Pavimenti in legno: consigli per il parquet

I Pavimenti in legno sono indubbiamente i rivestimenti che più’ aggiungono all’abitazione valore e qualità.

La massima espressione d’arredo dei Pavimenti in legno è il parquet. A questo proposito, quattro sono le principali tipologie di Pavimenti in legno o parquet esistenti in commercio ed esse si differenziano principalmente per materiale, durata, aspetto estetico e chiaramente prezzo.

Pavimenti in legno tipologie

Partiamo dal parquet tradizionale, conosciuto anche come massello; si tratta di un Pavimento in Legno classico, la caratteristica è quella di durare più’ a lungo nel tempo, di isolare, proprio perché il legno in natura è un materiale conosciuto come isolante, ma è il meno consigliato se in casa vi è installato il riscaldamento a pavimento.

La tipologia di pavimenti in legno più’ scelta e diffusa è quella del parquet prefinito formato da uno strato di legno nobile ed un supporto, generalmente in legno “povero”. Questo tipo di parquet si caratterizza per le sue doti di stabilità, infatti le variazioni di temperatura vengono assorbite dai due, tre strati.

Altra tipologia di pavimento in legno è quella chiamata parquet impellicciato o stratificato, formato da uno strato di legno molto sottile, molto simile al parquet prefinito ma ha minor durata e minor potere isolante, infatti, rispetto ad un parquet prefinito, la differenza sta proprio nei costi.

Le ultime tre tipologie di Pavimenti in legno sono il parquet laminato, quello industriale e il parquet prefinito.

I parquet laminati sono quelli che vengono usati in ambienti di forte passaggio perché sono molto resistenti, quasi indistruttibili. Sono economici ed offrono una grande varietà di colori e di riproduzioni del legno.

Infine, il parquet industriale, è adatto sia per gli ambienti di forte passaggio, sia per le abitazioni, molto robusto e particolare esteticamente perché formato da tanti listelli che diventano dei moduli per l’esecuzione della pavimentazione con cui si possono creare figure molto originali. Il parquet industriale può’ essere abbinato sia allo stile classico che moderno e a qualsiasi soluzione d’arredo cromatica o monocromatica; sono molti, in questo momento, gli studi di architettura che lo propongono proprio perché dona il piacere di creare ed asseconda gusto e stile di tutti coloro che lo scelgono.

Pavimenti in legno arredi Aliparquets

La caratteristica del parquet prefinito è la sua contemporanea modernità. Le predominanze a confronto con il parquet tradizionale non cambiano, ma il parquet prefinito risulta essere decisamente più’ economico in quanto composto da differenti strati a loro volta diversificati nelle varie e possibili essenze. E’ una nuova tendenza decisamente interessante e consigliabile, ricordiamo, infatti, che il parquetprefinito è calpestabile solo dopo 24 ore e viene fornito già verniciato, ottimo quindi da impiegare anche nelle ristrutturazioni.

La posa in opera permette inoltre di ridurre di gran lunga i tempi anche se il solo svantaggio è quello che può’ durare meno rispetto al parquet tradizionale.

Il parquet prefinito è formato da uno strato in legno nobile di varie tipologie acero, faggio, ciliegio, teak, rovere, iroko e non necessita di nessun intervento.

Pavimenti in legno parquet prefinito

Lo strato in legno nobile viene incollato ad un altro supporto in legno, questo permette poi una posa molto veloce. Se scegliete questa tipologia di parquet, avete poi solo l’imbarazzo della scelta, ovvero dovete decidere la tipologia del legno che meglio abbina alla vostra casa. Molto di moda negli ultimi anni, il wenge, si tratta di un colore molto scuro che abbina ad ambienti decisamente luminosi in presenza di arredi e complementi dalle tinte chiare, neutre o molto colorati. Molto usato anche il teak perché particolarmente indicato negli ambienti umidi.

Pavimenti in legno: il parquet in Rovere

Il legno di Rovere è sicuramente uno dei legni più eleganti e resistenti, impiegato oggi nella produzione di Pavimenti in legno, soprattutto e con particolare riguardo agli interni. Il Rovere facente parte della famiglia delle Fagacee, viene anche chiamato con altri nomi tra i quali quelli più comuni sono: quercia, cerro, farnia e leccio. Cresce nelle foreste temperate Europee e Asiatiche e nel vecchio Continente.

Pavimenti in legno in Rovere

Il Parquet in Rovere, è da molti considerato uno dei Pavimenti in legno più eleganti, molto piacevole alla vista e al tatto, capace di rendere un ambiente caloroso e accogliente, proprio per questo esso è particolarmente impiegato per la pavimentazione di ambienti intimi, come: mansarde, camere da letto e salotti.

Tra gli svantaggi c’ è sicuramente il costo, che può essere ammortizzato nel tempo, poiché è garanzia di ottima durabilità e qualità. Altri elementi da considerare, preferibilmente prima della scelta e dell’acquisto, sono: la possibilità di incorrere in ammaccature e graffi e l’ossidazione, tipica di tutte le essenze di legno, ovverosia una sensibilità più o meno accentuata alla luce del sole, che nel lungo tempo determinano un’alterazione del suo colore naturale.

Naturalmente questi inconvenienti possono essere prevenuti, attraverso una riserva di un 10% in più di parquet (da destinarsi a eventuali sostituzioni di tavole) e ad una protezione del parquet dai raggi solari, magari coprendo la parte colpita con dei tappeti. Questi ultimi possono essere utilizzati anche come protezione contro qualsiasi tipologia di graffio o di ammaccatura, creando una sorta di imbottitura, ad esempio, sotto quei mobili molto pesanti.

Pavimenti in legno rovere prefinito masselloDal punto di vista commerciale, in funzione della Provenienza geografica si fa distinzione tra: Rovere Americano, Rovere Europeo e Rovere Giapponese.

Le tipologie di rovere per Pavimenti in legno, presentano le stesse caratteristiche tecnologiche e i medesimi utilizzi.

I profili lamellari indifferentemente del Rovere bianco Americano e Europeo, trovano impiego per la costruzione di infissi e porte, grazie all’elevata resistenza agli agenti atmosferici.

Infine, dettagli da non tralasciare, oseremmo dire, fondamentali per la scelta del fil rouge del design di interni è la distinzione che emerge in funzione del trattamento superficiale, per il rovere destinato al parquet troviamo:

Rovere naturale: il suo pregio e’ quello di rimanere pur sempre un classico che non passa mai di moda, conservando nel tempo prestigio e funzionalità.

Rovere spazzolato: in questo caso le tavole presentano la venatura in rilievo, che si percepisce al tatto, resa possibile trattando il legno con una spazzola metallica nel senso delle fibre.
Rovere Sabbiato: una soluzione a meta’ tra il classico e il moderno, un giusto equilibrio, un colore che infonde serenità.

Pavimenti in legno lamelle per pareteRovere sbiancato: non facile da reperire, per le crescenti richieste, reso possibile da tecniche di sbiancatura artificiale e decapatura, che consentono di realizzare pavimenti bianchi o schiariti, per ambienti luminosi e solari. Per esaltare l’interessante venatura del legno, solitamente dopo aver eseguito le tecniche di sbiancatura e decapatura, si passa alla colorazione, realizzando dal moderno rovere grigio al rosa, dal rovere moro al rovere nero.

Rovere anticato: il quale si ottiene partendo da un rovere tinto, sbiancato e decapato, a seguito di trattamenti specifici, si conferisce al legno quel senso di vissuto e di âgée, per un rivestimento dalle tinte calde e tradizionali.

Pavimenti in legno e ceramica

Il pavimento in legno e ceramica, considera l’abbinamento del grès porcellanato al legno, come una interpretazione alle migliori tonalità’ in qualità’ e stile naturale che racchiudono e rappresentano sfumature dai colori e toni marroni quali baita, maso, cottage, chalet.

Ideale per ogni ambiente, con ogni stile e perfetto anche in bagno, il pavimento in legno e ceramica si presenta molto resistente, igienico, soprattutto facile da pulire. La rifinitura lucidata permette di godere dei riflessi della luce naturale, si tratta quindi di un’ottima soluzione per allargare visivamente gli spazi. La rifinitura opaca invece si presta ancora di più alla durevolezza ed alla massima resistenza, non a cosa viene infatti scelta questa tipologia di parquet in ceramica per i centri commerciali e luoghi di transito affollati.

Come posare il parquet

Legno, laminato,ceramica: questi materiali per rivestire i pavimenti si montano ad incastro, senza l’utilizzo di collanti. Inoltre, questi ultimi possono essere collocati anche sulle vecchie pavimentazioni. Bastano pochi gesti per installare i Pavimenti in legno senza difficoltà!

Al fine di eliminare i costi della posa di Pavimenti in legno occorre scegliere una soluzione che sia possibile realizzare da soli, pratica da posare senza grandi lavori. In legno, laminato o ceramica, caratteristica comune di questi pavimenti è il fatto che si posano ad incastro, solitamente senza dover usare collanti.

Inoltre, molte soluzioni hanno uno spessore contenuto che permette di posare il nuovo pavimento sopra quello già esistente, consentendo di rinnovare la superficie in modo veloce, a patto, ovviamente, di avere almeno una discreta manualità. Esistono, infatti, laminati che nascono dall’esigenza di una posa senza colla. Di tendenza in questo ultimo periodo, la versione con venature che ricordano le foglie, con una superficie spazzolata a listoni da circa 16 centimetri.

Questi Pavimenti in legno permettono di ricoprire ambienti con un passaggio di persone moderato. Si tratta di un pavimento antistatico, quindi possiede proprietà capaci di prevenire le allergie ed è altamente igienico perché può’ essere facilmente pulito. Tra le varie finiture decorative, di particolare impatto il rovere sbiancato.

Pavimenti in legno posa

Altra caratteristica è che si può posare sia a parete sia a pavimento, in entrambi i casi è garantita la grande stabilità del fissaggio grazie al sistema ad incastro costituito da una giunzione in materiale plastico indeformabile dal profilo a doppia T: la parte in plastica si inserisce sul lato corto delle doghe agganciandole fra loro in modo stabile. L’anima delle doghe è in fibra ad alta densità e la superficie è in varie finiture, anche colorate. Pronto da usare è anche un particolare sistema con telaio in plastica, (un sistema per piastrelle in grès porcellanato) che proprio grazie al telaio plastico con aggancio automatico di precisione, permette una posa in opera con pochi e semplici passaggi, senza l’uso di collanti.

Il pavimento in legno risulta, così, immediatamente calpestabile e pronto all’uso. Esiste anche, per questa soluzione, un sistema che si compone di piastrelle in grès porcellanato, tappetino in polietilene espanso, utile come isolante termico ed acustico, cuoricini distanziatori e fughe ad incontro in piastrella colorata.

Un’altra varietà per il vostro pavimento in legno, è il Tiberino che prende il nome dalla Valle Tiberina, dove appunto nasce, nel cuore dell’Umbria, e luogo soprattutto incontaminato. Caratteristica di questo pavimento: semplicità, fascino, valore; esclusivamente in legno massello naturale senza uso di additivi e collanti nocivi e sostanze tossiche.

Scegliere un pavimento di questa tipologia e linea, significa avere rispetto per la natura e l’ambiente, quindi optare per la tradizione e la scelta esclusiva di materiali biocompatibili e finiture in cera naturale o oli particolari e soprattutto la possibilità di personalizzare con varie finiture la pavimentazione.

Le essenze possono essere piallate, a mano, spazzolate, calibrate o asciate, le tavole chiodate a mano, in modo da ottenere una diversa tonalità ed intensità di invecchiamento. Scegliere un pavimento Tiberino, significa scegliere la possibilità tra classico e moderno anche con finiture quali: rovere naturale, rovere sbiancato e wengè.

Pavimenti in legno tiberino

Colori, venature in evidenza, decori geometrici o ad effetto naturale: sono tante le soluzioni per donare la giusta atmosfera a ogni locale della casa!

Posare il parquet significa poter godere della bellezza del legno, sempre, in ogni stanza ma soprattutto in ogni momento della vostra giornata. Scuro ed elegante, o chiaro per uno stile nordico: a ciascuno il suo. Il parquet rende calda ed accogliente la casa, le dona immediatamente un look diverso. Per questo motivo i Pavimenti in legno restano i re del rivestimento. Sono infinite le possibilità di personalizzazione del vostro pavimenti in legno, così come davvero ampia è la gamma dei prezzi che lo rende una scelta alla portata di tutte le tasche.

I colori tra cui è possibile scegliere vanno dalle sfumature più chiare, quasi bianche, fino al nero, ma oggi, pur non abbandonando il piacere di scorgere le venature ed i disegni naturali del legno, è anche possibile osare con tinte glam.

Pavimenti in legno camera da letto

Le soluzioni sono davvero infinite come il parquet in palissandro realizzato con legni ricomposti, caratteristico per avere una suggestiva resa cromatica con le venature bene in vita. Bello e resistente può’ essere anche un colore caldo e morbido in teak dove l’essenza è particolarmente resistente, tanto da essere utilizzata anche nel settore nautico, dove i prezzi oscillano da 20 a 100 euro circa al mq.

Se state cercando, invece, qualcosa di veramente originale, potete puntare sulla posa artigianale del vostro pavimenti in legno, che disegna sul pavimento originali motivi geometrici grazie all’uso di essenze diverse. Il prezzo ovviamente sale, da circa 100-120 euro al mq. Se, invece, cercate un parquet su misura, sia per legno, dimensioni e colori personalizzabili, il costo aumenta ancora da circa 150-160 al mq.

Pavimenti in legno rovere sbisellato

Un’idea molto interessante per realizzare un bel pavimento in legno è quella del parquet spazzolato a mano per esaltare le fibre in legno. Ma sono davvero tante anche le possibilità per i nostalgici della tradizione per il gusto e stile Retrò, come il pavimento in legno a spina francese classica, in rovere slavonia bisellato, anche qui i costi non sono decisamente economici, si aggirano infatti da circa 200 euro al mq. Non dimentichiamo infine il parquet ecologico, con relativa certificazione, e come abbiamo detto il parquet chiaro, quello che oggi entra in quasi tutte le case che adottano uno stile minimal.

Un legno estremamente moderno usato per le realizzazioni d’arredo di ultima generazione è l’essenza Wengé. Si tratta di un legno molto scuro, il suo colore è simile al marrone caffè, usatissimo dagli architetti non solo come pavimentazione ma anche come rivestimento di pareti ed accessori. Il Wengè è un legno con una brillantezza naturale stupefacente, nell’applicazione oliata sembra avere anche delle sfumature lilla scure.La colorazione del legno tende a scurirsi con l’esposizione al sole, formando alcune volte delle macchie che tendono ad omogeneizzarsi con il tempo. Durante questa fase le venature del legno diventano più intense donando al legno una brillantezza naturale.Durante l’applicazione, eseguita a regola d’arte, verranno applicati degli oli biologici naturali protettivi che hanno lo scopo di esaltare la brillantezza della superficie.

Posa parquet a Spina di Pesce

Nel parquet a spina di pesce, gli elementi vengono posati disponendoli a 90° tra loro, secondo file parallele, in modo che la testa di uno si unisca a fianco dell’altro.

Pavimenti in legno posa a Spina di Pesce

Per gli amanti del parquet, questo intersecarsi di elementi risulta sicuramente di grande effetto e di grande pregio, tant’è che caratterizza gli ambienti come fosse un quadro su cui camminare in punta di piedi, decisamente bello e particolare anche l’effetto ottico. Si può scegliere tra due tipi di posa a spina di pesce, dritta o diagonale. Nel primo caso occorre partire dal centro della stanza avendo cura che la spina sia diretta verso la fonte di luce, nel secondo caso occorre partire dalla diagonale avendo cura che la spina corra dalla porta. In entrambi i casi il risultato è stupefacente.

Parquet prefinito bassorilievi

Un’idea originale per il parquet della cameretta, ma altrettanto innovativo per il resto della casa, soprattutto per coppie giovane, intuitive, innovative ed originali, che amano il gioco, la freschezza e soprattutto l’allegria. Si tratta di un decoro in bassorilievi, una e stesse e impronte dell’orso o del lupo, che portano un po’ di magia nella cameretta o nel resto della casa, perfino in bagno.

Pavimenti in legno posa con bassorilievi

Il parquet predefinito impronta, dalla linea tracce di Cadorin, è realizzato imprimendo il disegno nel legno, decorando poi a mano le diverse essenze delle linee proposte. Un’idea questa che piace tantissimo ai più piccoli ma anche agli adulti, tant’è che si può scegliere e decidere di decorare a seconda del proprio gusto e persino del proprio carattere: impronte orso o lupo se si è amanti degli animali, oppure luna e stelle se si è persone decisamente romantiche.

Pro e contro del Parquet

Pavimenti di rovere e pareti nonché soffitti in abete, sono il filo conduttore di tutta l’abitazione che può essere scelta ed arredata in legno, illuminata da scenografici faretti per rendere gli ambienti caldi e al tempo stesso molto luminosi.

Servizi che si uniscono e sfruttano eventuali nicchie con un lavabo ad hoc che disegna in sintesi le stanze. Anche il legno si rivoluziona e diventa il “nuovo” moderno di questi tempi. Parliamo di innovazione anche grazie ai “trucchi anti-rumore”, ad esempio nel living può essere nascosta un’aura classica con un’anima tutta tecnologica: i pavimenti in legno in rovere possono essere insonorizzati con apposite membrane anticalpestio, mentre tutte le pareti ed i soffioni possono essere dotati di decibel tra le varie unità abitative.

Inoltre, grande attenzione è concentrata alla dispersione termica, attraverso la posa di pannelli isolanti studiati dimensionati per ogni singola stanza in base alla presenza di serramenti, l’esposizione ai raggi solari, ecc.

Pavimenti in legno esempio arredo

Un esempio, per arredare l’angolo pranzo sistemato al centro, bastano una panca con schienale ed un tavolo quadrato, così come vuole anche la tradizione. Le sedie possono essere scelte con schienale alto, interamente rivestito di tessuto in fantasia jacquard. Gli armadi possono essere nascosti nei muri. Tant’è che ogni ambiente della casa è percorso da una doppia fila di faretti paralleli, a soffitto e a pavimento, che guidano e facilitano il passaggio da una stanza all’altra. Anche l’ingresso può essere arredato con armadi a muro della stessa essenza delle pareti e quindi di tatto quasi del tutto invisibili. Una scelta vincente, enfatizzata anche dall’uniformità cromatica di pavimenti e soffitti.

Le essenze che si possono utilizzare possono essere pregiato rovere per i pavimenti in legno e abete locale per pareti e soffitti. Inoltre, la resa particolarmente calda dell’abete è dovuta alla particolare tecnica di piallatura e lucidatura a cera a cui può essere sottoposto.

Pavimenti in legno con decori

Diversamente gli arredi per completare l’ambiente con pavimenti in legno, possono anche essere realizzati e progettati su misura da una falegnameria di fiducia. Parlando di artigianato possiamo anche pensare ad introdurre e realizzare dei putti lignei di pregiata manifattura i quali arredano l’ingresso, la parete stessa che può anche essere lasciata bianca per enfatizzare prospettive e volumi. Il bianco infatti è un colore decisamente bello da abbinare al legno.

L’impiego del legno per rivestire pavimenti si fonde inevitabilmente con l’evoluzione delle tecnologie edilizie di costruzione, appartiene alle più remote e antiche abitudini del costruire e del vivere, camminare sui Pavimenti di legno è da sempre sinonimo di eleganza naturale. Si tratta di un materiale che dona calore all’abitazione, dalle mille sfaccettature cromatiche, quindi adatto ad ogni tipo di arredamento e funzione.

Nella scelta di un buon pavimento in legno, bisogna tener presente, innanzitutto, il tipo di legno con qui si compone, in quanto ogni essenza differente, possiede delle caratteristiche sia cromatiche che meccaniche proprie del materiale di cui si compone.

Pavimenti in Legno rovere robusto e scuro

La disposizione delle tavole e la loro dimensione ha una funzione importante, una disposizione parallela da la sensazione di invito, una posa in diagonale riscopre i valori classici dell’antico, la dimensione vincola la diversa posa in opera. L’impiego di quest’ultimo grazie alla vasta gamma cromatica delle singole essenze è adatto ad ogni tipo di arredo e colore di cui si compone l’abitazione. Nella scelta dell’ impiego del parquet si deve tener presente la funzione che si svolge nell’ambiente in cui è previsto  in quanto si avranno delle tavole di legno più resistenti al calpestio o meno resistenti. Questa tipologia di Pavimento in legno,se ben curata, può facilmente resistere e restare in ottimo stato per molto tempo si presenta estremamente robusto.

I lati negativi di questo splendido materiale non sono poi molti, rispetto alla bellezza ed al calore che regala l’impiego del parquet nei nostri interni. Si presenta molto vulnerabile alle cose taglienti, nonostante la sua durevolezza, come gambe del letto, tacchi e oggetti molto pesanti. Per mantenerlo intatto si possono prendere diversi accorgimenti grazie all’impiego di tappeti, attenzione nello spostare mobili  che potrebbero recare danni.

Il Parquet, in quanto materiale pregiato e naturale, in base alla tipologia e al tipo di legno utilizzato per la sua fabbricazione si presenta costoso, sia nell’acquisto, sia nella posa in opera.

Pavimenti in Legno moderni

Altra caratteristica negativa del pavimento in legno è la luce del sole, in quanto la luce tende a sbiadirlo o a modificarne il colore, quindi in prossimità di aperture dove l’esposizione alla luce è duratura va protetto, attraverso dei prodotti specifici per questo tipo di rivestimento. Sicuramente i  vantaggi del parquet sono superiori rispetto ai problemi che potrebbe  dare. La scelta della collocazione dei Pavimenti in Legno va fatta in base al proprio gusto estetico ed alla fruibilità dell’immobile dove viene impiegato. La caratteristica del pavimento in legno è quella di donare una sensazione all’interno delle funzioni di benessere, bellezza e calore.

Nella progettazione più comune, il parquet viene impiegato solitamente nella zona notte in quanto è un luogo delicato per quanto riguarda il passaggio quotidiano e non è una parte della casa molto vissuta come potrebbe essere il soggiorno, cucina luoghi di aggregazione sociale. Il parquet viene inteso non solo come rivestimento ma come un complemento d’arredo in grado di interagire con il resto della casa.

Il parquet all’ingresso può sicuramente risultare un’ottima soluzione anche se è bene prendere alcuni accorgimenti dal lato pratico. Il parquet infatti è un materiale delicato, anche se esistono legni decisamente robusti antigraffio.

Pavimenti in Legno parquet ingresso

L’ingresso è la zona di passaggio, quindi è possibile adottare diverse soluzioni, una può’ essere quella di mettere dei tappeti ma se la cosa non vi aggrada, potere abbinare al parquet altri materiali come ad esempio il marmo, oppure il cotto, o altre tipologie di pavimentazioni in legno che risultano essere decisamente più’ adatte ed ottimizzare anche l’aspetto creativo e visivo del vostro ingresso. Si che sia un parquet classico o naturale, l’effetto sarà decisamente gradevole in grado di dare valore al resto della casa.

Il parquet in bagno ha sicuramente un fascino particolare, ma non solo, risulta essere adatto perché è resistente all’acqua ed alle macchie. Per il bagno si consiglia il parquet tradizionale, ovvero, un legno massiccio, perché, a confronto con il parquet prefinito, è strutturato con uno spessore di legno nobile il quale permette, nel corso del tempo, di poter essere sottoposto a più levigate e, di conseguenza, può essere verniciato e può usufruire di una speciale cera.

Pavimenti in legno in bagno

Anche il parquet trattato è ottimo per il bagno, il quale presenta diverse venature e tonalità’ di colori. Tra i parquet maggiormente indicati per il bagno, quindi più’ resistenti all’umidità si consigliano: il doussuè, adatto anche ad ambienti con riscaldamento a pannelli, il merbau per stabilità e durezza, l’iriko per l’effetto luminoso ed il teak usato anche per le imbarcazioni.

Infine, il parquet risulta essere una scelta decisamente adatta ed appropriata per il soggiorno. Si abbina perfettamente a qualsiasi stile e tipologia di arredo, si tratta di una pavimentazione “calda” in grado di entusiasmare e diffondere emozioni. Semplice da pulire e resistente, presenta varie tipologie anche se il consiglio è quello di scegliere un parquet composto da legni duri perché decisamente più robusto.

Pavimenti in legno dettagli soggiorno

Anche la finitura è importante in quanto abbina con lo stile della vostra casa, una finitura anticata infatti è consigliata a chi possiede uno stile classico, tenendo presente che si possono fare anche abbinamenti di colori, come quelli di una scacchiera riportati nell’immagine sopra, o veri e propri disegni e figure geometriche, o per le case di montagne, mentre l’effetto spazzolato si adatta meglio ad uno stile moderno dove si può scegliere anche un parquet naturale che è una delle scelte maggiormente preferite in questi ultimi tempi.

Come si Pulisce il Parquet

Come prima cosa ricordiamo che il parquet è un pavimento in legno molto delicato, quindi, non bisogna usare prodotti che lo possano rovinare o scolorire. Occorre, invece, spolverarlo e successivamente passare uno straccio morbido per pavimenti con dell’acqua tiepida o con un prodotto specifico per parquet che sia delicato.

Pavimenti in legno esempio puliziaI prodotti che si andranno ad usare devono essere delle migliori marche, si applicano con panni in microfibra e si raccomanda di seguire le dosi consigliate; alcuni vanno diluiti nell’acqua, altri di versano direttamente sul parquet, con o senza risciacquo. Il parquet inoltre può’ essere lucidato applicando un’apposita cera, questa operazione può’ essere ripetuta 1/2 volte l’anno. Diversamente, se il problema consiste in un parquet rovinato, allora non basta pulirlo, occorre chiamare una ditta specializzata per rimetterlo a nuovo.

Aliparquets, l’ambientazione ideale su misura

L’Azienda Aliparquets è molto attenda anche ai tempi, infatti nell’immagine è proposto un parquets naturale che si adatta benissimo ai tempi ecologici di oggigiorno, chiari, nitidi, neutri, dove sembra persino impossibile prendere una posizione.

Aliparquets è soprattutto qualità artigianale su misura, non solo pavimenti piani, ma anche scale. L’ambientazione è dettata dal gusto, il legno è l’assoluto protagonista a cui si aggiungono materiali ed il cuore delle loro funzioni, sia naturali che di tendenza, perché come l’Azienda stessa sottolinea, il legno non invecchia, ma si adatta allo stile di vita. Un particolare accorgimento verso il parquet predefinito in legno nobile massello costituito con tecnologia d’avanguardia e con tutta la tradizione del legno massello, punto di forza, appunto di Aliparquets.

Oggi, al vertice nelle gamme di pavimenti in legno di alto profilo, il parquet prefinito in massello ALI presenta dei requisiti di altissimo prestigio: eccellente qualità di lavorazione, verniciatura accurata, finiture che rispettano le caratteristiche dei legni, ottima resistenza al calpestio, assenza di rilascio di aldeidi, monostrato esente da rischi di distacco. Queste caratteristiche, unite insieme, contribuiscono a rendere i pavimenti in legno di Aliparquest fra i migliori presenti oggi in commercio.

Pavimenti in legno qualità Aliparquets

Un parquet di ineguagliabile eleganza e qualità, un pavimento in legno (con la L maiuscola) che vi accompagnerà nel tempo con l’immutato, piacevole confort del primo giorno.

La linea MASS Ali esalta le tonalità e le venature del massello. Pavimenti di assoluta eccellenza che trovano la loro perfetta collocazione sia nelle abitazioni private che negli spazi pubblici. La linea MASS offre tutto quello che si può chiedere ad un parquet, per donare alla vostra casa un tocco di eleganza e stile che si combina perfettamente con qualità e resistenza nel tempo.

La ditta ALI, specializzata nel parquet, utilizza per le sue elaborazioni legno massello puro al 100%, questo è selezionato dopo un processo di controllo dei requisiti.

Sono 3 i prodotti fra i quali potete scegliere, ognuna di loro rappresenta un modo differente di vivere  il parquet e a loro volta si suddividono in diversi tipi.Pavimenti in Legno esempio spessore

La collezione Mass, con le specie legnose più belle e pregiate del mondo. Tantissimi formati e spessori diversi rispettosi della tradizione italiana per ambienti domestici e spazi pubblici. Troviamo la Mass Superlistone (con grandi formati, nella versione a spigoli vivi o precalibrato e precarteggiato con bisellatura dei lati), la Maschiati (con formati classici e in diversi spessori) e la Correnti (dove vengono esaltate le tonalità e venature del legno).

La collezione PreMass, è stata la prima introdotta nel mercato e presenta un parquet tradizionale la cui messa in opera è abbastanza semplice, non richiedendo finiture in posa. Lo spessore è di 10 millimetri di cui 5 sopra il maschio.

E’ disponibile in molteplici versioni: La versione Predefinita, la Living (con venature in rilievo, spazzolatura con finitura opaca e esaltazione delle linee), la Trend (con finitura a velo opaca), la Linear (di accurata lavorazione artigianale, presenta un effetto di luminosità calda e vibrante), la Cover (rovere in tre diverse finiture), la Color (pre-composto in legno massello colorato a tutto spessore, la colorazione viene mantenuta anche dopo diverse levigature), la Intarsi (unisce le caratteristiche di La PreMass e PreMass Color) e la Cornici (con disegni decorativi ottenuti a partire dagli inserti di specie legnose diverse).

Infine, la collezione SuperPreMass, grandi dimensioni disponibili nelle versioni SuperPreMass prefinito, Living (in chiave contemporanea), Trend (un parquet che conservare nel tempo la sua bellezza), Glamour (dalla particolare spazzolatura e coloritura di superficie), Linear (dalla lavorazione artigianale) e Cornici (con elementi decorativi geometrici classici).

Cosmo Parquet:  i legni chiari 

Prefiniti Cosmo, è il pavimento in legno decisamente elegante e decisamente prezioso. Caratteristico è il calore che il legno riesce a rendere in tutti gli ambienti, la resa è oltremodo preziosa e di grande effetto. La ditta propone diverse essenze, un’ampia gamma di legni e finiture che sono sempre scelte dal cliente a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. Si tratta di prodotti certificati e di alta qualità.

Pavimenti in legno Cosmo

Prefiniti Cosmo si distingue anche per il suo processo produttivo dei parquet predefiniti, finiture oliate o verniciate, pigmentate o neutre con rifiniture bisellate oppure spazzolate nel rispetto dell’ambiente e rinnovabile. Due in particolare le linee che differenziano lo stile: linea piana dedicata alla natura, agli ambienti classici, e linea topart per ambienti moderni e decisamente originali. Infatti Prefinti Cosmo, è la vera scelta del legno e non solo.

L’azienda italiana Cosmo Parquet, fra le loro offerte presenta ben 9 tipi diversi di legni chiari: l’Acero Canadese, l’Acero Europeo, Ciliegio Americano, Faggio Crudo e Faggio Evaporato, Frassino, Larice, Pero e Rovere. Vediamoli nel dettaglio!

Pavimenti in legno Cosmo Parquet

Acero Canadese (Acer Saccharum marsh), proveniente dal Canada. Una tessitura fine e uniforme con una fibratura molto variabile, un colore biancastro che tende al bruno rosato. Presenta un’ossidazione bassa e una durezza medio elevata. Il riscaldamento a pavimento è sconsigliato. Presente nelle seguenti finiture:  TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale, TopLAQ bianco o extrabianco, TopMAT verniciato effetto olio e TopMAT avorio o rosato.

Acero Europeo (Acer Pseudoplatanus L.), proveniente dall’Europa. Una tessitura fine con fibratura variabile, talvolta ondulata. Il colore è un bianco tendente al giallo bruno; delle volte sono presenti lievi striature nerastre. Presenta un’ossidazione bassa e una durezza media. Il riscaldamento a pavimento è sconsigliato. Presente nelle seguenti finiture: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale, TopLAQ Verniciato bianco o extrabianco, TopMAT verniciato effetto olio e TopMAT avorio o rosato.

Ciliegio Americano (Prunus Serotina Ehrh), proveniente dal Nord America. Ha una tessitura fine e fibratura regolare con presenza di piccoli nodi e inclusioni gommose. Il colore è bruno rosato. Presenta un’ossidazione alta e una durezza medio elevata. Il riscaldamento a pavimento è mediamente consigliato. E’ presente nelle seguenti finiture: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale e TopMAT verniciato effetto olio.

Il Faggio Crudo proviene dall’Europa e il suo colore è soggetto a variazione. Ha una durezza media. Il riscaldamento a pavimento è sconsigliato. E’ presente nelle seguenti finiture: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale, TopMAT Verniciato effetto olio,TopLAQ bianco o extrabianco, TopMAT avorio o rosato, TopLAQ toni noce e TopMAT castagno.

Pure il Faggio Evaporato proviene dall’Europa. Ha una buona stabilità di colore e una durezza media. Il riscaldamento a pavimento è sconsigliato. E’ presente nelle seguenti finiture: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale, TopMAT verniciato effetto olio.

Il Frassino proviene dall’Europa, presenta una buona stabilità di colore di fronte alla luce e una durezza media. Il riscaldamento a pavimento con questo tipo di legno è sconsigliato. Lo troviamo nella finitura TopLAQ Verniciato satinato.

In tutta la zona giorno, ad esempio, si può decidere di rivestire il pavimento in frassino o ancora meglio, in listelli di frassino, posati a correre. Lo stesso legno è impiegato ad esempio, per la boiserie del soggiorno. Le superfici possono essere rifinite con una verniciatura trasparente opaca. Il frassino ha un colore abbastanza simile al rovere sbiancato, all’olmo o al castagno, ma risulta più chiaro, con tonalità che variano dal bianco grigiastro al marroncino, ed ha venature in grande evidenza.

Stabile e robusto, questo tipo di legno si presta alla realizzazione di parquet sia in massello sia in prefinito, adatti anche per zone a elevato calpestio. In ambienti umidi come bagno e cucina, è meglio che il frassino sia termo-trattato, sottoposto cioè ad un procedimento che con il calore ne modifica la struttura chimica, variandone le proprietà fisiche e migliorando quelle meccaniche. Chi decide per un pavimento in classico può anche optare per mobili e finiture in ebano nero che diventa un elemento di coesione alternandosi in un contrasto mirato con i toni neutri delle pareti e del pavimento. Si può pensare anche ad una soluzione la quale prevede il tavolo in legno di ebano, pensando anche ad una soluzione di luci decisamente particolare, magari con lampade a sospensione.

Il Larice, un legno europeo con una durezza media e un colore che varia a seconda della luce. Il riscaldamento a pavimento con questo tipo di legno è sconsigliato. Lo troviamo in tantissime finiture diverse: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale,TopMAT verniciato effetto olio, TopLAQ bianco o extrabianco, TopMAT avorio rosato,TopLAQ toni noce, TopMAT castagno, Spazzolato e Spazzolato rusticato.

Poi abbiamo il Pero, anche questo europeo, il cui colore è soggetto alla variazione delle luce. Presenta una durezza media e l’uso del riscaldamento a pavimento con questo tipo di legno è sconsigliato. Lo troviamo nelle finiture:  TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco, TopMAT verniciato effetto olio.

Infine, abbiamo il classico Rovere proveniente dall’Europa centro orientale (Quercus Petraea (Matt) Liebl. Quercus Robur L.). La sua struttura istologica è caratterizzata da una tessitura grossolana con fibratura talvolta deviata; il taglio radiale può evidenziare i raggi midollari (specchiature) che non sono difetti. Il colore è bruno giallastro, l’ossidazione media, la durezza medio elevata. E fra tutta la serie di pavimenti con legni chiari questo è l’unico consigliato per chi desidera applicare il riscaldamento a legno. Lo troviamo presente nelle finiture: TopLAQ Verniciato satinato, TopLAQ Verniciato opaco naturale, TopLAQ bianco o extrabianco, TopLAQ toni noce, TopMAT verniciato effetto olio, TopMAT avorio o rosato, TopMAT castagno, Spazzolato, Spazzolato rusticato.

Certificazione pavimenti in legno

Infine, una particolare tipologia di pavimento in legno è il pavimento ad assi che propone sia colori scuri che chiari. I toni chiari sono tipici e caratteristici dei paesi nordici, un esempio ne è l’acero, mentre i toni scuri come il wangè ma anche il pino, sono particolarmente di moda, anche se il richiamo al naturale è oggi molto forte ma anche piu’ facile da trovare rispetto ad un wangè.

Pavimenti in legno ad assi

Da ricordare, prima dell’acquisto, che il legno cambia colore e questo a causa dell’ossidazione. Tutti i legni hanno la tendenza a scurire tranne il teak. Nell’immagine sotto è rappresentato il legno antico, estremamente prezioso, da scegliere con la massima ed estrema cura, e verificare sempre, in caso di acquisto, che deve essere accompagnato da un certificato di legno antico che deve riportare e dimostrare l’assoluta qualità del prodotto.

Pavimenti in legno:  il linoleum

Se nessuno vi ha mai detto che puoi farti un finto parquet spendendo poco o se non sapete che, invece di rifare il pavimento da capo, potreste sempre avere una soluzione moderna e accessibile… Anche con un budget basso, sappiate che il linoleum può essere la risposta ai vostri problemi.

Pavimenti in legno parquet linoleum

Spesso capita che non si possono affrontare grosse spese soprattutto se si è appena acquistato ed arredato una prima casa. Allora, pensare al linoleum può essere una soluzione soddisfacente per poco tempo o per sempre. Non costa tanto, si lava bene, l’estetica segue sempre la moda ed hai veramente una vasta scelta di combinazioni adatte al vostro nuovo appartamento.

Il linoleum è stato creato per la prima volta in Inghilterra, circa cento anni fa ed era costituito da materie prime naturali, come ad esempio la farina di sughero e legno, olio di lino e tessuto di juta. Adesso la sua composizione è un po’ cambiata e migliorata sotto diversi punti di vista, ma è sempre ottima per chi ci tiene a rispettare l’ambiente in quanto, oltre ai soliti materiali ne sono stati aggiunti altri ma comunque di origine naturale.

Ci si potrebbe confondere ma, quando si parla di linoleum per la casa, non si tratta del solito pavimento di gomma che si nota spesso negli ospedali, negli uffici e nelle scuole, ma di un pavimento molto più elegante ed adatto ad un ambiente casalingo e che si adegua a veramente tutte le stanze (anche per bagno e cucina).

Pavimenti in legno colori linoleum

L’installazione è veramente molto facile e veloce e consiste nell’incollare il telo di linoleum sull’esistente pavimento o sul cemento. È un procedimento che può essere compiuto anche autonomamente ma puoi anche decidere di chiamare una ditta specializzata. È una soluzione davvero moderna che ha i suoi pro ed i suoi contro come tutto del resto.

Tra i vantaggi si può dire che la sua longevità è molto rilevante infatti, se viene pulito correttamente e mantenuto bene, può durare diversi anni anche nelle stanze in cui ci si passa gran parte della giornata. Inoltre esistono diverse procedure di manutenzione ed è possibile anche riparare qualche parte danneggiata grazie a dei prodotti appositi.

Si può dire che il linoleum sia adatto anche alle famiglie con bambini, in quanto è più morbido rispetto alle classiche mattonelle e quindi, anche i più piccoli, non rischieranno di farsi tanto male.

Naturalmente esistono degli svantaggi e ce n’è uno in particolare. Durante l’installazione bisogna far molta attenzione a far aderire bene il telo al sottostante pavimento perché potrebbero conseguentemente presentarsi dei problemi di umidità sotto il linoleum. Un altro aspetto negativo è costituto dalle scarpe di gomma che potrebbero lasciare delle strisciate sul tuo pavimento ma è comunque un problema abbastanza irrilevante e risolvibile.

Un’alternativa, se si vuole spendere ancora meno pur avendo in casa le stesse caratteristiche, è il vinile che sta diventando molto usato anche nelle case ed ha un prezzo molto basso.

Qualunque sia la vostra scelta sappiate che oltre a spendere il giusto avrete un pavimento nuovo di zecca che potrà sembrare quello che volete. Infatti, avrete la possibilità di scegliere fra tantissime opzioni tra cui, come si diceva inizialmente, il finto parquet che sembra anche più bello di quello vero.

Leggi anche:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Un commento su “Pavimenti in legno: consigli per il parquet”

  1. io per la mia abitazione ho scelto un parquet industriale, ho due gattini che con le loro unghie camminano continuamente, ma il parquet industriale non è stato minimamente danneggiato.

Lascia un commento