Ristrutturazione casa: tutti i consigli pratici

La ristrutturazione casa è un’attività che occorre pianificare per tempo e che coinvolge tutta la famiglia!

Approfittare delle belle giornate estive è il momento ideale per decidere di intraprendere delle attività di ristrutturazione casa, di modifica degli ambienti dell’abitazione, di lavoro, la propria villa o altro! Quando è il momento di avviare al ristrutturazione casa, allora la prima cosa da calcolare sono i costi che devono essere sostenuti, i materiali che devono essere utilizzati, il progetto che deve essere realizzato e quant’altro. Per questo vi è necessità di affidarsi a  seri Professionisti e Tecnici di settore in grado di offrire consulenza e la giusta informazione sui lavori. E’ importante infatti trovare un giusto equilibrio tra le nostre necessità e le effettive possibilità di ristrutturazione casa.

Poi bisogna capire quale parte ha bisogno di essere sottoposta ad attività di ristrutturazione casa. Scegliere i materiali giusti, capire che tipo di stile vogliamo per il nostro arredamento, progettare la casa dei nostri sogni. Beh, le idee sono tante e gli sbocchi di scelta di ristrutturazione casa; però è sempre bene affidarsi a dei veri e propri consulenti di settore, specializzati in ristrutturazione casa che siano in grado di mettere in pratica le nostre idee. A volte è necessario fare dei lavori di muratura, magari perché le pareti sono usurate, o  hanno bisogno solo di una rinfrescata.

L’impianto elettrico ha anche una sua importanza per definire al meglio l’illuminazione degli ambienti; cosi come ha importanza l’impianto idraulico che va studiato nei minimi dettagli in quanto corre all’interno di pareti e pavimenti. Certo, quello che definisce lo stile della casa sono  i pavimenti e i rivestimenti, perché i pavimenti, che siano di legno o ceramica o altro, hanno caratteristiche e spessori diversi.

I pavimenti e i rivestimenti sono in grado infatti di cambiare totalmente faccia ad una casa e di dare un tocco assolutamente diverso rispetto a quello precedente. E’ comunque importante sceglierli all’inizio dei lavori di ristrutturazione casa e non alla fine perché secondo il tipo saranno decisi gli spessori dei sottofondi e la posizione di porte e finestre.

Quando si vive nella casa che si vuole pensare alla ristrutturazione casa, a volte, ci si dimentica di quanto una stanza sia importante per la propria quotidianità: per esempio, si inizia la ristrutturazione del bagno e ci si ritrova a non poter utilizzare i sanitari  o la doccia e a cercare soluzioni dell’ultimo minuto. E’ assolutamente necessario dunque programmare il tutto dall’inizio. Se l’abitazione ha un secondo bagno ci si può organizzare facilmente ma se non è disponibile bisogna anche avere una soluzione alternativa come partenti che ti possono ospitare per un giorno, gentilissimi vicini di casa, o in extremis, una notte in albergo.

Ristrutturazione casa ingressoLo stesso problema può capitare in cucina, non potendo dunque cucinare per alcuni giorni. In questo caso si può andare al ristorante o adattarsi con un forno microonde. Bisogna anche programmare bene la ristrutturazione delle stanze da letto: se la casa è grande si può dormire nella camera degli ospiti, se la casa è piccola bisognerà organizzare il salotto. Per quanta riguarda le pulizie, se possibile, occorre ripulire l’area di lavoro a fine di ogni giornata in modo da ridurre la sporcizia in giro per casa. Serviranno tanti sacchi per l’immondizia e se i detriti sono troppo ingombranti, occorre assicurarsi che l’impresa se ne disfi in maniera corretta.

Ristrutturazione casa: la cucina

La ristrutturazione della cucina, diventa per molti “obbligatoria” quando si fanno dei lavori di restauro, non solo perché la cucina è, e rimane, il vero “focolare domestico”, ma perché rappresenta, per molti italiani, il ritrovo unico e vero della famiglia. Realizzare un buon progetto, prima di effettuare la ristrutturazione, è fondamentale; è importante infatti avere almeno due o più soluzioni progettuali. Per quanto riguarda l’esecuzione dei lavori edili, è necessaria anche la richiesta dei permessi e delle certificazioni degli impianti elettrici e idraulici realizzati.

Ristrutturazione casa la cucina

Se lo spazio per la cucina è piccolo, bisogna prendere con cura tutte le misure, ovvero, larghezza, altezza, posizione delle porte, finestre e scarichi. Prima di iniziare i  lavori, è bene sapere cosa e quanto si dovrà affrontare e le relative spese; solitamente per il rifacimento completo di una cucina, si dovrà verificare cosa andrà smantellato e di conseguenza sostituito come: rimozione del lavello, del rivestimento in ceramica o piastrelle, demolizione del pavimento, rimozione dei tubi del vecchio impianto idrico, rimozione del vecchio impianto gas ed elettrico, raschiatura delle vecchie pareti e soffitti, sostituzione con nuove tubazioni per impianto idrico, impianto gas, nuovo impianto elettrico, rifacimento pavimenti e rivestimenti, pittura su pareti e soffitti, nuovo lavello e nuovi accessori…

Per questi motivi, la ristrutturazione della cucina, deve partire da un progetto ben chiaro e studiato scrupolosamente nei dettagli. E’ opportuno scegliere sempre materiali ottimi e resistenti, dall’impiantistica alle piastrelle, dall’illuminazione ai mobili finali, inclusi gli elettrodomestici classe A o AA. La cucina si deteriora prima di altri ambienti perché risulta essere lo spazio più frequentato della casa; da qui nasce l’esigenza di dover cambiare l’arredamento per creare un ambiente più sano e quindi più igienico.

Le soluzioni possono essere versatili alle richieste, si possono creare ambienti classici, moderni, si possono creare rustici, ambienti eleganti e personali. La cucina in muratura, per esempio, fa parte, per tradizione, dello stile italiano e acquista valore in base anche ai materiali ed ai rivestimenti usati, come il marmo, la pietra o il cotto. Indipendentemente dallo stile, è però necessario ricordare che una buona cucina deve essere costruita, o meglio “ristrutturata” con una buona stabilità e resistenza alle condizioni di calore, vapore ed umidità del vostro ambiente.

Ristrutturazione casa: la camera da letto

La camera da letto è il luogo dell’intimità, della passione, della condivisione delle emozioni più profonde di una coppia. L’arredamento di un luogo di questa importanza non può essere lasciato al caso, e deve essere seguito nei minimi particolari. Nonostante la nostra camera da letto possa soddisfare tutte le nostre esigenze, a distanza di anni ci può essere la voglia di rinnovarne la forma, per aggiungere un tocco di modernità e di nuovo che possano far rinascere entusiasmo e vitalità.

Ristrutturazione casa camera da letto

Ristrutturare la propria camera da letto è sicuramente un’operazione importante, sia dal punto di vista economico che dal punto di vista logistico. Per questo motivo è assolutamente consigliato affidare i nostri desideri di modernità o cambiamento ad occhi e mani esperte, che lavorano nel settore dell’arredamento da tanto tempo, e che potranno seguirci passo dopo passo, consigliandoci e indirizzandoci verso la migliore soluzione possibile, in modo da gratificare al massimo le nostre molteplici aspettative. A partire dalla scelta del tipo di pavimento, passando attraversi i rivestimenti interni e il colore delle pareti. In un secondo momento, poi, sarà fondamentale la scelta del mobilio. Mantenere i nostri vecchi mobili ed adattarli ad un nuovo ambiente è certamente possibile, ma difficilmente potremmo farcela da soli senza correre rischi di non essere soddisfatti, alla fine delle operazioni. Affidarsi ad un esperto ci consentirà di vivere questo momento di passaggio senza ansie o frenesie, godendo di ogni momento di questa nuova rinascita estetica.

È  pratica abbastanza diffusa ultimamente quella di  inserire un bagno in camera da letto, per poter unire i due luoghi privati per eccellenza in un unico ambiente. Anche nella scelta del tipo di bagno, dei suoi arredi e corredi, va sempre tenuto in considerazione il luogo in cui deve essere inserito, in modo tale che tutto possa unirsi armoniosamente e in maniera equilibrata, risultando elegante ma mai esagerato o pacchiano.

