Tende: modelli, caratteristiche e consigli

Se vi piacciono le tende e in casa hai tante finestre, non potrai fare a meno di scegliere con cura seguendo lo stile di ogni singola stanza della casa.

Si tratta di elementi davvero essenziali sia per quanto riguarda la loro utilità che per dare un tocco di colore ed originalità (o anche eleganza) alla tua casa. Ma ricordatevi che non dovreste mai sceglierle a caso!

Le tende sono un complemento d’arredo per la casa molto importante quindi occorre conoscerne i modelli, le principali caratteristiche, come abbinarle bene!

Tende colorate

In primis, sappiate che dovrete sceglierle non solo in modo che i tessuti ed i colori delle tende seguano il resto dell’arredamento ma anche in base alle dimensioni della casa.

Il consiglio, infatti, è quello di scegliere dei lunghi tendaggi soprattutto per una casa piccola, come ad esempio un monolocale (anche se la finestra è piccola).

In questo modo ci sarà un particolare effetto ottico che farà sembrare l’ambiente un po’ più grande.

Inoltre, quando si scelgono le tende, bisogna pensare alla parte della casa in cui deve essere installata, a quanta illuminazione necessita e se è un lato dell’abitazione in cui batte il sole oppure no.

In genere si opta per i colori chiari nelle stanze in cui bisogna lavorare, cucinare e/o mangiare ecc., ed i colori scuri, o le doppie tende, per le zone “da notte” come appunto le camere.

Con le tende per interni si può sempre approfittare degli effetti di luce naturale anche per quanto riguarda la scelta dei tessuti. Infatti, per gli ambienti poco luminosi o per quelli in cui avresti invece bisogno di una  migliore illuminazione, potreste scegliere un tessuto un po’ più leggero, oltre che a un colore chiaro.

Se intendete seguire la moda, sappi che le ultime tendenze seguono i colori sfumati, caldi oppure appariscenti e, per quanto riguarda il tessuto, ultimamente la seta e l’organza sono al top delle scelte degli italiani.

Nonostante questo non vi scordate mai che è importante ponderare bene le proprie scelte in base alla stanza in cui vanno messe, anche perché possono permettervi di darvi la giusta privacy. Ma questo accadrà solo se prima di fare acquisti impulsivi fate, quindi, delle serie riflessioni: certamente dovrete arredare con gusto… ma anche con intelligenza!

Cercate anche di abbinare i colori con quelli dei divani, del letto, dei cuscini, della tovaglia, della coperta… Dipende ovviamente dalla stanza in cui si trova! Ogni scelta è categoricamente soggettiva.

Tende lunghe

Inoltre, vi devo ricordare anche che una tenda ha bisogno di un bastone portante, ganci, ecc. … Infatti, anche quelli andranno scelti in base allo stile della camera. In caso di dubbio, limitati al basico optando quindi per gli accessori in metallo.

Se, come dicevo all’inizio, abitate in un monolocale e decidiate che l’idea della tenda di grandi dimensioni può migliorare la visione del vostro spazio a disposizione, scegliete un bastone unico che sia un po’ più lungo della finestra.

Dopodiché, montatelo in modo che le due tende possano  partire da non più di dieci centimetri dal soffitto, scendendo fin quasi a terra. L’effetto ottico è garantito… Unico problema: in questi casi non potresti utilizzare dei tessuti di colore scuro, altrimenti annullereste l’effetto o lo compromettereste.

A questo punto, sarete sicuramente pronti/e a comprare i tendaggi ideali per la vostra casa. Ma mi raccomando: pensaci sempre due volte prima di pagare!

Tende: modelli e consigli

Spesso le tende vengono scelte puramente per l’utilità, per la loro capacità di bloccare una luce esterna troppo forte o per aumentare e proteggere la privacy della propria casa e di chi ci abita.

Ma bisogna pensare che esse non devono essere solo ed esclusivamente funzionali ma possono essere anche decorative (ed è anche più giusto che lo siano!). Avete bisogno di qualche idea?

Tende soggiorno In genere le tende si scelgono in base all’arredamento e alla stanza in cui vogliamo metterle.

Spesso però non riusciamo a trovare qualcosa che ci piaccia o un particolare che le renda anche decorative oltre che funzionali.

In questo caso ricordatevi che potete sceglierne anche due di due tipi diversi: ad esempio alcune più pesanti e di tessuto più spesso per la postazione direttamente davanti alla finestra ed altre più vistose e/o originali da mettere davanti, verso l’interno della stanza. In questo modo potrete avere comunque il controllo dell’illuminazione, la sicurezza di avere una privacy adeguata ed un potente stile che coinvolge anche il resto della stanza e che faccia da decorazione.

Ad ogni modo, dovresti prendere in considerazione il fatto che le tende sono un elemento che, anche se non sembra, ha una grande importanza all’interno di una casa e che è parte integrante del tipo di arredamento. Inoltre, si tratta di un fattore che rende l’appartamento molto più  accogliente e completo. Per questo è importante che siano sia funzionali che decorative.

Per fare una scelta giusta, sarà necessario concentrarsi non solo sul colore e/o la fantasia ma anche sul tipo di tessuto e sulla sua consistenza. Inoltre, è giusto che le tende siano in completo “accordo” con divani, cuscini, pouf, poltrone e tanto altro.

In poche parole la vostra scelta dovrà comunque “abbracciare” il resto della stanza senza spiccare troppo, a meno che non si tratti di uno stile particolare o di un effetto che si vuole dare volutamente.

Tende arredo Per quanto riguarda la moda, per avere delle tende che siano sia funzionali che decorative, sarà necessario puntare su tessuti come l’organza, la seta o il cotone leggero.

I colori di tendenza sono abbastanza accesi o pieni di sfumature. In genere, le colorazioni più ricercate, sono quelle calde come, ad esempio, l’arancione in organza ma, ovviamente, la scelta della tonalità dipende molto dal resto della stanza.

Si può dire che comunque i contrasti vanno molto di moda, basta che non siano troppo azzardati.

In conclusione, per scegliere delle tende giuste, il trucco è quello di osservare, misurare ed immaginare. Il consiglio è quello di puntare davvero sui doppi colori ma di certo non sono vietati i “total white”, “total black”… ecc. !

Dopo aver preso in considerazione questi fattori ed essersi fatti un’idea, ti potrai recare in qualsiasi negozio che vende articoli per la casa. Altrimenti, se ami il fai-da-te, il cucito e vuoi una scelta un po’ più libera, puoi recarti in un negozio di tessuti e scegliere quello che fa per te. In seguito, in poche mosse, riuscirai ad ultimare delle tende veramente decorative e funzionali.

A voi la scelta!

Tende: dettagli di montaggio

La tenda rappresenta quel dettaglio, quell’elemento funzionale  che ha il ruolo di rendere più bella ed elegante la nostra abitazione. Il naturale effetto della luce è un fattore determinante per il benessere personale.

Nell’ambiente casalingo e di lavoro, la luce soffusa e indiretta risulta particolarmente gradevole, mentre l’irradiazione diretta del sole o la luce forte è percepita come fattore di disturbo.  In base all’arredo dell’abitazione e in base alle esigenze, gusti personali, si scelgono le diverse tipologie di tendaggio e di montaggio.

La scelta del montaggio può variare dal bastone o montaggio riloga, o distinguere tendaggio unico o un tendaggio composta ovvero sopra-tenda e sotto-tenda. Le tende appartengono a quella categoria di complemento d’arredo che deve essere in stile con il contesto della nostra casa.

Tende motorizzate

Le tende sono in grado di  dare design unico e assolutamente originale. Ogni elemento della casa ha la propria tenda, avremo una tipologia di tende per il soggiorno, un altro per la camera da letto, questo significa pensare all’ambiente in cui andrà collocata e soprattutto adattata alle stanze previste, dovrà essere diversa a seconda della presenza di finestre , balconi e grandi vetrate.

Il mercato propone svariati modelli di tendaggi, tende plissé, con bastoni a scorrimento, a pacchetto, a caduta, tende verticali , a rullo. Una tenda moderna per interni arricchisce l’ambiente, lo valorizza  dando carattere ai nostri ambienti. Per le tende moderne si preferiscono colori dai toni decisi e intensi, stoffe a fantasia ma anche toni caldi da abbinare a mobili chiari.

La tenda si trasforma in una vera e propria opera d’arte, in grado di conferire valore aggiunto alla nostra casa. Le tende d’interno si distinguono per l’utilizzo di materiali nuovi e isoliti. Innovazione, ricerca e design propongono l’impiego di materiali quali il legno,  per la realizzazione delle tende.

Come, ad esempio, le  tende in lamina di legno contribuiscono ad filtrare la luce naturale aumentando il benessere degli abitanti, con l’interazione armoniosa di luce e legno. Le lamelle traslucide fanno trasparire le naturali venature del legno e creano un’ambientazione unica. Il legno viene suddiviso in lamelle sottilissime per arrivare a creare le tende veneziane , tende plissé e tende a pacchetto.

Le lamelle possono essere di uno spessore di appena di 0.6 millimetri e dando un aspetto accattivante all’ambiente.

Tende in lamina legno

Il peso e l’ingombro di questa tipologia di tendaggi è minimo, consentendo  la percezione della protezione dal sole ma in modo delicato e  minimale lasciando libera la specchiatura della vetrata.

L’impiego di questa tipologia di complemento d’arredo è leggera adatta ad ogni interno e stile dando una sensazione di leggerezza all’ambiente.

Il colore naturale del legno con le sue sfaccettature, dall’acero al morbido rovere dona eleganza e contemporaneità nello stesso momento.

La tenda si distingue perché ha la caratteristica di personalizzare gli ambienti e non passa inosservata, diventa elemento fondamentale d’arredo.

Tende: uso e ambienti

Nelle diverse aree della casa e negli ambienti sia del giorno che della notte, un uso mirato dei tendaggi permette di ottenere risultati sia estetici che pratici.

Tra il soggiorno e la zona pranzo, ad esempio, si possono creare singolo pannelli-in tessuto semitrasparente e coprente, disponibili su diverse linee- che scorrono attraverso binari fissati a soffitto creando separazioni mobili che modificano,come quinte, le prospettive degli spazi.

Un sistema simile è utilizzato per schermare o oscurare le vetrate affacciate verso l’esterno.

Tende separatrici interni Per coprire superfici anche molto estese si possono scegliere soluzioni ottenute con più pannelli, in tessuto o materiale tecnico.

Lo scorrimento avviene lungo le rotaie in genere in alluminio,installate in alto, una parallela all’altra.

Alcuni sistemi permettono anche di sovrapporre anche tre, quattro o più tende in uno spessore ridotto che non supera i 15-20 cm.

Quando le tende vengono aperte si distendono in modo tale da coprire ogni fessura per ottenere un oscuramento totale. Per facilitare l’apertura e la chiusura si possono prevedere meccanismi elettrici o a batteria, azionabili anche con telecomando, integrati nella struttura e quindi praticamente invisibili.

E’ possibile scegliere fra una vasta gamma di colori, di tessuti, anche speciali moduli, tinte fantasia, colori pastello, a seconda degli arredi e dello stile che si desidera creare.

Tende motorizzate

Possiamo veramente dire che “pratico è meglio” e anche decisamente più bello; le tende motorizzate infatti consentono di eliminare le classiche manovelle e tutto viene controllato da un telecomando.

Tende da esterno

Con il calore del sole, il sistema apre le tende quando l’irraggiamento è eccessivo, per chiuderle all’imbruinire.

Terrazzi o porzioni di giardino sono vivibili anche quando la temperatura è più fresca o il buio ormai è sceso, illuminati magari da lampade irridescenti e da luci a intensità luminosa modulabile a piacere, sempre nel rispetto dell’ambiente e dei consumi, per creare un’atmosfera davvero suggestiva sia in estate che nelle stagioni come la primavera e l’autunno, comunque belle da vivere e godere anche all’aperto.

Tende: il fai-da-te

Sarà vero che si possono realizzare le tende per la casa senza troppi problemi e con un risultato perfetto? Ecco qualche suggerimento. Il modo più semplice per fare una tenda? Con i maxi-occhialetti di metallo è tutto pronto in un attimo, ed i vantaggi sono notevoli. Per prima cosa, il tessuto cade sempre in piede morbide e naturali (una vera pacchia per le perfezioniste!).

Poi, si tolgono e si mettono in un attimo: basta staccare il bastone reggi-tenda da un lato e sfilare semplicemente gli occhielli. Se cucire però non è il vostro forte potete anche partire da zero, e seguendo le istruzioni, realizzare la vostra tenda passo dopo passo.

Oppure potete utilizzare una tovaglia, un lenzuolo,ecc. Tutto il lavoro in questo caso sta nel mettere gli occhialetti di metallo. Potete farvi aiutare dal calzolaio o comprare un’occhiellatrice in un negozio per il fai-da-te.

Con gli anelli tuttofare applica un anello all’angolo dell’asciugamano per appenderlo. Tanti anelli, invece, lungo il bordo di una sacca serviranno per far passare la coda di chiusura. Applicate gli anelli di una tovaglia: vi serviranno per legare un sasso che tenga fermo il telo in caso di vento, quando si pranzerà finalmente all’aperto.

Tende decorative

Per ottenere l’ampiezza giusta di una tenda, dovete calcolare che vi occorrono due pannelli larghi ciascuno quanto una volta e mezza la distanza tra il terminale ed il centro del bastone reggi-tenda.

Per l’altezza, misurate la distanza tra il bastone ed il punto dove pensate debba arrivare la tenda. Aggiungete, infine, a ogni pannello 8 cm in larghezza e 16 in altezza.

Lungo i lati verticali di ogni pannello piegate sul rovescio e cucite un orlo doppio di cm 2.

In alto, piegate un orlo di 2 cm poi ripiegate l’angolo e infine piegate ancora di 2 cm e cucite lungo il margine. In basso fate un orlo doppio alto 6 cm, ma prima di cucire, verificate che la lunghezza ella tenda sia quella desiderata.

Sul rovescio segnate i punti dove dovranno essere applicati gli occhielli di metallo. Ritagliate i fori con le forbici a punta e applicate gli anelli.

La vostra tenda in questo modo è pronta per essere appesa!

Sistemare Casa
×