Come Allargare gli Ambienti, abbattendo i muri

Esistono splendidi appartamenti purtroppo penalizzati da muri in cemento armato; per ridimensionare almeno in parte questa presenza, si potrebbe cercare di ribaltare completamente le zone della casa, spostando ad esempio, sul fondo l’area della notte e sviluppando quella giorno in corrispondenza dell’ingresso.

Per ridurre l’effetto corridoio, lungo e buio, si puo’ praticare un’ampia apertura sulla cucina, al posto di una normale porta, per offrite, già dall’ingresso, un taglio di luce e una prospettiva verso la zona pranzo. Oltre alla praticità di una cucina raggiungibile, questa apertura crea un punto unico dove allacciare gli scarichi della cucina e del bagno, o magari del bagno degli ospiti.

Di seguito, un ripostiglio e una serie di attrezzature si possono compattare attorno ad un blocco centrale, offrendo una parete d’appoggio alla TV e dei piani per i libri, quadri ed oggetti, in modo da poter mettere in relazione le due parti del soggiorno il quale è suddiviso in due parti, una luce e una in penombra, piu’ intima, da cui si coglie una lunga parete dell’ingresso, che puo’ essere interpretata come una galleria d’arte con quadri e stampe illuminati da faretti orientabili.

La zona notte puo’ essere dotata di un ampio bagno ed eventualmente la zona wc separata, mediante una porta in vetro smerigliata. Se vi è uno studio puo’ avere l’accesso diretto al bagno e quest’ultimo puo’ essere fruibile anche dalla camera degli ospiti, arredata con divano letto, armadio ed un piccolo scrittoio.

Se queste modifiche vengono attuate mentre la casa è ancora in costruzione, è possibile far passare i tubi di raccordo nello spessore della soletta, in caso contrario si puo’ provvedere a rialzare di 15 centimetri l’area interessata. Questo è un intervento che crea un inaspettato gioco di livelli che puo’ essere anche sottolineato dallo stacco tra i differenti materiali, per esempio, vetro,legno,resina e segnalato da led luminosi che, evidenziando il cambiamento di quota, ne eliminano il dislivello e quindi la pericolosità.

Oltre alle luci funzionali e a quelle da soffitto puntate sui quadri, strisce di led puntiformi, possono essere installate, ad esempio, sotto mensole ad elle, in grado di connettere il doppo living. Grazie a questo accorgimento, la struttura sembrerà galleggiare nello spazio, e ad esempio, il tono scuoro del parquet, puo’ venire esaltato da una buona illuminazione soffusa.

Accorgimento finale puo’ essere il lampadario a grappolo, importante oggetto design, che diffonde luce nella sala da pranzo, regolato da un dimmer per ottenere in ogni occasione l’atmosfera piu’ appropriata del momento.

Leggi anche:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento