleganza soft!

Non sempre però le stesse note di leggerezza proposte da alcuni designer può sedurre il visitatore del Salone del mobile, per questo motivo, spesso la proposta è più poliedrica e diversificata!

Stile arredo: il bianco

Stile arredo Il bianco rimane un passe-par-tout, ma viene esaltato dalle tonalità accese per spezzare la monotonia.

La febbre del colore contagia gli italiani. Uno su due ha indicato in un recente sondaggio che la prima cosa che cambierebbe dentro casa è la tinta delle pareti.

Nell’illuminazione molte sono le novità: nuovi materiali, forme e sorgenti luminose con un utilizzo molto forte di led, quindi un’attenzione al risparmio energetico. Il principio è quello di abbinare insieme eleganza ed innovazione in quanto all’estetica, non dimentichiamo che è un valore fondamentale che va assolutamente rispettato.

Spazio, inoltre, alla leggerezza e al buon senso. Quest’anno infatti le firme dell’arredamento ci raccontano di arredi belli, versatili, per inserirsi senza sforzo nelle abitazioni di tutti dove il compito di caratterizzare gli ambienti sara’ affidato a pochi pezzi.

Stile arredo: country

A molti piace e ad alcuni no. Ma il country è uno stile arredo che non passa mai di moda. La gente continua a sognare case arredate in questo modo: l’atmosfera calda e particolare della campagna colpisce sia i giovani che le persone un po’ più adulte. Ma cosa significa realmente arredare in stile country e come si fa a realizzare una casa in base a questa tematica un po’ fiabesca?

In poche parole è una scelta che comporta armonia, semplicità e tanto legno. Queste case danno l’idea di periferia e libertà, senza lasciare alcun senso di presunzione a chi entra. Prima di tutto vorrei dirti che una delle caratteristiche dello stile country è il camino. Non ce l’hai e la tua casa è in città e non pensi di poterlo costruire? Puoi sempre comprarne uno elettrico!

Stile arredo country

Per arredare una casa in questo modo ricordati che dovrai utilizzare colori  chiari e molto naturali. Lo stesso vale per l’illuminazione che non dovrà mai essere accecante, quindi evita i faretti che sarebbero anche troppo moderni per riuscire a dare lo stesso effetto di una casa di campagna. In base a questo ti consiglio di utilizzare le tende in cotone bianco per tutta la casa.

Ricorda inoltre che anche per la cucina, non potrai smentirti! Scegli dei mobili, ovviamente in legno, che mantengano  l’ambiente del tutto rustico. Inoltre cerca sempre di non scegliere un arredamento troppo tecnologico, ma punta piuttosto su pezzi singoli o una cucina in muratura.

Per quanto riguarda i muri in stile arredo country, la soluzione migliore per tutta la casa sarebbe la pietra oppure i mattoni. In più sappi che per non uscire fuori dal tema, non dovrai esagerare con i quadri. Potresti invece utilizzare delle mensole molto grezze e metterci del pizzo sangallo appuntato sui bordi.

Un’idea sarebbe anche quella di prendere spunto dallo stile country inglese: questa variazione dal classico è ancor più apprezzabile ed evoca ancora di più calore e familiarità. Però  ci sono alcune regole da seguire che riguardano l’arredamento, i colori e tutti i complementi di arredo. Ecco alcuni semplici consigli per non sbagliare.

La regola numero uno è evitare il bianco per dipingere le pareti. Un’altra ti richiede di scegliere pavimenti con colori scuri come il cotto o il parquet, senza dimenticarsi un po’ di tappeti da posizionare in vari punti della casa. Anche lo stile arredo country inglese punta tantissimo sul legno, però  non è esattamente uno stile di campagna al 100% ma è un fantastico misto tra il rustico ed il vintage.

Stile arredo country cucina

Il consiglio per il bagno, in questo caso è molto interessante: l’ideale sarebbe una vasca da bagno un po’ retrò con i piedi ai quattro lati. Per il resto è sicuramente indicata la ceramica e come sempre i mobili in legno.

Ricorda che un tocco country potrà essere decisamente dato da alcuni vasi di fiori sparsi per i vari angoli della casa. Per effettuare altri piccoli abbellimenti, la soluzione ideale che renderà la tua casa country un po’ più vissuta sarà quella di farsi un giro nei vari mercatini dell’antiquariato: sicuramente troverai qualcosa di veramente epico!

In conclusione sappi che arredare una casa in stile arredo country non sarà facile ma, con un po’ di buona volontà, riuscirai a creare un ambiente che farà sentire tutti a casa!

Stile arredo: in primavera …

La primavera è arrivata e anche la nostra casa ha bisogno di un tocco di colore e vivacità. Infatti, alcune persone non cambiano solamente il guardaroba ma si danno da fare anche per rendere la propria abitazione più primaverile possibile. Non solo per una questione di estetica, ma anche per migliorare l’umore! Quest’anno vuoi farlo anche tu? Ecco alcune soluzioni per decorare tutto al meglio dandole anche un tocco di originalità.

La primavera fa venire in mente sicuramente i fiori ed i colori che danno energia, infatti essi sono la base di tutte le soluzioni che vorrei proporti.

Dopo l’inverno è sempre utile cambiare qualcosa. Quest’anno, invece di cambiare solo il taglio di capelli, cerchiamo di fare un cambiamento un po’ più ampio. Non hai voglia di un po’  più di allegria che ti inebri la casa? Infatti le decorazioni floreali possono essere una prima buona idea.

Stile arredo country cucinaCertamente puoi andare al supermercato o al fioraio a prendere un po’ di fiori freschi e, se lo fai, ti consiglio le margherite che sono un po’ più resistenti. Potrai anche scegliere di portarti in casa solo il verde speranza di piante come l’edera, la felce e/o un bel potos… Ma non tutti hanno il pollice verde e spesso, anche impegnandosi dando alla piante le giuste cure quotidiane… la fine del vegetale è irrimediabilmente imminente!

Quindi è sempre meglio optare per i fiori finti almeno, se i tuoi ritmi di lavoro non ti permettono di fare grandi cose e di prendere questo tipo di impegno, puoi avere la sicurezza che rimarranno sempre lì immacolati. Soluzione ideale anche per gli smemorati!

Un’altra soluzione per decorare la casa e cambiarla in “modalità primavera” potrebbe essere quella di cambiare le tende. Scegli dei colori pastello o anche più vivaci, poi non impedire ai raggi del sole di entrare in casa tua ed opta per dei tessuti leggeri come ad esempio l’organza, la seta o il raso.

Stile arredo cromato

Inoltre potresti cambiare il colore alla pareti scegliendo colori più freschi rispetto al solito e classico bianco. Anche un cambio di tovaglie  sarebbe l’ideale, optando magari per delle stampe floreali.

La stessa cosa vale per i colori delle lenzuola, delle federe dei cuscini, dei plaid e, se usi un copridivano, anche per quello! Naturalmente andrà fatto tutto considerando lo stile e le tonalità delle camere in cui vai andrai ad apportare queste modifiche (e ricorda che alcune combinazioni di colori non sono sempre possibili… ma sono, in realtà, piuttosto inguardabili).

Infatti, la stagione cambia, ma ovviamente non sei obbligato/a a stravolgere l’arredamento della tua casa, quindi dovrai fare molta attenzione e fare degli acquisti che non siano troppo azzardati! Magari potresti pentirtene… ma chissà, forse i tuoi cambiamenti potrebbero piacerti e potresti scegliere di tenere le tue decorazioni di primavera anche per il prossimo inverno per provare a ravvivare persino la tua stagione fredda casalinga! Ma comunque vada è sempre meglio pensarci bene anticipatamente.

Non scordarti di dare spazio alla fantasia e vedrai che non avrai difficoltà a trovare le soluzioni giuste ed ideali per alimentare il tuo buonumore tutte le volte che ti alzi dal tuo letto!

Stile arredo: neoclassico

Esistono diversi stili da seguire per arredare la casa. Ci sono quelli più moderni, quelli che si spingono anche oltre l’originalità ed il futurismo, e poi ci sono quelli che riprendono il passato. Le soluzioni per arredare una casa e dare ad essa un tocco neoclassico, sono veramente tante. Andiamo a vedere quali sono.

Quando si parla di arredare in stile classico, ci si riferisce alle linee tipiche del periodo greco-romano. Si tratta di semplicità ed eleganza che si spande in ogni parte della casa.

Stile arredo neoclassico Quando invece ci si riferisce al neoclassico, si intende tutto ciò che è venuto dopo. Infatti, informandoti bene ti renderai conto che lo stile di arredamento, dopo il Rinascimento, ha appreso molte caratteristiche da altri stili che lo hanno contagiato e modificato.

Dal ‘700 nacque il neoclassico cambiando completamente il modo di vedere determinate cose come i colori, i materiali e le forme. Così arriviamo ai nostri tempi, dove questo tipo di arredamento è stato migliorato e non è riuscito a passare di moda.

Molte persone scelgono questo stile per arredare la propria casa, non solo per le linee semplici ed eleganti ma anche per le tonalità delicate, il legno che viene usato e l’armonia delle forme che caratterizza lo stile neoclassico che mantiene il passo con le mode odierne.

Per arredare la propria casa seguendo questi impulsi provenienti dal passato ci sono alcuni suggerimenti da poter seguire.

Il tuo ideale di arredamento dovrebbe avere come presupposti l’armonia e l’equilibrio. In qualsiasi tipo di appartamento è possibile apportare uno stile arredo neoclassico. In genere, il consiglio è quello di farsi un giro nei negozi e mercatini dell’antiquariato dove sarà possibile trovare tantissimi mobili ed accessori che potranno riportarti indietro nel tempo e farti fermare nell’epoca dove andavano molto di moda i bauli, i comò con lo specchio incorporato ed i lampadari sofisticati e di classe.

Parlavamo di colori delicati, infatti, per poter dare alla tua casa un tocco neoclassico, è consigliato attenersi all’avorio, al rosa antico, al bianco ed anche al beige. Una cosa da non dimenticare saranno anche i tappeti e le tende, entrambi importanti per tutte le stanze della casa. Per quanto riguarda i soprammobili, la porcellana è il top, così come i candelabri.

Stile arredo neoclassico cameraE le pareti neoclassiche? Come sarebbero? Il colore da scegliere dovrà sempre essere molto tenue oppure potrai scegliere una carta da parati e, per quanto riguarda i quadri, ti consiglio di puntare alle stampe o alla tele antiche (o anche specchi) con le classiche cornici dorate che danno un senso di classe alla casa. Inoltre, se hai bisogno di mensole, sarebbe quasi necessario attenersi al legno abbastanza scuro con rifiniture che abbiamo un alone di passato che li ricopre (ad esempio quelli con gli intagli).

Anche la cucina in stile neoclassico dovrà seguire la linea basica del resto della casa e non sarà difficile trovarne  una adeguata ai tuoi gusti ed al tuo arredamento. Lo stesso discorso vale per la camera da letto. Anche in questo caso, i colori dovranno essere tenui e delicati, per l’arredamento, il letto e qualsiasi altra cosa tu decida di mettere nella tua stanza (tappeti, quadri, ecc.). Anche in vasi antichi sono il top per una casa in stile arredo neoclassico.

In poche parole non ci sarà da spendere tanto se sogni un appartamento così! Anche se sembra la descrizione dell’abitazione di un nobile… Non è detto che tu non posso tirare su una casa di questo genere e i tuoi ospiti non potranno che farti i complimenti!

Stile arredo: fetish chic

Indubbiamente particolare l’idea di arredare casa con accessori stile fetish-chic, immaginiamo case di bambole pieni di oggetti-giocattolo, arredi che mischiano eleganza e ambiguità. Sono le “storie di design” particolarmente legate al mondo femminile.

Stile arredo fetish chicCase nere a pois, nuvole bianche che escono dal camino, oppure case bianche punteggiate da girandole in legno che si muovono con il vento, lampadari a forma di ciliegia, scatole come zollette di zucchero e macchine giocattolo, dall’ estetica minimal ed un pizzico di ironia che racchiude tutta la poesia delle donne.

La casa diventa un’allegoria femminile piena di storie retrò, immagini che si trasformano in atmosfere decisamente calde. Tutto nasce da un oggetto semplice in grado di animarsi e trasformarsi, l’eleganza è al centro di questi arredi, dove la qualità permette di viaggiare nel tempo.

Stile arredo: Bollywood

Lo stile arredo Bollywood è un liberty rivisitato, gusto orientale e accenni barocchi per una casa che ricerca nello stile un gusto personale in grado di diffondere radici di pensieri e trascorsi. I colori sono tenui e luminosi, anche se i marroni accesi, insieme alle sfumature giallo e rosa, rivendicano uno stile più marcato.

Stile arredo Bollywood

Nulla comunque, nè nell’arredo e nell’architettura, sembra mai essere esagerato, forzato o fuori dalle righe. Si avvale della ricchezza di decorazioni curve, intagli e dorature stemperate dalla scelta di morbidi tessuti e rivestimenti, spesso tono su tono, dalle tinte raffinate.

Il living, spesso di ampie metrature, ha rilievi in gesso che incorniciano l’ambiente, definiscono il camino, inquadrano i dipinti e dividono in due la parete , sopra pittura tinta unita e sotto tappezzeria con motivi floreali, perché questo è il vero stile arredo Bollywood.

Stile arredo per single

Oggi, ad esempio, una ragazza che lavora, vive da sola e sa cucinare ha bisogno innanzitutto di una cucina con annessa zona pranzo, pensata per sé e per ricevere gli amici. Se lo spazio è poco si aggiunge anche un angolo per la conversazione, quel che una volta si chiamava salotto.

L’idea è quella di fare una cucina ad isola in modo di poter avere alle spalle una parete attrezzata dove mettere tutto quello che serve, dai piatti al tostapane. Con l’aggiunta di due sgabelli, questo corpo centrale diventa anche un buffet dove servire un aperitivo. La cappa si può scegliere minimale, molto chiaro e non ingombrante. Le sedie sono pieghevoli e possono scomparire.

Stile arredo open spaceIl letto può essere tessile, molto morbido, in carattere con delle vaporose tende che danno morbidezza alla luce. Attorno al letto si possono aggiungere la poltroncina ed il divanetto, per una simpatica abitudine ovvero, quando arrivano gli amici, per accoglierli tutti, si utilizza anche la camera da letto.

Nel bagno si possono mettere due lavandini separati da un mobiletto con le tendine, come si usava una volta nelle case di campagna. Un altro elemento elegante e al tempo stesso formale, è un mobile bianco con ripiani, che fa da libreria in camera da letto e da credenza nella zona pranzo.

Sistemare Casa
×