Nel nostro territorio ci sono molte aziende in grado di soddisfare tutte le vostre esigenze, ognuna caratterizzata da estrema professionalità e cortesia, dotate di una vasta gamma di prodotti unici e di alto livello.

Ristrutturazione casa e agevolazioni fiscali

Ottenere le agevolazioni fiscali è semplice, ma bisogna stare attenti a rispettare le condizioni previste, pena la perdita irrevocabile dei benefici goduti. In presenza di un unico intestatario delle fatture e dei bonifici relativi alle spese per la ristrutturazione di un immobile, la detrazione del 36% spetta anche al coniuge a condizione che nella fattura venga annotata la percentuale di spesa sostenuta da quest’ultimo.

Ristrutturazione casa progetto

Il coniuge che non ha trasmesso la comunicazione di inizio lavori, inoltre, dovrà indicare, nell’apposito spazio della propria dichiarazione dei redditi, il codice fiscale del soggetto che l’ha inoltrata. In caso di acquisto da parte dei due coniugi di un immobile ristrutturato da parte di un’impresa costruttrice, la detrazione forfettaria del 25% sul prezzo di acquisto spetta a ciascuno in relazione alla quota di proprietà. I professionisti che utilizzano l’immobile anche ai fini abitativi possono detrarre il 55% per gli interventi di riqualificazione energetica anche se le spese -nella misura del 55%- sono state dedotte dal reddito del lavoro autonomo. Unica condizione, possedere l’immobile in base ad un titolo idoneo-proprietà, locazione, ecc… e aver effettivamente mantenuto le spese a proprio carico. Nel caso in cui il lascito ristrutturato venga concesso in comodato gratuito, l’erede perde la possibilità di continuare a fruire della detrazione Irpef del 36% per le spese di ristrutturazione.

Ristrutturazione casa in stile liberty

Ci sono appartamenti che hanno oltre cent’anni e non lo dimostrano, strutture che rispondono pienamente ai dettagli stilistici del primo Novecento, e vengono abitati soprattutto dalle giovani coppie “work in progress”.

Stiamo parlando dello stile Liberty, e della ristrutturazione dei pavimenti in rovere a spina di pesce con fascia e bindello, dei serramenti con eleganti modanature, dalle finestre con vetrate a piombo, ed un arredo essenziale ed evocativo caratterizzato da mobili e complementi scelti con gusto nel rispetto dell’architettura e collocati con apparente nonchalance lasciando ampi spazi liberi per futuri interventi ed aggiunte.

Ristrutturazione casa stile liberty

Lo stile Liberty viene spesso evocato sulle pareti, dai decori dei soffitti, e dagli accessori che lo arredano, un esempio di lusso e stile è dato ad esempio dalla poltrona Barcellona di Mies Van Der Rohe per Knoll, o daltappetto in cavallino, puof Joy di Edward Van Vliet per Moroso e dalle sedie anni ’50. Solitamente il soggiorno è comunicante con il pranzo e viene caratterizzato da un tavolino-sgabello che può avere finiture in bronzo, a lato viene posto un mobile di origine mongola della fine dell’ottecento, accanto ad un divano in pelle nera. Anche i dipinti sono molto particolari, dipinti contemporanei, tra le vetrate liberty e stucchi d’epoca.

Questi appartamenti sono caratterizzati dal contesto del palazzo, accolti da scale in ferro battuto, mentre sempre all’interno, a richiamare lo stile che si respira fin dall’ingresso al palazzo, sgabelli in alluminio stropicciato e sedie con seduta e schienale in resina multicolore.

Per la cucina si sceglie il nero e l’acciaio, solitamente quest’ambiente prende luce da una finestra a tutta altezza; le pareti sono attrezzate, abbinano a moduli, ad esempio in rovere scuro ed i pensili sono in vetro temperato; gli elettrodomestici poggiano su lastre rettangolari di acciaio e le piastrelle color antracite richiamano quelle dei metrò londinesi degli anni ’30. Le ceramiche rettangolari vengono scelte bianche, su cui vi è spesso appeso un telefono a muro anni venti.

Molta attenzione viene data anche al tessile della camera da letto, dove spesso vengono aggiunti anche tavolini colorati e lampade in stile, non mancano boiserie in legno dipinto di bianco, bauli militari su cui spesso poggia un grammofono riprodotto negli anni ’60. Il bagno è rivestito di mosaico satinato, sopra lo specchio è possibile aggiungere applique e rubinetteria nera. Non possono mancare nemmeno i faretti ad incasso che illuminano l’ingresso con il pavimento graniglia e delle sculture in pietra, questa, è la perfezione dello stile liberty.

Ristrutturazione casa, regole utili

Se l’intenzione è quella di rimodernare casa tua, sappi che esistono delle regole da seguire anche per quanto riguarda la ristrutturazione di un appartamento. Ristrutturare non è sempre facile ma spesso è necessario. Il problema è… quali sono le idee di partenza? Ci sono delle cose importanti da sapere assolutamente? Scopriamolo insieme. La ristrutturazione è un’operazione molto frequente che spesso non riguarda solo l’estetica di una casa ma è anche un dovere. Infatti, quando si compra una casa nuova, non sempre è perfetta e ci sono alcuni lavori e modifiche che vanno fatte necessariamente.

ristrutturazione casa rustico

Non è un gioco da ragazzi. Ma ecco quali sono le regole ed i principi di base che devono restare nella tua mente fin dal primo momento in cui decidi di avviare al ristrutturazione casa. Ci sono degli accorgimenti da seguire, soprattutto se bisogna andare a modificare alcune zone principali dell’appartamento. Infatti, come prima cosa dovresti sapere che se hai intenzione di “bucare” una parete e farci una porta dovrai capire se si tratta di un muro portante della tua casa. Se così fosse, dovresti effettuare un processo che si chiama “adeguamento sismico”, che servirà per assicurarti che quella parete mantenga le sue caratteristiche anche dopo averci inserito una porta. E questo non è ancora nulla: ristrutturare un appartamento è un procedimento che necessita davvero di tante attenzioni.

Sappi che, prima di avviare una ristrutturazione casa, è spesso necessario parlare con il proprietario (o ex proprietario) dell’immobile e/o, se si tratta di un condominio, con l’amministratore incaricato. Infatti è possibile una ristrutturazione casa ma, a volte, ci sono delle modifiche che non possono essere fatte o che, perlomeno hanno bisogno di un permesso specifico.

È quindi molto importante informarsi prima che sia troppo tardi e che tu abbia già cominciato a ristrutturare. Questo vale anche se vuoi cambiare il pavimento, imbiancare una facciata, cambiare le finestre o le porte, rifare il bagno, inserire nuove pareti o abbatterne qualcuna già esistente… Insomma, è sempre meglio essere sicuri al 100% prima di partire con i lavori di ristrutturazione casa.

Qualche volta sono anche necessari dei permessi del comune della tua città o paese per ristrutturazione casa. Ad ogni modo, affidandosi ad una ditta seria, potrai evitare questi problemi ma dovrai comunque fare attenzione.

Passando al lato pratico, sappi che quando si decide di ristrutturare casa è necessario avere le idee ben chiare e non partire con i lavori prima di essere completamente certi di quello che si sta per fare anche perché non sempre potresti avere la possibilità di cambiare idea sul progetto di ristrutturazione casa. In più ricorda che in questi casi, a meno che tu non sia un esperto o un’esperta, l’aiuto di un professionista sarà obbligatorio!

Detto questo, prendi le tue precauzioni, fatti un idea molto precisa e studia molto bene tutte le tue possibilità. Una volta che avrai il progetto in mano e la testa piena delle giuste informazioni, comincia a ristrutturare la tua casa. Sicuramente sarà un passo molto importante che cambierà parte della tua vita… quindi pensa bene a tutto e non scordarti di chiedere le informazione inerenti alla ristrutturazione casa utili a chi di dovere, onde evitare problemi seri e/o multe.

Leggi anche:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento