Zanzariere, Comodi accessori per Porte e Finestre

Le zanzariere sono un accessorio sempre più indispensabile nelle abitazioni, specie nei periodi estivi per proteggere gli ambienti interni dagli insetti con soluzioni poco ingombranti o fastidiose. Scopriamo insieme le caratteristiche e i modelli che fanno al caso vostro!

Grazie alle zanzariere riuscirete a tenere le finestre aperte d’estate inibendo l’ingresso a zanzare ed insetti vari attirati dalla luce interna. Soprattutto nella bella stagione e in zone particolarmente umide, è spesso necessario prendere misure drastiche per contrastare la presenza di insetti dannosi e noiosi all’interno di abitazioni e luoghi di lavoro: uno degli strumenti più efficaci e privo di controindicazioni per la salute dell’uomo e dell’ambiente è sicuramente l’installazione di zanzariere.

Perché montare le zanzariere sugli infissi?

In molte zone d’Italia, specie in quelle calde, umide e pianeggianti, la presenza di insetti insidiosi come le zanzare comuni e la più aggressiva zanzara tigre, è spesso notevole.

zanzariere per finestre

La zanzara tigre originaria del sud-est asiatico, che si è aggiunta alle zanzare comuni (autoctone) dagli anni novanta del secolo scorso, è attiva anche durante le ore diurne, rendendo così sconsigliabile a qualsiasi ora tenere le finestre aperte per rinfrescare l’ambiente. Le zanzariere montate su finestre, porte finestre e altre aperture sull’esterno consentono di ovviare con eleganza ed efficacia a questo problema.

Zanzariere: qualità, affidabilità e vantaggi

Le zanzariere sono costituite da una rete a trame molto fitte e bloccano il passaggio delle zanzare consentendo però l’ingresso di luce e aria. Dai modelli più semplici, composti essenzialmente da un telaio sul quale è tesa la rete che si applica alla finestra, a quelli più sofisticati come le zanzariere a scomparsa, dove la tela si avvolge su un opportuno supporto inserito nel telaio o in un contro-telaio della finestra o della porta, le zanzariere sono una soluzione ottimale al problema degli insetti.

Gli avvolgitori delle zanzariere possono essere disposti sia orizzontalmente che verticalmente: nel primo caso la zanzariera potrà scorrere, entro appositi binari, in senso verticale, mentre il secondo caso, più adatto alle porte-finestre, prevede lo scorrimento della zanzariera in orizzontale.

Essendo strutture relativamente leggere, e, potenzialmente, fragili è bene scegliere prodotti di qualità e affidarsi ad aziende di comprovata affidabilità. Se vi trovate nella necessità di dover installare zanzariere a personalizzate affidatevi ad un’azienda che mette a disposizione del cliente la consulenza migliore, ottimi prodotti e un’eccellente posa in opera eseguita da personale qualificato.

L’importanza delle zanzariere talvolta passa come inosservata agli occhi del proprietario di un’abitazione, ma essa si presenta come uno degli oggetti più utili da installare nella propria abitazione, ed in particolare nelle finestre.

Uno dei vantaggi nell’utilizzo di zanzariere consiste nel fatto che grazie a questi prodotti, i fastidiosissimi insetti, sopratutto nelle calde notti dell’estate, potranno essere bloccate ed eliminate, permettendo al proprietario dell’abitazione di poter fare delle buone dormite rilassanti, senza doversi svegliare a causa del fastidio che arrecano le zanzare, senza dover riempire la propria stanza da letto di prodotti chimici come insetticidi, che sono molto dannosi per la salute sopratutto durante la notte, ed infine, i proprietari dell’abitazione potranno svegliarsi l’indomani mattina senza ritrovarsi il corpo pieno di pizzichi di zanzara, cosa che spesso accade se non si possiedono le zanzariere, e che oltre essere fastidiosi, in quanto danno moltissimo prurito, potrebbero trasformarsi in un qualcosa di molto più pericoloso del previsto.

zanzariere per porte-finestre

Detto questo, bisogna capire generalmente come si riesce a distinguere una buna zanzariera da una che effettivamente è realizzata con dei materiali poco buoni, cosa che potrebbe danneggiare il proprietario dell’abitazione: questo poiché se la zanzariera dovesse rompersi dopo pochissimo tempo dal momento in cui viene installata e utilizzata, lo stesso proprietario sarebbe costretto a doverla sostituire, e quindi a dover spendere nuovamente del denaro per proteggersi dagli insetti notturni e non.

Come riconoscere una zanzariera di qualità

Il riconoscimento delle buone zanzariere è molto semplice: generalmente, quelle con la maglia più resistente e grossa sono le zanzariere che hanno il maggior livello di resistenza, perché come detto prima, possiedono una fitta rete che è in grado di resistere ai piccoli urti accidentali, e che quindi evita che al minimo contatto la stessa rete possa, in un qualche modo, bucarsi e danneggiarsi.

Alto fattore da prender in considerazione riguarda la zanzariera è la sua funzione di scorrimento: essendo dotata di parte estraibile che permette al titolare di chiuderla o aprirla, se questa dovesse essere troppo dura da utilizzare, allora si parla di zanzariera poco conveniente, per il semplice fatto che tirando troppo il meccanismo, questo potrebbe danneggiarsi, e lo stesso accade per le zanzariere troppo molli.

È quindi importante trovare un meccanismo flessibile ma non troppo, per evitare che la zanzariera si rovini subito, e pertanto, come detto poco prima, costringer il proprietario di una casa a dover sostituire continuamente le zanzariere dopo poco tempo che esse vengono acquistate e montate sulla finestra: vediamo ora alcuni modelli di zanzariere con relative caratteristiche e meccanismi completamente diversi tra di loro.

Le zanzariere verticali: modelli e caratteristiche tecniche

La prima tipologia di zanzariere che si possono installare sulle proprie finestre sono le zanzariere di tipo verticale: queste zanzariere sono quelle più classiche e comuni nelle proprie abitazioni, anche perché da un punto di vista economico, le zanzariere verticali, almeno i modelli base, sono quelli che vengono a costare di meno.

Le zanzariere verticali sono quelle che generalmente comprendono un rullo posto sul cassettone, il quale serve per contenere e avvolgere la zanzariera una volta che questa viene aperta, di dimensioni abbastanza contenute, le quali si adattano ad un qualsiasi tipo di finestra, anche perché le dimensioni del cassettone e della stessa zanzariera può essere differente, e ovviamente maggiore sarà la finestra sulla quale dovrà essere installata la zanzariera, maggiore sarà la dimensione della stessa, in quanto avere una zanzariera verticale che copre solamente la metà della finestra sarebbe in qualcosa di completamente insensato.

Zanzariere avvolgibili verticali a molla

Si tratta del sistema più diffuso nelle applicazioni per finestre. La scelta tra diverse dimensioni di cassonetti disponibili, consente di soddisfare la quasi totalità delle richieste di installazione. L’impiego di ganci registrabili garantisce una perfetta tensione della rete anche in presenza di “fuori squadro”. Ulteriori opzioni, quali lo spazzolino anti-vento o il “freno visco-dinamico”, conferiscono alla zanzariera una migliore funzionalità ed una maggiore sicurezza di utilizzo.

Zanzariera avvolgibile bilanciata a catena

Questo tipo di zanzariera rappresenta un’ intelligente opzione che rivoluziona i tradizionali sistemi avvolgibili con comando a catenella. Essa estende i vantaggi tipici delle zanzariere a molla anche a quelle a catenella. Con questo sistema, la rete mantiene sempre la sua tensione ottimale, come con le zanzariere a molla, conservando inalterata la praticità dei sistemi a catenella. L’uso delle zanzariere a catenella, in contesti di passaggio frequente, viene semplificato in quanto permette di lasciare la barra maniglia in qualsiasi posizione lungo le guide, senza timore che la zanzariera si riavvolga o si richiuda autonomamente. Il sistema di bilanciamento tra la molla di richiamo e il contrappeso appositamente calibrato consente di annullare l’effetto della forza di gravità sulla barra-maniglia rendendone il funzionamento fluido e preciso, a tutto vantaggio della maneggevolezza e dell’usabili.

Le zanzariere laterali

Una casa non è composta solo ed esclusivamente da finestre: ovviamente ci sono anche delle porte, le quali magari danno all’esterno della propria abitazione e che si affacciano al giardino, cosa che si tramuta in incubo sopratutto durante le notti estive, poiché basta dimenticarsi di chiudere la porta che le zanzare entrano dentro casa, o di soffocare poiché se la porta venisse chiusa, l’aria farebbe fatica a girare, e di conseguenza le grandi temperature estive non farebbero altro che scaldare l’ambiente, e creare e successivamente aumentare il malcontento del proprietario della casa.

zanzariere per porta finestra con balcone

Esiste quindi una soluzione per stare al fresco ed evitare che le zanzare possano pungere e stressare il proprietario dell’abitazione? Ovviamente sì, e questa soluzione ha un nome molto semplice, ovvero zanzariere laterali: senza di esse, tutte queste situazioni, seppur poco gravi e facilmente risolvibili, potrebbero manifestarsi e, come detto prima, creare una sorta di nervosismo da parte del proprietario della casa, ma anche da parte delle altre persone che vivono con lui nella stessa abitazione.

Le zanzariere scorrevoli

Altro tipo di zanzariera, ed altro utilizzo particolare: si parla ora delle zanzariere scorrevoli, le quali, come quelle laterali, permetteranno all’utente di avere una grandissima protezione contro gli insetti, indipendentemente dal fatto che si tratti di giorno o di notte oppure che si tratti di stagioni calde o fredde, in quanto gli insetti difficilmente conoscono giorni liberi.

Le zanzariere scorrevoli sono, sotto un certo punto di vista, molto simili a quelle laterali, in quanto la loro struttura e funzione si differenzia per pochissimi aspetti: come prima cosa, si può subito sottolineare il fatto che le zanzariere scorrevoli sono quelle che hanno una dimensione leggermente più elevata rispetto a quelle laterali per quanto riguarda la larghezza, in quanto queste difficilmente sono dotate di cassettone che permette alla zanzariera di essere riavvolta, ma bensì hanno una seconda parte, composta sempre da un telaio di rete resistente, che risulta essere fisso.

Le zanzariere a telaio fisso

L’ultima tipologia di zanzariere che possono essere acquistate ed utilizzate dal proprietario di una casa risulta essere la zanzariera con telaio fisso: questa tipologia di zanzariera si presenta con un corpo totalmente differente rispetto le altre zanzariere e con delle caratteristiche uniche, che rendono appunto completamente diversa questa tipologia di zanzariera da tutte le altre.

Cosa contraddistingue le zanzariere a telaio fisso da tutte le altre? Semplice: come dice la parola stessa, questa particolare tipologia di zanzariera è composta da un unico telaio e da nient’altro, e pertanto non ci saranno cassettoni, motorini automatici o qualsiasi altra cosa che aumenta le funzioni delle zanzariere a telaio fisso.