Finestre PVC: caratteristiche e vantaggi

Le finestre PVC presentano caratteristiche e vantaggi interessanti quando si vuole cercare una soluzione estetica isolante e, che faccia anche risparmiare. 

Le finestre sono il vero confine tra il nostro mondo dentro e il resto fuori, l’affaccio sull’esterno, l’accesso per la luce nei nostri nidi domestici.

Gli infissi delle finestre possono essere realizzati principalmente in tre materiali, legno, alluminio e pvc, da scegliere a seconda delle esigenze estetiche e delle proprietà del materiale stesso.

Finestre PVC: caratteristiche salienti

Quali vantaggi possiamo trarre dalle finestre in PVC? Si tratta di un materiale affidabile per la sua durata nel tempo? È abbastanza isolante? Scopriamo insieme tutto ciò che occorre sapere se state pensando di affidarvi al PVC per costruire le vostre finestre.

Negli ultimi anni i serramenti in pvc stanno guadagnando sempre più percentuali di mercato, anche se ancora non raggiungono il 20% del totale dei serramenti venduti in Italia.

Nonostante le opinioni più disparate riguardo l’uso di questo materiale, proviamo a scoprirne i vantaggi delle finestre PVC e a capire quanto il PVC sia utile nell’ isolamento della vostra abitazione, soprattutto per quanto riguarda l’installazione di finestre PVC.

Sicuramente il PVC si presenta come un materiale innovativo e, nei prossimi anni non vedremo più i rinforzi d’acciaio, che saranno sostituiti, come già sta succedendo, con altri materiali, o addirittura, per i battenti, dall’incollaggio strutturale del vetro al profilo.

Finestre PVC

serramenti in Pvc sono in grado di ovviare a tutte, o quasi, le richieste di colorazione superficiale. Da colorati in massa, ai pellicolati, fino alle tinte RAL.

Per quanto riguarda i pellicolati, gli effetti legno per intenderci, non tutte le aziende applicano le pellicole mediante collanti, che nel tempo potrebbero causare scollamenti soprattutto negli angoli, ma estrudono la pellicola al momento stesso dell’estrusione del profilo. Le tinte RAL sono ottenibili con rivestimento in alluminio, o con pellicole in tinta applicate, ma su questa soluzione sono ancora molto scettico, così come lo sono sui rinforzi in fibra di vetro, ovviamente è solo la mia opinione, sia chiaro.

Finestre PVC: vantaggi e svantaggi 

La finestre PVC presentano pro e contro, vantaggi e svantaggi come accade per qualsiasi materiale di costruzione in commercio. Proviamo ad approfondire l’argomento.

Il pvc o cloruro di polivinile è una materia termoplastica prodotta partendo da materie prime naturali derivate dal petrolio e dal sale. Si tratta di una nelle materie plastiche più adattabili, più isolanti, non infiammabile ed è dotata di resistenza molto elevata. È indispensabile che il pvc impiegato sia riciclabile al 100% e privo di piombo (materiale nocivo per l’ambiente). Al suo posto devono essere utilizzati gli stabilizzanti calcio/zinco ad alta eco-compatibilità.

Assicuratevi, inoltre, che il pvc non contenga sostanze nocive e  cancerogene per la tua salute, come ftalati e plastificanti. Proprio per questo tutti i serramenti in PVC dovrebbero essere riciclabili in fase di smaltimento, dotati di marcatura CE e di certificazione UNI EN ISO 14.001.

Finestre PVC: perché sceglierle?

Le spiegazioni tecniche le trovate dettagliate più avanti, ma le informazioni reali le descriviamo qui e sono il motivo per cui i serramenti in pvc sono installati nella maggior parte delle abitazioni.

Finestre PVC

Il primo motivo  ed è innegabile è  il suo prezzo, il pvc offre tutte le caratteristiche degli altri serramenti ad un prezzo inferiore. La sua alta industrializzazione lo ha reso imbattibile, ma i soldi non sono l’unico motivo per cui scegliere questo materiale.

Le finestre PVC presentano un telaio ridotto ( riduce poco le dimensioni del vano) con cornici riportate che lo rendono adatto nelle ristrutturazioni senza opere murari. I lavori di sostituzione vengono fatti nella casa abitata senza bisogno di ricorrere ai muratori.  Le pellicole utilizzate per imitare l’effetto del legno hanno qualità è finiture  consolidate nel tempo! E, inoltre, le finestre PVC non hanno bisogno di manutenzione!

Finestre PVC: prestazioni termiche

Le prestazioni termiche e tecniche del pvc sono davvero di alto livello! Vi offriamo cinque  motivazioni che lo hanno visto entrare con insistenza in moltissime case italiane …. e inoltre nei paesi freddi lo usano da decenni e questo è sinonimo di sicurezza.

Le motivazioni tecniche sono molte è importanti e confermano le prime più semplici e insieme ne hanno decretato il successo. Per  la sua caratteristica di resistere alle intemperie quali aria, acqua vento e sole, il PVC è un materiale che non assorbe acqua: la termo-saldatura degli angoli rende infatti la finestra un corpo solidale, continuo e privo di giunzioni. la particolare sagoma del profilo, con la parete inclinata verso l’esterno, facilita lo scivolamento della pioggia all’esterno.

In ogni caso, la finestra PVC consente l’evacuazione di eventuali infiltrazioni attraverso camere di drenaggio.

Finestre PVC: isolamento garantito

Il Pvc è un materiale sicuro. La struttura in acciaio contenuta nel profilo ed ancorata ad esso conferisce all’infisso un’eccezionale stabilità dimensionale. Un’ulteriore impermeabilizzazione della finestra è svolta anche dalle guarnizioni elastiche sulle battute. In pratica, la tenuta all’acqua delle finestre PVC è assicurata anche nelle condizioni meteorologiche più avverse.

Per le sue caratteristiche strutturali, le finestre PVC costituisce una solida barriera alla forza meccanica del vento. Questo infisso permette inoltre l’applicazione di elementi supplementari di chiusura e tipi di vetro per zone particolarmente esposte, in modo da assicurare il massimo comfort e la massima sicurezza all’utente, anche in presenza di sollecitazioni estreme.

Il PVC è un buon isolante termico. Per questo le finestre PVC costituiscono un ottimo diaframma fra esterno ed interno dell’abitazione per le massime e minime temperature. Ne consegue la riduzione notevole dei consumi energetici imputabili ad impianti di climatizzazione o di riscaldamento. All’isolamento chimico – fisico del PVC, si sommano le altre caratteristiche costruttive quali, ad esempio, le camere plurime, tipiche di questo genere di serramento.

I serramenti in PVC costituiscono, di per sé un’importante protezione dall’inquinamento da rumore esterno. Se a ciò si aggiunge che le guarnizioni assorbono le vibrazioni del vetro e che il profilo multi-camera arresta le onde sonore, si ottiene un effetto isolante elevatissimo, ulteriormente esaltato dall’impiego di vetri appropriati.

Finestre PVC

Per il sistema costruttivo del telaio e per la presenza di guarnizioni opportunamente posizionate, le finestre PVC non consentono la penetrazione di correnti d’aria all’interno dell’ambiente. L’eventuale inserimento di sistemi d’aerazione può graduare il ricambio d’aria secondo le necessità dell’utente.

Finestre PVC: perché preferirle all’alluminio?

Si tratta di una domanda che si pongono in molti, soprattutto quando ci si ritrova a dover fare i conti con la ristrutturazione della propria abitazione.

I serramenti hanno un ruolo fondamentale in un appartamento, poiché illuminano la casa e contribuiscono ad isolarla dal punto di vista termico. L’acquisto di nuove finestre rappresenta dunque una scelta importante e di valore, per questo è bene valutare pregi e difetti delle varie offerte commerciali, in modo da essere pienamente soddisfatti del nuovo acquisto.

L’alluminio è il materiale più utilizzato nella produzione di finestre, dopo il legno. È molto versatile, può essere utilizzato per la produzione di infissi di qualsiasi tipologia, anche di dimensioni extra. In più è molto leggero e resistente, e ha un’ottima tenuta agli agenti atmosferici.

Particolarmente apprezzato da designer e architetti poiché si presta bene in ambienti minimal e moderni, l’alluminio però ha scarse doti di isolamento termico, essendo un metallo si riscalda e raffredda a seconda delle temperature esterne. Tuttavia per ovviare a questo inconveniente, oggi vengono prodotti anche in infissi in alluminio a taglio termico, capaci di trattenere maggiormente il calore.

Chiaramente i prezzi variano a seconda del modello di infisso che si sceglie, mediamente si spendono dai 100 euro al mq per le finestre classiche fino a 300 euro per quelle scorrevoli. Il costo lievita per quelli a taglio termico.

Il pvc, invece, è un materiale di origine plastica. Resistente e altamente isolante, sia dal punto di vista termico che acustico. Le finestre PVC hanno un’estetica molto gradevole e possono essere personalizzate per forma, profilo e finiture.

Tutte le colorazioni, a differenza dell’alluminio, hanno una garanzia di almeno 10 anni. I serramenti in PVC non hanno bisogno di alcuna manutenzione nel tempo, hanno costi più vantaggiosi rispetto agli altri e la pulizia può essere effettuata con i tradizionali detergenti.

C’è chi dice che l’ideale sarebbe coniugare i vari tipi di materiali. Ci sono prodotti, per esempio, che ad una struttura interna in pvc ne associano una esterna in alluminio. Altre, sempre a detta degli esperti, che ad una finestra in legno abbinano una copertura esterna in alluminio.

Le soluzioni sono tante, l’importante è capire bene pro e contro di una materiale o di un altro e ovviamente mettersi nelle mani di un esperto, non affidarsi ad un venditore senza scrupoli.

Finestre PVC: consigli utili

Le finestre PVC non necessitano di manutenzioni straordinarie. Per mantenere nel tempo le condizioni del serramento da nuovo è sufficiente intervenire con semplici azioni di cura che sono di seguito descritte.

La pulizia dei profili in pvc è molto semplice. Occorre, infatti, utilizzare soltanto una spugna inumidita non abrasiva, imbevuta in un detergente domestico a base d’acqua. dopo il passaggio della spugna è bene assicurarsi che i prodotti utilizzati non siano a base di ammoniaca, cloro e candeggina.

E’ importante che la pulizia dei profili (anta – telaio) non avvenga a secco, allo scopo di evitare graffi sulla superficie. si raccomanda si non pitturare o verniciare in nessun caso i profili in pvc.

Sui serramenti in pvc con profili pellicolati non utilizzare per la pulizia apparecchi che producono vapore, potrebbero causare macchie bianche e irremovibili. Possono essere utilizzati prodotti a base di cera a condizione che non siano colorati.

Leggi anche:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento